Cos’è l’acido glicolico e a cosa serve?

Scopri come si usa, quali sono i benefici e gli effetti collaterali dell’acido glicolico.

Questo è uno dei miei argomenti preferiti: amo molto l’acido glicolico e ne faccio uso da tanti anni.

I benefici sono stati tanti per la mia pelle ed anche piuttosto evidenti.

Scopriamo cos’è l’acido glicolico e come funziona!

Cos’è l’acido glicolico

L’acido glicolico appartiene agli alfa-idrossiacidi ed è il più importante di questo gruppo di sostanze.

Si tratta di acidi organici, non tossici, di derivazione naturale.

In particolare, l’acido glicolico viene estratto dalla canna da zucchero, dalla barbabietola e dall’uva.

L’acido glicolico non è un semplice cosmetico, ma una via di mezzo tra un farmaco ed un cosmetico.

Per questo prende il nome di “cosmeceutico”.

Dal punto di vista chimico, possiede una struttura molto piccola, per cui penetra agevolmente nell’epidermide e ne stimola le strutture in profondità.

Da leggere: recensione della Crema corpo all’acido glicolico di Fitocose

benefici dell'acido glicolico

A cosa serve l’acido glicolico

L’azione principale dell’acido glicolico è quella di esfoliare la pelle, cioè rimuoverne gli strati superficiali.

In una parola: rinnovarla, attenuare le rughe e di conseguenza farla apparire più giovane.

A seconda delle concentrazioni in cui viene impiegato, può essere usato per penetrare negli strati profondi dell’epidermide, fin quasi al ridosso del derma (operazione che può effettuare solo il medico nel suo studio) oppure per rinnovare gli strati superficiali della pelle (questa azione può essere facilmente svolta da un cosmetico di uso comune).

Grazie a questa stimolazione, la pelle fa una sorta di ‘ginnastica’, mantenendosi giovane, vitale e luminosa e lungo.

L’azione dell’acido glicolico cambia a seconda delle percentuali in cui viene usato.

A casa possiamo utilizzare soltanto prodotti (lozioni, creme, maschere) a bassa concentrazione (dall’1 al 15%) ma che comunque producono un effetto importante per la pelle: la idratano in profondità e la levigano.

Per ottenere maggiori effetti ringiovanenti ed anti-invecchiamento cutaneo bisogna recarsi dal medico che potrà utilizzare percentuali di acido fino al 70% con risultati ben più evidenti.

Comunque anche a percentuali del 12-15% l’acido glicolico, con un uso prolungato e costante, può dare risultati davvero soddisfacenti.

Il cosmetico migliore per veicolarlo è la crema, esistono poi anche lozioni, sieri e maschere.

Da leggere: recensione del Pre-Trattamento Acido di Alkemilla

I benefici di un trattamento all’acido glicolico

  • Idratante. Va bene sia per la pelle del viso che per quella del corpo. Idrata profondamente l’epidermide
  • Esfoliante. Sia sul viso che sul corpo, l’acido glicolico aiuta il rinnovamento dell’epidermide, eliminando le cellule superficiali della pelle, ormai morte, che la rendono opaca e ruvida
  • Rigenerante. Direttamente collegata alla funzione precedente. Eliminando le cellule morte, l’acido glicolico permette il ricambio ed il rinnovo cellulare, conferendo alla pelle un aspetto più fresco e luminoso
  • Levigante. Hai presente la pelle a buccia d’arancia su fianchi, ginocchia, gomiti, braccia e spesso anche sulle gambe? L’acido glicolico è utilissimo per eliminare questo fastidioso effetto e restituire alla pelle la sua naturale setosità. Idem per i grani di miglio del contorno occhi (ma in questo caso va adoperato con molta cautela)
  • Anti-rughe. Per ottenere un effetto antiage, bisogna adoperare alte percentuali di acido glicolico. Tuttavia, anche un cosmetico casalingo può fare la sua parte, stimolando la produzione di collagene ed elastina, i principali sostegni della pelle
  • Anti-macchie. Un cosmetico con adeguate percentuali di acido glicolico aiuta a prevenire la formazione di macchie della pelle scure. Usato con regolarità schiarisce notevolmente le macchie (solari, senili e i melasmi/cloasmi) in qualche caso eliminandole completamente
  • Anti-smagliature. Lungi dal dire che l’acido glicolico a percentuali casalinghe possa eliminare le smagliature, specie se di vecchia data. Tuttavia, usato costantemente, può contribuire ad assottigliarle
  • Anti-acne. Liberando i pori da cellule morte ed impurità, l’acido glicolico aiuta indirettamente a guarire la pelle afflitta da acne e dai suoi caratteristici segni
  • Anti- peli incarniti e la maledetta follicolite. Proprio per la sua azione esfoliante e per il fatto che ‘stappa’ i pori, l’acido glicolico è l’ideale per prevenire la nascita dei peli incarniti, vera tortura per molte persone.

Trattamenti all’acido glicolico

  •  Crema viso acido glicolico 8%

Crema viso formulata con l’8% di acido glicolico. Adatta per la pelle asfittica, impura, ma anche matura con rughe e macchie scure. E’ consigliabile iniziare con una bassa percentuale di acido, per poi passare ad una concentrazione più alta (12%). La crema ha un finish idratante ed asciutto.

  • Crema viso acido glicolico 12%

Crema viso con il 12% di acido glicolico. Ha una incisiva azione esfoliante ed antietà ed è indicata anche per attenuare le macchie della pelle. La vedo più adatta a pelli già abituate all’acido glicolico, più spesse e mature. Nella formula sono presenti anche ingredienti idratanti e lenitivi. Se la pelle è sensibile si può iniziare con la formulazione al 3%. Di Alkemilla è, inoltre, disponibile anche la Maschera viso al 24% di acido glicolico.

  • Crema corpo acido glicolico

Questa crema corpo è formulata con il 16% di acido glicolico e garantisce un effetto levigante e profondamente idratante sulla pelle. Ottima per la cura e la prevenzione di smagliature e peli incarniti. Contiene anche attivi idratanti e caffeina, stimolante del micro-circolo. Ottima per esfoliare e permettere ad altri attivi (anti-cellulite e/o anti-adipe) di penetrare meglio.

  • Siero acido glicolico

Per chi non vuole o non può usare la crema, il siero all’acido glicolico è un’ottima alternativa, altrettanto efficace. Questo siero è formulato con il 10% di acido glicolico, è molto “basic”, contiene solo l’acido glicolico in diverse forme e la glicerina idratante. Ottimo per pelli rugose e lucide.

  • Siero acido glicolico e kojico

Specifico per le macchie cutanee scure, questo prodotto è formulato con 10% di acido glicolico e 1% di acido kojico, un derivato della soia. La sinergia tra questi due acidi è particolarmente funzionale per contrastare e prevenire le macchie della pelle dovute ad età, gravidanza, esposizione solare oppure acne. Si applica sulle singole macchie e si può lasciare agire anche per tutta la notte.

L’acido glicolico provoca effetti collaterali?

La risposta è: dipende.

Dipende sostanzialmente da 2 fattori: dal tipo di pelle sul quale si utilizza una crema o si esegue un peeling all’acido glicolico e dalle percentuali di acido impiegato.

Alte percentuali di acido glicolico (ad esempio al 70%) su una pelle sensibile, con capillari fragili e couperose, magari usate in casa da mani inesperte, possono causare danni anche molto gravi.

Quindi, la prima regola da rispettare quando si maneggiano acidi esfolianti è: cautela.

In linea generale, comunque, si può affermare che l’acido glicolico, grazie alla sua struttura chimica molto piccola, soprattutto se utilizzato a basse percentuali, raramente comporta il rischio di allergie o fenomeni di sensibilizzazione importanti.

All’inizio del trattamento, se la pelle è sensibile e delicata, si possono verificare reazioni come rossore, bruciore o pizzicore.

Tuttavia questi effetti tendono ad affievolirsi man mano che si procede con le applicazioni.

Due consigli:

  • Utilizza l’acido glicolico a cicli, non in modo continuato e iniziando dalle percentuali più basse
  • Rispetta sempre le indicazioni d’uso della casa produttrice.

Che esperienza hai con l’acido glicolico?

Scrivilo nei commenti.

Alla prossima!

NB. I consigli contenuti in questo articolo non vanno considerati come pareri o prescrizioni mediche e professionali. Sono solo suggerimenti dettati dalla mia esperienza. Pertanto non mi assumo la responsabilità di eventuali conseguenze spiacevoli derivanti dall’uso improprio delle sostanze descritte.

Come avere una bella pelle