Biocosmesi…e non solo

Il cibo spazzatura: 7 alimenti da evitare!

Gli alimenti da evitare se tieni al tuo corpo ed alla tua salute

Gli alimenti da evitare se non vuoi che il tuo corpo si riempia di tossine, se non vuoi affaticarlo inutilmente e se vuoi garantirti un futuro ed una vecchiaia in salute!

Utilizzando il termine “alimenti” per riferirmi al cibo spazzatura che quotidianamente milioni di persone ingeriscono tranquillamente, probabilmente non del tutto consapevoli di cosa stiano realmente mangiando, ho certamente esagerato: non si tratta, infatti, di cibo, bensì di rifiuti evoluti al rango di “alimenti”.

Cos’è il cibo spazzatura?

E’ un cibo che potrebbe essere tranquillamente buttato, perchè non serve a nutrirci.

Al contrario, serve ad intossicare il corpo e la mente, causando svariati disturbi e, nel corso del tempo, malattie serie.

Nessuno, al di fuori di noi, ha la responsabilità di se stesso: la libertà personale è una splendida conquista, ma anche una grande responsabilità.

Siamo responsabili di noi stessi, dei nostri figli, del pianeta: non possiamo continuare a vivere con le fette di prosciutto davanti agli occhi!

Il cibo che assumiamo si trasforma in carne, sangue, mente e anima: in fondo, siamo quello che mangiamo.

Qui trovi alimenti sani, nutrienti e biologici!

alimenti da evitare

Non solo quello, certamente, ma non possiamo prescindere dalla nostra fisicità. Non possiamo illuderci di essere onnipotenti, invincibili, non possiamo credere che nulla ci possa accadere, magari perchè siamo giovani, magri e apparentemente in salute.

A maggior ragione non possiamo continuare a ragionare in questi termini se abbiamo dei problemi (obesità, sovrappeso, difficoltà digestive, allergie, ma anche solo la pelle o i capelli davvero troppo grassi, ecc..): prima di ricorrere a medici e farmaci, dobbiamo fare qualcosa di più difficile, ma sicuramente più efficace nel tempo: una riforma alimentare concreta e responsabile.

Lo dobbiamo a noi stessi!

Le tossine che il nostro corpo accumula, a causa dei veleni che gli imponiamo, sono invisibili.

Non le vediamo, non le tocchiamo, ma ci sono. E avvelenano il nostro corpo in modo insidioso, a volte misterioso, difficile da capire ad uno sguardo superficiale.

Spesso ci si decide a rivoluzionare la propria alimentazione solo di fronte ad una malattia seria (e a volte nemmeno di fronte a quella!): ok, non è mai troppo tardi.

Ma perchè non agire prima, prima che sia forse troppo tardi?

Non si tratta di mangiare soltanto carote e insalata, come molti credono: si tratta di mangiare cibi naturali, vivi, integrali. Alimenti veri, che nutrono veramente il nostro corpo, la nostra mente ed il nostro spirito.

Prima di conoscere più a fondo i cibi da introdurre e quelli da privilegiare se si è decisi a seguire una dieta sana e naturale, è il caso di sapere prima di tutto quali siano gli alimenti da evitare o da consumare solo occasionalmente (che significa 2/3 volte l’anno, non 2/3 volte a settimana!) 😀alimenti da evitare

Alimenti dannosi per la salute umana e per l’ambiente:

1)Cibi da fast food (panini, hamburger, patatine fritte…): è il male assoluto sia per la qualità dei cibi che per i metodi di cottura;

2)Cibi conservati, precotti, in scatola (quelli che io chiamo “cibi senz’anima”): sono cibi morti, uccisi e poi conservati con la “formalina” per evitare che imputridiscano;

3)Zucchero bianco e farina bianca (quindi pane, pasta raffinati…): il male contemporaneo, cibi privati dei nutrienti per dar loro un bell’aspetto ed un sapore più dolce, l’apparenza che inganna;

4)Alimenti dolcificati, elaborati, pieni di ingredienti diversi tra loro: biscotti, torte, cioccolato, gelato (soprattutto se industriali);

5)Bibite gassate e zuccherate, aperitivi analcolici: altro male contemporaneo, che ci sta privando dell’autentico stimolo della sete e che sta rovinando generazioni di bambini, futuri ammalati a carico del sistema sanitario (scusate la polemica politica);

6)Alcol e tabacco: veleni allo stato puro.

Questi sono solo i cibi più noti e consumati, ma la varietà che ci propina l’industria alimentare è in continua crescita.

Questi cibi, da evitare se si tiene alla propria salute, sovraccaricano gli organi emuntori, fegato in testa, ma anche gli altri organi che vanno in suo aiuto: pelle, reni, intestino, mucose, polmoni.

Avete pelle e capelli grassi e/o problematici? Considerate la causa alimentare!

Soffrite di stitichezza o altri disordini intestinali? Considerate la causa alimentare!

Soffrite di calcoli renali? Considerate la causa alimentare!

Soffrite di allergie e/o intolleranze o asma e raffreddore da fieno? Considerate anche la causa alimentare!

Digerite male e con lentezza? Soffrite di gonfiori, flatulenza, alitosi, dolori al fegato e/o allo stomaco? Considerate primariamente a causa alimentare.

Oltre alla qualità dei cibi, che comprende anche il metodo di coltivazione dei vegetali e quello di allevamento degli animali, bisogna porre attenzione anche ai metodi di cottura.

I metodi di cottura fanno la differenza!

Alimenti sani in partenza possono diventare molto dannosi se cucinati male.

I metodi in assoluto più deleteri sono:

1)frittura;

2)griglia.

Entrambi i metodi, a causa delle alte temperature, rendono il cibo cancerogeno.

Le patatine fritte, ad esempio, sono tra i cibi più tossici in assoluto, in quanto la cottura ad alte temperature dei carboidrati, causa la produzione di acrilamide, una sostanza cancerogena.

Lo stesso dicasi per la cottura della carne alla griglia (i famosi barbecue): in questo caso viene rilasciato benzopirene, un idrocarburo altamente nocivo per la salute.alimenti da evitare

Qui trovi alimenti sani, nutrienti e biologici!

Quindi, non diamo troppo spazio al gusto, pensiamo a lungo termine!

Altri metodi non salutari di cottura e conservazione sono le bolliture prolungate (i brodi) e l’affumicatura.

Il metodo di cottura più efficace e salutare (oltre che pratico e gustoso) è la scottatura in padella: scottare le verdure per qualche minuto è un buon modo per mangiarle, senza “uccidere” troppi enzimi e vitamine.

Ovviamente, l’abitudine in assoluto migliore è quella di consumare i cibi (o almeno alcuni cibi) crudi, cioè allo stato naturale: sono i cibi con la più grande quantità di energia vitale che non si limitano a nutrire il corpo, ma lo rigenerano, lo rivitalizzano.

Frutta e verdura possono essere tranquillamente mangiate crude, in grande quantità.

Attenzione anche alle combinazioni alimentari: associare tutti i giorni carboidrati e proteine non è una buona idea.

Meglio mangiare i carboidrati a colazione e a pranzo e le proteine a cena (o il contrario): ad esempio frutta e cereali a colazione; pasta, pane, insalata, verdure e frutta dolce a pranzo; carne o pesce, uova o formaggio con insalate, verdure e frutta acida a cena.

Associare carboidrati e proteine affatica notevolmente la digestione, perchè i primi vengono digeriti in ambiente alcalino, per la maggior parte nell’intestino tenue, le seconde in ambiente acido, principalmente nello stomaco.

Associarle ad ogni pasto significa impedire al sistema digerente una assimilazioneottimale e completa dei cibi: vuol dire che alcune molecole resteranno indigerite e si accumuleranno nell’organismo, trasformandosi in tossine…..

Affronteremo questi argomenti nei prossimi post!

Per il momento vi lascio il link ad un bellissimo testo (qui) che può aiutare a scoprire meglio il cibo e ad evitare le trappole alimentari.

Quali alimenti evitate? Di quali non riuscite a fare a meno?

Alla prossima! 😉

Se vuoi sapere qualcosa sull’alimentazione biologica clicca qui

Se hai la pelle grassa vai qui

Se hai i capelli grassi vai qui

Se hai la pelle mista vai qui

4 pensieri su “Il cibo spazzatura: 7 alimenti da evitare!

  1. Sunrice

    Buona domenica,cara:-)
    Grazie delle utilissime dritte,molte già fortunatamente le sto mettendo in pratica da un pò,pur con qualche difficoltà!Ad esempio,sembrerà niente, ma da quando utilizzo solo zucchero di canna grezzo e integrale e ne ho ridotto cmq di parecchio l’utilizzo,sono meno gonfia e più leggera!!
    Anche la riscoperta di prodotti integrali(cmq leggo sempre le etichette,perchè alcune cose spacciate come integrali contengono poi l’infinito e sono bombe caloriche)e di certe farine meglio digeribili mi sta aiutando parecchio!
    A certe cose tipo le grigliate di carne e di pesce o qualche fritto non rinuncio,ma la loro occasionalità fa già parte del mio regime normale,se devo concedermi la trasgressione,il resto del mese si riga dritto,altrimenti, ahimè,le pago!
    Il cibo da fast food,poi non l’ho mai amato di mio, e se capita che mi ci trascinano in gruppo è non più di 1 volta ongi 4-5 anni!
    Il bello di una strada che hai appena iniziato e dove ancora c’è un mondo da conoscere e imparare è proprio quello della scoperta e della sperimentazione….Work in progress:-)
    Un bacione!!

  2. pauline Autore dell'articolo

    Ciao Sunrice!! <3
    Vedo che la tua alimentazione è già abbastanza equilibrata e naturale, compliments! 😉

    Col tempo si migliora...ma accade spontaneamente, perchè man mano che si sostituiscono i cibi manipolati con quelli naturali, si riscoprono piacevolmente i sapori autentici e si vuole continuare su questa strada!
    Quindi il difficile sta un pò nell'inizio, sopratutto se si è dipendenti dagli zuccheri raffinati. Ci vuole qualche tempo per disintossicarsi, ma poi la strada è in salita.
    Io ormai mangio solo cereali integrali e quelli bianchi non solo non mi mancano, ma quando mi capita di riassaggiarli mi sembra abbiano un sapore strano, plasticoso...
    Ho eliminato anche i dolci industriali ed anche quelli casalinghi li mangio solo ogni tanto..i miei dolci sono il miele, la frutta essiccata e la frutta fresca.
    Ti dico solo che persi quasi 5 kili in poche settimane ed io non ne ho nemmeno bisogno...infatti sto cercando di rimetterli in tutti i modi (aumentando le porzioni).
    Questo modo di mangiare per me non è un sacrificio, perchè è la maniera più naturale per l'uomo, quindi in definitiva la più piacevole!

    Lo zucchero di canna grezzo va già bene, ancora meglio sarebbe usare il miele 🙂

    Fritti, grigliate, fast food..non ne ho mai abusato ma adesso non mi mancano..certo se capita qualche volta in gruppo non mi tiro indietro. Bisogna essere elastici e adattarsi alle situazioni sociali, altrimenti si creano altri problemi 😀

    Un bacione 😉

  3. Sunrice

    Ho appena letto su FB che oggi questo bel blog compie 1 anno….Tanti Auguri alla tua creatura,che possa continuare a crescere e ad accompagnare il “percorso” dei lettori affezionati e di quelli che verranno…Ed auguri anche a te che metti sempre tanta passione nel portare avanti egregiamente questo progetto:-))

    1. pauline Autore dell'articolo

      Ma grazie Sunrice!! 🙂 🙂
      Ti sento sempre così vicina..
      Ti ringrazio per questo splendido augurio..spero di continuare ad essere all’altezza!
      🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *