Biocosmesi…e non solo

Gli alimenti ricchi di selenio, l’arma segreta “antiage”

Scopri i cibi ricchi di selenio, il minerale anti-invecchiamento

Gli alimenti ricchi di selenio sono utili per prevenire numerosi disturbi e malattie!

Il selenio, oltre ad essere un minerale di cui si va sempre più delineando l’importanza per la salute ed il benessere dell’organismo, ha insospettabili proprietà antiage!

Quali sono gli alimenti più ricchi di selenio?

Credo che in pochi sappiano rispondere a questa domanda e, prima, di studiare l’argomento, ignoravo anch’io la risposta! 🙂

Eppure è un argomento di una certa rilevanza in ambito di alimentazione e benessere.

Il selenio è, infatti, un minerale di insospettabile importanza per l’organismo.

Se ne sa ancora poco, ma quel che viene delineandosi è che il selenio, oltre a svolgere un ruolo importante nell’ambito di numerose reazioni metaboliche (come altri minerali ed oligoelementi), vanta una potente azione antiossidante ed anti-radicali liberi.

Quando è carente, quindi, predisporrebbe il corpo a malattie molto serie.

qui il libro da cui ho estratto parte di queste informazioni 

Il problema è che è piuttosto facile soffrire di carenze di selenio, sia a causa dell’alimentazione moderna troppo raffinata, sia a causa del fatto che questo minerale viene assorbito con fatica dal nostro organismo.

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

alimenti ricchi di selenio

Selenio, proprietà e funzioni preventive

Ecco in sintesi le funzioni di questo prezioso minerale:

1)Selenio e cancro: in base ad alcuni studi, sia sugli animali che sull’uomo, pare che si possa affermare che una carenza di selenio giochi un ruolo importante nella cancerogenesi.

2)Selenio e cuore: grazie alla sua funzione antiossidante, il selenio sembra agire anche come protettore del sistema cardiovascolare.

3)Selenio e invecchiamentola funzione antiossidante del selenio lo rende capace di proteggere le cellule dall’aggressione dei radicali liberi, rallentando il processo di invecchiamento cellulare.

In generale, date le sue proprietà, il selenio svolge un ruolo importante nel sostenere e rendere forte il sistema immunitario nel suo complesso, in quanto la sua presenza nell’organismo garantisce la disponibilità di un importantissimo enzima anti radicali liberi, il glutatione perossidasi.

Quindi, se il selenio scarseggia, si può avere una carenza di questo enzima, con la conseguente riduzione dell’azione inibitoria dei radicali liberi.

Gli alimenti ricchi di selenio

Le maggiori fonti alimentari di selenio sono: lievito di birra, cereali integrali, germe di grano, broccoli, cipolla, cavoli, aglio, pomodori, prodotti caseari, pesce, tonno e frutti di mare, rognone, fegato.alimenti ricchi di selenio

Un’alimentazione adeguata che comprenda abbondanti dosi giornaliere degli alimenti citati è sicuramente il punto di partenza imprescindibile per garantirsi il minimo approvvigionamento di selenio.

Ma, come sottolinea lo stesso Roger Moatti, autore del volume che ho indicato sopra, l’alimentazione può fornirci solo una parte del fabbisogno.

Infatti, tenuto conto del ridotto assorbimento organico, sarebbe necessario ricorrere ad un’integrazione giornaliera di di circa 100 mcg al giorno.

Selenio: integratori utili

1)Dr. Giorgini Martino  – Selenio Olimentovis (scopri⇒qui): ampolle di selenio arricchite con altri principi nutritivi antinvecchiamento, tra cui Equiseto, Ribosio e Glutatione.

2)Natura Service – Oligotracce Selenio (scopri⇒qui): fiale contenenti selenio in soluzione acquosa, ottimo rapporto qualità/prezzo.

N.B. Le informazioni riportate in questo articolo non intendono sostituire i consigli del medico, al quale spetta ogni diagnosi, prescrizione  ed indicazione terapeutica.

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

Conoscete gli alimenti ricchi di selenio? Li integrate nella vostra dieta?

A presto! 😉

2 pensieri su “Gli alimenti ricchi di selenio, l’arma segreta “antiage”

  1. Sunrice

    Buon pomeriggio bella,
    anch’io non avevo mai attenzionato il selenio fino a quando non ho sentito parlare delle omonime patate, quelle tanto reclamizzate, che a dire dalla presentazione, sarebbero ricche di questo elemento…..quindi si può dire che la patata fa parte degli alimenti che lo contengono in buona dose o è un’altra mera invenzione della pubblicità?Io peraltro, cerco di prediligere quelle locali anche se meno belle da vedere…
    In compenso, abbondo con gli altri cibi da te citati!
    Utili info come sempre,

    Bacetti “elementari”:-**

  2. pauline Autore dell'articolo

    Eilà, giusta osservazione, mi erano sfuggite le famose patate selenella!! 😀

    Allora, queste patate sono arricchite di selenio, (coltivate in terreni fertilizzati con selenio) a volte in quantità spropositate.
    Per questo potrebbero esserci casi (rari, per la verità) di intossicazione da selenio, proprio a causa di alimenti che non ne sono ricchi naturalmente, ma artificialmente.
    Tra l’altro bisognerebbe accertarsi anche delle modalità di “arricchimento”, diciamo così…
    Diverso il caso degli integratori che contengono quantità dosate di minerale e vanno assunti solo per un certo periodo.
    Fai bene a privilegiare le patate locali (al bando quelle francesi!) 😉

    Diciamo che una dieta varia garantisce l’apporto di tutti i nutrienti, nel caso del selenio, vitamina C ed altri, sappiamo che ci sono problemi di assorbimento e volatilità, per questo ogni tanto un’integrazione ci vuole (io lo faccio regolarmente).

    Un bacione naturale! 🙂 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *