Biocosmesi…e non solo

Bava di Lumaca, le proprietà: review di Bioearth – Loom – Crema Viso

Bava di lumaca: le proprietà di questo ingrediente naturale

La bava di lumaca vanta interessanti proprietà cosmetiche.

Antirughe, esfoliante, antiossidante, idratante e lenitiva: scopri le potenzialità di questo ingrediente naturale!

Delle proprietà della bava di lumaca avevo già parlato nella recensione del campioncino del contorno occhi della linea “Loom” di Bioearth.

⇒Per inciso, se volete approfondire l’argomento, vi segnalo il blog di Sara, interamente dedicato alle proprietà della bava di lumaca.

Dunque, avevo parlato della bava di lumaca con un certo scetticismo, come sempre quando sento “gridare al miracolo”.

Il campioncino di contorno occhi mi aveva lasciato tutto sommato tiepida: un prodotto discreto, ma nulla di straordinario.

D’altra parte, però, si trattava solo di un campioncino, con tutti i limiti dovuti al periodo ristretto di prova.

Poi è successo che a Natale mi hanno regalato la Crema leggera alla Bava di Lumaca della linea Loom di Bioearth.

Scopri di più⇒ qui

Per inciso, la linea Loom di Bioearth include anche sierocontorno occhi, crema per il corpo, crema per le mani, crema ricca.

Di mia spontanea iniziativa non credo che avrei acquistato nulla di questa linea, visti anche i prezzi non proprio popolari.

Ma se così fosse andata, non avrei potuto sperimentare sulla mia pelle tutte le proprietà della bava di lumaca di Bioearth.bava di lumaca proprietà

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

Bava di lumaca: ma le chiocciole soffrono?

Prima di recensire la crema, vorrei chiarire un aspetto importante che mi sta molto a cuore.

Uno dei motivi per cui ho sempre respinto l’idea di utilizzare prodotti a base di bava di lumaca era il dubbio circa il trattamento riservato alle lumache.

In rete si leggono notizie terrificanti sulle modalità di estrazione della bava nel principale paese produttore: il Cile.

Le lumache vengono sottoposte a scosse elettriche, affinche’ producano grandi quantità di bava da rivendere per fare profitti.

E’ superfluo commentare la gravità e la crudeltà di una prassi del genere, che va condannata senza ‘se’ e senza ‘ma’, boicottando decisamente le aziende che acquistano la bava estratta attraverso queste metodiche violente.

⇒Bioearth, invece, ha tenuto a diffondere, tramite comunicati e video, notizie e testimonianze degli allevamenti che producono la bava di lumaca utilizzata per la linea Loom.

Vi lascio il link al video diffuso in rete qualche tempo fa.

Un video rassicurante ed istruttivo, che oltre a mostrare il bellissimo allevamento nel quale le lumache sono ospitate, chiarisce anche quale tipo di bava viene raccolta e con quali metodiche.

⇒LETTURA CONSIGLIATA: Sette riti di bellezza giapponese (qui)

Bava di lumaca: le proprietà della Crema leggera di Bioearthbava di lumaca proprietà

Parliamo della Crema leggera di Bioearth.

Questo è l’inci: Aqua, Glyceryl stearate SE, Snail secretion filtrate, Caprylic/capric triglyceride, Sodium stearoyl lactylate, Cetearyl alcohol, Cera alba, Dicaprylyl carbonate, Coco-caprylate, Sorbitan stearate, Calendula officinalis extract, Avena sativa extract, Sodium hyaluronate, Allantoin, Tocopheryl acetate, Glycerin Potassium sorbate, Sodium benzoate, Benzyl alcohol, Lactic acid.

La quantità di bava di lumaca è alta, associata ad emollienti mediamente e molto leggeri, cera alba (filmante), estratti lenitivi ed emollienti di Calendula e Avena, acido ialuronico, allantoina, vitamina E e glicerina.

Una formulazione abbastanza semplice, ma curata.

Bava di lumaca: recensione d’uso della Crema leggera di Bioearth

Come dicevo, ho ricevuto questa crema a Natale e, ovviamente, ho voluto provarla subito.

Mi sono, però, immediatamente resa conto che risultava davvero troppo leggera per la mia pelle mista a tendenza secca, bisognosa in inverno di una quota emolliente più ricca.

Così ho deciso di rimandarne l’utilizzo in primavera, con l’arrivo di giornate più tiepide.

Ho dovuto attendere il mese di giugno, però, per adottarla come crema serale quotidiana.

Già dalla texture si deduce la leggerezza di questa crema: la consistenza è lieve, il colore è bianco “neve”, il profumo è tenue, con una nota delicata di mandorle amare che a me piace molto.

Scopri di più⇒ qui

bava di lumaca proprietà

Una volta stesa, diventa “evanescente” e l’assorbimento è praticamente immediato.

Lascia la pelle asciutta e setosa, senza il minimo effetto unto o lucido.

La crema è contenuta in un elegante flacone bianco a cilindro, con grafica “minimal chic”, dotato di pratico ed igienico dosatore.

Per quale tipo di pelle è indicata la Crema alla bava di lumaca di Bioearth?

Dipende sicuramente dalla stagione durante la quale viene utilizzata.

In inverno la consiglio esclusivamente alle pelli miste o grasse a tendenza lucida, mentre le pelli secche possono utilizzarla durante i mesi caldi.

Le pelli miste/grasse potrebbero, comunque, trarne beneficio anche in questo periodo dell’anno, in quanto la bava di lumaca ha proprietà purificanti.

Inoltre la crema in questione è formulata per idratare senza appesantire l’epidermide.

E’ sicuramente indicata anche per le pelli con rughe, macchie e per la cute delicata.

La bava di lumaca è, infatti, leggermente esfoliante, grazie alla presenza di piccole quantità di acido glicolico ed ha un effetto rigenerante e lenitivo sulla pelle, quest’ultimo rafforzato dalla presenza di allantoina ed estratti vegetali ad hoc.

Bava di lumaca: effetti ed impressioni personali

Come ho detto, mi sono approcciata a questo prodotto con un certo scetticismo, quindi le mie aspettative erano basse.

Forse è stato per questo che i risultati ottenuti mi hanno entusiasmato a tal punto che ho deciso di acquistare, quest’inverno, la versione ricca?

Non saprei dirlo, ma sono contenta degli effetti che questa crema ha avuto sulla mia pelle.

Idratazione a parte che, per la mia pelle tendenzialmente secca, non è sempre sufficiente, la Crema leggera di Bioearth mi ha letteralmente levigato la pelle, affinando i pori e rendendola più uniforme e vellutata.

Ha schiarito alcune macchiette post brufolo particolarmente ostinate ed, in generale, ha reso la pelle del viso più chiara e luminosa.

E’ riuscita anche a seccare alcuni brufoletti ancora “freschi”!

Per quanto riguarda la sua azione antiage, posso dire che per il momento ha reso la pelle più soda e compatta e, complessivamente, meno “segnata” (ma ho solo rughe d’espressione).

Per la sua azione rigenerante, la bava di lumaca pare essere efficace anche sulle cicatrici.

Insomma, la bava di lumaca si è decisamente riscattata ai miei occhi, meritando di essere annoverata tra le sostanze, per il momento, a me più care, insieme all’acido glicolico.

L’azione esfoliante della bava di lumaca, almeno in questa formulazione è, comunque, più delicata rispetto a quella dell’acido glicolico: la crema non brucia e non provoca arrossamenti.

Mi sento, quindi, di consigliarla come esfoliante estivo (non come crema da giorno, però) ed anche alle pelli più delicate.

Scopri le nuove uscite della linea Loom: per pelli secche e normali/miste!⇒ qui

Conoscete le proprietà della bava di lumaca?

Avete mai utilizzato un cosmetico a base di questa sostanza?

A presto! 😉

8 pensieri su “Bava di Lumaca, le proprietà: review di Bioearth – Loom – Crema Viso

  1. Sunrice

    Buon sabato bella,
    di questa linea ho avuto dei campioncini sia del contorno occhi, sia del siero, sia della crema (credo fosse questa leggera) e sono piaciuti abbastanza anche a me….O meglio, concordando con te circa l’uso o meno della bava di lumaca e dei suoi discutibili metodi di produzione ed avendone provate altre non bio che erano delle ciofeche, se decidessi di acquistare prodotti con questo ingrediente, di sicuro sceglierei Loom di Bioearth e l’ho pure più volte consigliata.
    A parte il fatto che ricordo perfettamente il loro video e lo apprezzai parecchio, mi sembra l’unica linea seria e piacevole, che regala il risultato promesso….Io posso, ovviamente, basarmi solo su un paio di settimane di applicazione di campioncini, ma l’aspetto era sensibilmente levigato ed il colorito uniformato e se avessi continuato avrei certamente visto ottimi risultati!
    Il prezzo è dovuto, credo, proprio alla qualità e alle pratiche “etiche” che avranno un costo, ma d’altra parte se penso ad un’amica che acquistò la famosissima crema con bava di lumaca, quella strapopolare e costosissima, che andò a ruba quando uscì, mi metto le mani ai capelli….Un prodotto inutile, a suo dire, che non ha schiarito nulla, piena di schifezze sintetiche e quanto denaro buttato al vento!!
    Quindi, se proprio si necessita o si vuol provare la bava di lumaca, ben vengano le spese per chi opera degnamente….Bioearth, poi, riserva sempre ottime garanzie con i gel d’aloe, la linea Beauty Seed che adoro (specie lo scrub viso, uno dei miei adorati in assoluto), etc….
    Mi rallegra leggere che le mie prime impressioni concordano col tuo uso prolungato…ciò conferma la mia idea di acquistare, al bisogno, questa linea!
    Bacetti leviganti!:-**

  2. pauline Autore dell'articolo

    Ciao cara,
    non sapevo che avessi provato anche tu questa linea di Bioearth, è stata per me una piacevole sorpresa e ne sono contenta.
    Sicuramente nemmeno io prenderei in considerazione altri marchi, sia per questioni etiche che per la funzionalità dei prodotti di Bioearth che, finora, (solare a parte che lucida un po’), non mi ha mai deluso.
    Per me è diventato “il glicolico estivo” e quest’inverno vorrei provare la versione ricca, ma mi tenta molto anche il siero che grazie alle alte concentrazioni credo dovrebbe riservare le migliori soddisfazioni. 😉
    Non conosco la famosa crema (ma ho capito qual è) ed immagino cosa contenga…chissà se c’è anche po’ di bava!

    Proverò anche lo scrub che hai citato, i nostri gusti spesso coincidono 🙂

    Stavo per mandarti dei bacioni “bavosi” ma credo non sia il caso hahahahaha 😀
    A presto carissima!

  3. Sunrice

    Mi dispiace che il solare viso di Bioearth non ti soddisfi appieno, io conosco su di me solo quello corpo con SPF 50+ water resistant e mi sembrò una manna dal cielo in un tempo in cui i solari bio erano pochi e poco funzionali, evidentemente il tuo visino non lo gradisce, per quanto riguarda l’Alo&Scrub Viso Lozione Esfoliante (è il suo nome esatto se volessi cercarlo), sono convinta che ti piacerebbe, esfolia con delicatezza ed efficacia grazie alla polvere di noccioli di albicocca e poi ha un ottimo rapporto quantità/prezzo, un maxitubone che dura una vita che pagai sugli 11 euro….sempre in tema di esfolianti viso, se già non lo conosci, il mio secondo preferito in assoluto è il gommage di Mosqueta’s italchile ma è più costosetto e minore il formato…ma li merita tutti, garantito! Te li segnalo perchè personalmente ebbi molta difficoltà a trovare degli scrub viso adatti alle pelli più sensibili che fossero validi e, pur provandone anche altri, loro due rimangono in cima alle mie preferenze!
    I baci bavosi farebbero troppo “terza età”….buona domenica!!:-)))))))

    1. pauline Autore dell'articolo

      Ahahahaha che meraviglioso quadretto!! 😀
      Io uso la protezione 30 per il viso e, nei giorni più caldi, mi fa lucidare un po’ a causa dell’olio di mandorle dolci, (credo).
      La userò sicuramente nelle mezze stagioni.
      Benissimo, lo scrub in questione è recensito positivamente in rete, lo proverò di certo! 😉
      Io mi sono trovata a meraviglia con quello di Bjobj (tubo blu scuro), ti consiglio di provarlo, è efficace ma delicatissimo.
      Un bacione all’albicocca 😉

  4. Monica

    Salve! Splendido blog! Hai la parvenza d’esser particolarmente ferrata in materia… Ho alcune domande da porti 1) Nella crema a base di bava di lumache è presente la cera d’alba: x una pelle mista con pori dilatati e punti neri potrebbe risultare comedogena? 2) Ho una pelle asfittica, mista e sensibile; punti neri e pori dilatati nella zona T. E qualche primo cedimento dovuto all’età (40). Ho mutato la mia skincare; attualmente uso: gel detergente viso Delidea (matt. e sera), idrolato di Hamamelis, acido jaluronico la saponaria (sotto le creme), crema idratante miele fitocose , crema Elicrisia prime rughe. E un gel contorno occhi sempre a marca fitocose. La crema al miele credo nn la ricomprerò. Sto valutando tra: crema fitocose alle ceramidi o quella ai fitosomi e ginseng. O crema alla bava di lumache Bioearth. Suggerimenti? Grazie mille!

    1. pauline Autore dell'articolo

      Ciao Monica, grazie per i complimenti! 🙂
      Allora, la cera alba è un ingrediente potenzialmente comedogenico su pelle mista/grassa e impura, perchè crea una sorta di “tappo”.
      In linea generale sarebbe da evitare su una pelle come la tua, ma come sai dipende sempre dalla formula complessiva della crema.
      Nel caso specifico della crema Bioearth non credo ci siano problemi.
      Ho utilizzato la crema versione “leggera” e non è risultata comedogenica sulla mia pelle (è simile alla tua), anzi ti dirò l’ho trovata persino troppo leggera per me.
      La bava di lumaca, tra l’altro, ha proprietà purificanti che scongiurano problemi di impurità ed untuosità.
      Se sei interessata a questa linea, dato che andiamo verso l’inverno, ti consiglio la versione “ricca”, anche in ragione della tua età.

      Per quanto riguarda la skincare, in linea generale mi sembra adeguata.
      Se l’hamamelis dovesse risultare troppo astringente, puoi optare per l’idrolato di Rosa.

      Una pelle come la tua, mista, sensibile e non più giovanissima è impegnativa da trattare.
      Le formulazioni “prime rughe” le vedo più adatte ai 30 anni.
      Prodotti per pelle mista alla nostra età li lascerei perdere e dividerei la routine in due fasi: una dedicata alla purificazione, l’altra al nutrimento/idratazione.
      La purificazione la ottieni con maschere, scrub e prodotti anti-impurità come il buonissimo gel all’aloe e tea tree (Bioearth) da applicare anche solo localmente, ma anche con una brufocrema o con un siero acido.
      Per il resto devi nutrire ed idratare la pelle con prodotti ad hoc per la tua età, altrimenti rischi la comparsa di vere e proprie rughe.
      Quindi voto per una crema leggera al mattino, come base trucco, e per la sera la bava di lumaca Bioearth versione ricca oppure la splendida crema alle Ceramidi di Fitocose.
      Valuta anche formulazioni all’Argan o al Jojoba, sono oli leggeri ma nutrienti ed antiage.

      Per tagliare la testa al toro, puoi anche scegliere la crema all’acido glicolico sempre di Fitocose, che trovo un prodotto perfetto a partire dalla nostra età.
      Nutre la pelle in profondità e la esfolia, combattendo anche le impurità e la pelle asfittica.
      Da usare solo di sera.

      Spero di aver contribuito a chiarirti le idee 😀
      A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *