I 5 cibi più ricchi di magnesio

I cibi più ricchi di magnesio: sani, naturali ed alla portata di tutti.

Sai che l’alimentazione moderna è particolarmente carente di questo prezioso minerale?

Se vuoi scoprire il motivo, leggi questo articolo!

Con i suoi cibi super-raffinati, stracotti ed elaborati, l’alimentazione moderna ed occidentale è particolarmente povera di magnesio, il 4° minerale per presenza nel corpo umano ed uno dei più importanti per la sua salute.

Gli errori principali consistono nel mangiare cereali bianchi e raffinati: in questo modo vengono privati dello strato esterno, il più ricco di vitamine e minerali, come appunto, il magnesio e nel consumo eccessivo di zuccheri raffinati.

I cereali vanno consumati rigorosamente integrali e biologici, pena l’impoverimento graduale dell’organismo e l’assunzione dei pericolosi fitofarmaci, presenti soprattutto nello strato esterno del chicco.

Lo scarso consumo di verdure a foglia verde, legumi e frutta secca è corresponsabile della carenza di magnesio nell’uomo odierno.

cibi con magnesio

Magnesio: a cosa serve?

Il magnesio è implicato in numerose attività del nostro corpo (oltre 300), in modo particolare:

  • E’ un sedativo del sistema nervoso: il magnesio ha un ruolo importante nel combattere la cosiddetta “spasmofilia”, una particolare condizione fisica ed emotiva che risponde bene al alte dosi di magnesio. Si manifesta con ansia, tachicardia, tremori ed extrasistole;
  • Migliora il metabolismo degli zuccheri, prevenendo l’iperglicemia e il diabete: diversi studi provano che il magnesio aumenti la resistenza insulinica, migliorando il metabolismo degli zuccheri e prevenendo le malattie tipiche della “società del benessere”;
  • Previene l’osteoporosi: il magnesio regola i livelli di calcio nel sangue e ne favorisce l’assorbimento. Calcio e magnesio, insieme quindi, sono fondamentali per mantenere lo scheletro forte e sano e prevenire le fratture;
  • Migliora la Sindrome Premestruale ed i sintomi della menopausa (in modo particolare il pidolato di magnesio).

Di conseguenza, una carenza di magnesio (non rilevabile dalle analisi del sangue) può presentare questi sintomi: iperemotività, depressione, astenia, aritmie, crampi, spasmi, insonnia.

Il magnesio svolge, inoltre, un’importante funzione nel produrre energia indispensabile per l’organismo, nel sostenere il sistema immunitario, combattendo le allergie e nel proteggere il sistema cardiocircolatorio.

Qui trovi integratori di magnesio naturali e biologici.

LETTURA CONSIGLIATA: Magnesio (qui)

cibi con magnesio mandorle

Magnesio: integrare quando serve

Esistono numerosi integratori di magnesio, come il Maglife di Natural Point.

Puoi acquistarlo⇒qui

Questo integratore, che io uso con soddisfazione:

  • Contiene magnesio pidolato (efficace per la PMS);
  • Contiene magnesio bisglicinato che è la forma più assorbibile dall’organismo;
  • Non contiene magnesio orotato, dichiarato tossico;
  • Non contiene silice colloidale, di cui non sono ancora noti gli effetti a lungo termine sull’organismo;
  • Ha un buon rapporto qualità/prezzo.

Esiste la confezione da 50 capsule e quella da 100. Ogni capsula è da 500 mg.

cibi con magnesio legumi

Gli alimenti più ricchi di magnesio

Per garantirsi la giusta quota di magnesio giornaliera, è importante consumare cibi ricchi di questo minerale:

  • Frutta secca (qui): in particolar modo le mandorle. La frutta secca non dovrebbe mai mancare nella nostra alimentazione ed in quella delle donne nel periodo premestruale. Le mandorle sono ricchissime di magnesio e sono anche un’ottima fonte di grassi “buoni”.
  • Legumi (qui): tutti i legumi sono ricchi di magnesio, i fagioli ed i piselli in modo particolare. Pasta o riso (integrale) e fagioli è un ottimo pasto, nutriente e completo. Se non li digerite, cuoceteli con l’alga kombu, oppure mangiateli sotto forma di passato;
  • Cereali integrali (qui: come detto sopra, i cereali integrali sono una miniera preziosa di vitamine e minerali, tra cui in gran parte il magnesio. Mangiarli raffinati significa perdere tutto questo (dall’80 al 90%!!). Sceglieteli biologici: le colture intensive, così come l’uso di fertilizzanti e concimi  hanno impoverito il suolo di importanti minerali, tra cui proprio il magnesio. Se non volete comprare il biologico, è meglio mangiarli raffinati.
  • Ortaggi verdi: le verdure a foglia verde e le insalate come la lattuga, sono preziose fonti di magnesio. Gli spinaci e le bietole superano tutti! Mangiatene in grande quantità, soprattutto crude.
  • Pesce: i pesci più ricchi di magnesio sono il pesce azzurro e le vongole. Un paio di volte a settimana non fateveli mancare. Anche il pesce è un’ottima fonte di grassi buoni (omega 3 e omega 6).

Di contro, ci sono alcune sostanze che “antagonizzano” il magnesio, cioè ne ostacolano l’assorbimento: alcol, fumo, eccesso di zuccheri raffinati e di latte, vitamina D sintetica, alcuni diuretici,  estrogeni e antidepressivi.

Ricordate che il magnesio è parzialmente perso con la cottura degli alimenti.

cibi con magnesio verdure

Magnesio e Sindrome Premestruale

Il ruolo del magnesio è stato messo in relazione con la  Sindrome Premestruale.

Dagli anni Novanta è, infatti, noto agli studiosi il ruolo fondamentale svolto dal magnesio rispetto al manifestarsi di questa sindrome, che comporta sintomi molto fastidiosi e a volte davvero invalidanti come ansia, depressione, irritabilità, emicrania, debolezza, stanchezza, insonnia, ritenzione idrica, gonfiore e dolore al seno.

Le donne che soffrono di PMS riportano una vera e propria carenza di magnesio (è stato dimostrato attraverso numerosi studi sperimentali) in tutte le fasi del ciclo!

I sintomi si manifestano nella fase luteale (quindi premestruale).

Sempre attraverso specifiche misurazioni, è stato riscontrato che la somministrazione di determinate dosi di magnesio (360 mg 3 volte al giorno) ha migliorato notevolmente i disturbi dell’umore ed eventuali sintomatologie dolorose.

Lo studio in questione, condotto dal Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia dell’Università di Pavia, ha concluso che è utile l’integrazione di questo minerale per alleviare i sintomi premestruali.

In definitiva, consiglio di:

  • Consumare molto spesso i cibi contenenti magnesio, specialmente le donne in PMS;
  • Rivolgersi al medico per l’eventuale prescrizione di un integratore in caso di sintomi invalidanti e/o alimentazione raffinata, fumo, alcol ed altre condizioni antagoniste.

⇒LETTURA CONSIGLIATA: Sindrome premestruale: come liberarsene per sempre (qui)

N.B. Le informazioni riportate in questo articolo non intendono sostituire i consigli del medico, al quale spetta ogni diagnosi, prescrizione  ed indicazione terapeutica.

E’ tutto 🙂

Fatevi sentire nei commenti, alla prossima!!