Biocosmesi…e non solo

Come eliminare le macchie dei brufoli: 5 metodi!

Come eliminare velocemente le macchie dei brufoli

In questo articolo spiego come eliminare le macchie dei brufoli in modo facile e naturale!

Ti stai chiedendo quale sia il metodo più veloce ed efficace per eliminare le macchie dei brufoli dalla pelle?

Ce ne sono diversi, in realtà, ognuno con la sua utilità e li illustrerò nell’articolo di oggi.

Specialmente se la tua pelle è grassa, mista e/o impura, le macchie post brufolo possono rappresentare una vera seccatura.

Dopo che il brufolo è finalmente sparito, sei riuscita a seccarlo velocemente o non hai resistito alla tentazione di strizzarlo, eccola lì la macchietta rossa malefica a rovinarti la festa.

Se hai un tipo di pelle che tende a macchiarsi, ricorda di fare una periodica pulizia del viso!

come eliminare le macchie dei brufoli

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

A volte sparisce in fretta, altre volte, invece, campeggia sul viso (sul décollete, sulle gambe o sulla schiena) per settimane o addirittura per mesi!

Macchie post brufolo: cosmetici utili

1)Fitocose – Jalus Spot: è un siero ideato proprio per eliminare le macchie dei brufoli, a base di alchemilla, rosmarino, acido citrico e hamamelis. Non l’ho provato ma di solito i prodotti di Fitocose sono sempre molto funzionali. Di Fitocose anche la Brufocrema fa il suo contro le macchie post brufolo (qui) ;

Scopri di più⇒ qui

2)Nature’s – Siero anti-impurità: questo siero è adatto sia per sfiammare che per levigare la pelle con azione schiarente sulle macchie. E’ fortemente astringente e contiene acido citrico, acido mandelico (esfoliante), acido lattico e lattobionico (quest’ultimo è un riparatore della pelle), alpha glucan oligosaccharide che rinforza le difese della pelle, prevenendo nuove impurità. Un prodotto non completamente naturale (i tre quarti della formula lo è) ma molto interessante;

Scopri di più⇒ qui

3)Fitocose – Crema antirughe all’acido glicolico 8%: è una crema studiata per le rugosità e le macchie scure della pelle, ma è ottima per eliminare anche quelle rosse post-brufolo: in fondo è un’esfoliante! Per me è un must, insieme a quella per il corpo 12% (⇒qui);

Scopri di più⇒ qui

4)Bioearth – Siero alla Bava di Lumaca: oltre ad avere azioni antiage, idratanti, lenitive e purificanti, la bava di lumaca ha anche proprietà schiarenti, grazie all’acido glicolico in essa contenuto che esfolia la pelle ed all’allantoina che ne promuove la rigenerazione. Da provare.

Scopri di più⇒ qui

5) La Saponaria – Gel esfoliante Mandorla e Zenzero: scrubbare, scrubbare, scrubbare! E’ la parola d’ordine in caso di macchie post brufolo. Ma bisogna farlo con delicatezza e costanza. Questo scrub è delicato ed efficace, è formulato con zucchero di canna, mandorle dolci, limone (schiarente) e zenzero. Carinissimo e profumatissimo.

Scopri di più⇒ qui

3)Martini spa – Spugna Pad viso esfoliante: anche l’esfoliazione di tipo meccanico non va sottovalutata in questi casi (mentre nel caso delle macchie scure è meno efficace): un delicato massaggio con uno scrub e/o con un guanto o una spugna adatti allo scopo possono aiutare la pelle a rinnovarsi e tornare uniforme. Questa spugnetta è molto delicata perchè contiene noccioli d’oliva!

Scopri di più⇒ qui

LETTURA CONSIGLIATA: Sette riti di bellezza giapponese (qui)

Macchie dei brufoli: perchè proprio a me?

Tutte diverse tra loro, alcune pelli sono costituzionalmente lisce, compatte e resistenti, altre sottili, delicate e problematiche.

E questa non è una novità.

Dunque c’è poco da stupirsi se alcune pelli siano più predisposte alle macchie post-brufolo rispetto ad altre.

In particolare le pelli delicate e sottili sono, guarda un pò, maggiormente vulnerabili a questo inestetismo: perchè?

Immagina che la tua pelle sia un tessuto che subisce un piccolo trauma: se si tratta di resistente canapa, la ‘scalfittura’ non si noterà o quasi, se invece è raffinata seta l’offesa sarà più profonda, evidente e lunga a rimarginarsi.come eliminare le macchie dei brufoliPrima che la macchia si presenti: che fare?

La “morale” della favola è che se la tua pelle è particolarmente delicata e sensibile, le manovre su di essa dovranno essere altrettanto leggere.

Nello specifico, prevenire è meglio che curare (come sempre)!

Ecco alcune regole comportamentali:

1)Quando compare il brufolo, resisti alla tentazione di strizzarlo (fallo solo se è molto maturo o davvero orrendo a vedersi);

2)Se lo strizzi (soprattutto se ha la puntina bianca ma è ancora acerbo) ti lascerà quasi sicuramente un bel ricordino (la macchia) dura a togliersi;

3)Meglio disinfettarlo immediatamente con prodotti adeguati (prima lo fai, meglio è);

4)Non toccarlo e non strofinarti la faccia altrimenti infetterai anche il resto della pelle e spunteranno altri ospiti indesiderati.

Macchie post brufolo: rimedi casalinghi

Il brufolo si è sfiammato e seccato ed è quasi sparito ma…è rimasta una bella macchietta rossa o rosa: come eliminarla?

Tenendo sempre ben presente che, come già detto, se la tua pelle è sottile e delicata e se non hai resistito a strizzare selvaggiamente il brufolo, le macchie saranno più profonde e lente a scomparire, esistono metodi efficaci e più o meno elaborati per affrettare la loro “dipartita”!come eliminare le macchi dei brufoli

1)Limone. Tra i rimedi più semplici ed economici per eliminare le macchiette post brufolo: puoi tagliarne una fettina e strofinarla sulla macchia oppure spremere mezzo limone (è acido citrico e vitamina C) ed utilizzare il succo, imbevendo un dischetto di cotone e lasciandolo premuto per un po’ sulla macchia;

2)Argilla. Tra le mille virtù dell’argilla, c’è anche quella di schiarire le macchiette: prepara una bella maschera (con acqua o succo di limone che rinforzerà l’effetto schiarente) e stendila sulle macchie, lasciando seccare il composto. Poi sciacqua con acqua;come eliminare le macchie dei brufoli

3)Acido salicilico. E’ un beta idrossiacido, adatto sia a disinfiammare i brufoli che ad effettuare una leggera esfoliazione. Puoi schiacciare una compressa di aspirina (acido acetil/salicilico) ed amalgamarla con acqua, lasciandola in posa sulle macchie, oppure usa un prodotto a base di acido salicilico;

4)Acido glicolico. E’ un alfa idrossiacido, funzionale per esfoliare la pelle in profondità ed idratarla. E’ adatto soprattutto nell’ultima fase di vita della macchia, quando è necessario darle il ‘colpo di grazia’ levigando e rinnovando la pelle. Esistono numerosi prodotti, a diverse percentuali, a base di acido glicolico, alcuni con ottimo rapporto qualità/prezzo;come eliminare le macchie dei brufoli

5)Bava di lumaca. Se non l’avessi provata, non ci avrei creduto: la bava di lumaca ha un buon potere esfoliante e levigante, nonche’ cicatrizzante sulla pelle, inoltre è delicata, non irrita ed è adatta anche alle pelli più sensibili. Consiglio l’utilizzo di prodotti eco bio certificati che non maltrattino le lumache.

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

Conoscete rimedi efficaci per eliminare le macchie dei brufoli?

Fatemi sapere, alla prossima! 😉

18 pensieri su “Come eliminare le macchie dei brufoli: 5 metodi!

  1. Sunrice

    Buon pomeriggio bella,
    “In particolare le pelli delicate e sottili sono, guarda un pò, maggiormente vulnerabili a questo inestetismo”…..presente!:-))))
    In compenso, posso annoverarmi con vanto ed orgoglio tra la “raffinata seta” :-)))))))))
    A parte gli scherzi, Pau, di certo con l’uso di prodotti che sporcano meno ed un’alimentazione più umana, il problema brufoli è decimato a monte e la questione si racchiude a certi giorni del mese, dove i malefici ospiti sono in agguato e poco si può fare…
    Di certo, però, cerco di non toccarli nè tantomeno strizzarli (deformazione scolastica, fu un’altra delle cose su cui ci martellavano poichè alcune giovani colleghe ostentavano questa operazione come uno dei loro passatempi prediletti e anche come gesto d’amore nei confronti del loro fidanzatino….ma una volta per queste cose non si preferiva donare rose o dopobarba? Evidentemente c’è chi esterna strizzando i brufoli, io una volta ne beccai uno che voleva strizzarmi i punti neri ed io che fuggivo a gambe levate per tutta la cucina….mah!), piuttosto li ignoro aspettando giorni migliori e, ovviamente, cerco di camuffarli col make up in modo delicato ed evitando che si infiammino di più.
    Ciò non toglie che qualche macchia ogni tanto me la ritrovo perchè ci sono predisposta, per cui proverò con uno dei rimedi da te citati, limone, acido glicolico e bava di lumaca li conoscevo già, per cui un ripassino non guasta mai!
    Buona domenica, bacetto arrossato:-**

  2. pauline Autore dell'articolo

    Ciao bella,
    “In particolare le pelli delicate e sottili sono, guarda un pò, maggiormente vulnerabili a questo inestetismo”…..presente!:-))))
    IDEM con patate! 😀

    I peggiori sono quei brufoloni grossi che maturano pian piano e si “installano” in profondità, vanno strizzati a rate e lasciano quasi delle cicatrici.
    Prima mi capitava più spesso, adesso sono eventi rari devo dire, grazie ad una cosmesi più igienica e ad un’alimentazione più controllata.
    Però capita ancora e, se devo uscire, o se sono davvero antiestetici li strizzo delicatamente, li disinfetto e poi via con il glicolico 😉

    io una volta ne beccai uno che voleva strizzarmi i punti neri ed io che fuggivo a gambe levate per tutta la cucina….
    ma veramente??? hahahahah avrei voluto assistere alla scena!

    Io non ho mai avuto di queste compulsioni per fortuna (almeno queste..) ed ho sempre provato una certa repulsione per brufoli e punti neri altrui.
    Che si usasse come atto d’amore non ne ero a conoscenza…sarà una moda contemporanea! 😀

    Buon inizio di settimana e buone vacanze carissima, a presto! :-*

  3. Francesca

    Ciao confermo che esistono persone che adorano schiacciare i brufoli altrui, e che può essere ” considerato come un atto d ‘amore “. Io me li faccio spremere da mio marito xké compie bene l operazione, mi tira via anke la radice.

  4. Giada

    Pur avendo letto tutti i tuoi articoli sull’argomento questo mi era sfuggito..eccezionale come sempre e piena di consigli!
    Noi sfortunate abbiamo proprio questa strana pelle di seta ahahah
    Volevo chiederti
    1) questi prodotti possono essere usati d’estate o possono provocare danni col sole? (mi ispiravano quello di nature’s e fitocose)
    2)quei rari casi in cui il punto nero è bello dilatato o il brufolo pronto e ben predisposto per essere schiacciato..poi come si disinfetta e come si procede? Basta passarci un’idrolato? (Tipo lavanda,amamelide o tea tree)

    Grazie mille
    Un abbraccio virtuale

    1. pauline Autore dell'articolo

      Ciao Giada, grazie! 😀
      Jalus Spot puoi usarlo anche d’estate, non mi sembra ci siano controindicazioni (per maggiore sicurezza controlla sul sito del produttore), il siero di Nature’s invece contiene acidi, quindi meglio rimandare in autunno. L’alcol non è un problema.

      Dopo aver schiacciato il brufolo, (mani pulite e fazzoletto mi raccomando), la feritina va disinfettata con alcool o con tea tree oil, se ce l’hai.
      Dopo puoi passarci l’idrolato 😉

      1. Giada

        Bene quindi tea tre oil puro e poi idrolato! ^_^
        Ma lo jalus ho visto che va risciaquato..si mette durante la pulizia quotidiana prima di mettere la crema?

        1. pauline Autore dell'articolo

          Sul sito del produttore non è scritto che va risciacquato, ma che va utilizzato di sera da solo, senza poi aggiungere altri prodotti dopo.
          Su Macro evidentemente c’è un errore 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *