Come struccarsi correttamente e in maniera delicata per non traumatizzare la pelle?

Struccarsi è per molte di noi un gesto quotidiano e quasi automatico.

Eppure in tante lo fanno in maniera sbagliata e poco rispettosa della pelle.

Scopri perchè struccarsi bene è fondamentale per avere una bella pelle!

Struccarsi: un gesto fondamentale per la pelle

Tutte sappiamo, più o meno, come struccarsi, vero?

Se lo facciamo tutti i giorni, lo abbiamo ormai imparato a memoria!

Latte detergente, dischetti di ovatta, una passata di tonico e via…ma sei sicura di struccarti correttamente?

Per anni mi sono struccata con il latte detergente ed una passata di tonico.

Credevo di farlo correttamente, ero in buona fede.

Invece non sapevo che stavo danneggiando la mia pelle.

Colpa della pubblicità e delle riviste di bellezza, dove illustrano (male) come ci si strucca.

E così, come ho fatto io, eserciti di teen agers si struccano ogni giorno con latte detergente e tonico, convinte di farlo al meglio…

Mi sono accorta tardi, molto tardi, quando la mia pelle era già impura ed asfittica, che forse c’era qualcosa che non andava nella mia routine di strucco.

Struccarsi è un fondamentale gesto di bellezza e di salute per la pelle. Ad ogni età.

Senza un accurato demaquillage quotidiano, non potremo mai avere una bella pelle!

Il trucco (anche quello bio e naturale) è pur sempre “sporco” per i nostri pori.

In più, nel corso della giornata, si “impasta” con il sebo, il sudore, l’inquinamento…

Arrivate a sera ed immaginate cosa potete avere spalmato in faccia!

Come avere una bella pelle

Regole e step per struccarsi correttamente

Da questa breve panoramica, si evincono alcune regole fondamentali per un corretto “demaquillage”:

  • La regola numero 1 è scontata: struccati sempre, sempre sempre!
  • Struccati assecondando le esigenze della tua pelle, non usare un prodotto a casaccio
  • Qualsiasi sia il metodo ed il prodotto da te scelto per struccarti, ricorda di effettuare un risciacquo finale con acqua fresca, is very important
  • Strucca prima gli occhi e poi il resto del viso con uno struccante specifico per gli occhi
  • Il tonico o l’idrolato vanno utilizzati dopo il risciacquo con acqua, non al posto dell’acqua
  • Idratati sempre dopo esserti struccata, per restituire alla pelle quello che le hai appena tolto

Struccarsi in base al tipo di pelle

  • Le pelli secche/mature/sensibili devono privilegiare metodi di strucco delicatissimi utilizzando prodotti il più possibile dermoaffini: no ai detergenti aggressivi, ai saponi, alle acque; sì al latte detergente molto cremoso, alle creme detergenti, agli oli
  • Di contro, le pelli grasse/acneiche devono scegliere metodi delicati ma “incisivi”: no al latte detergente ed alle creme struccanti, no agli oli, sì alle acque detergenti con attivi antibatterici e lenitivi, sì ai detergenti per pelli grasse
  • Le pelli miste devono regolarsi in base allo stato del momento: se la prevalenza è delle zone secche, meglio usare un latte detergente leggero, se prevalgono le zone grasse ed impure meglio optare per un’acqua micellare/acqua struccante. In generale, comunque, per le pelli miste un latte detergente specifico andrà quasi sempre bene

come struccarsi

Struccare gli occhi: come si fa?

Sembra scontato, ma non tutti sanno struccare correttamente gli occhi, senza lasciare residui di trucco o schizzare in aria perchè il mascara è entrato nell’occhio:

  • Sono necessari i dischetti di cotone di buona qualità: evitate quelli troppo sottili che si sfaldano, sono terribili…
  • Gli occhi si struccano…chiusi! Chiudete gli occhi, dosate lo struccante che avete scelto sul dischetto e posatelo sulla palpebra, tenendolo premuto per 5 secondi, per dare il tempo al prodotto di sciogliere il trucco. Poi, con un movimento lento e delicato, dall’angolo interno a quello esterno dell’occhio, fate scivolare il dischetto sulla palpebra. Ripetere finchè tutto il trucco sarà stato rimosso
  • Per i punti più difficili, come l’interno della palpebra o in mezzo alle ciglia, utilizzate un bastoncino di cotone (quelli per le orecchie), dopo averlo intinto nello struccante
  • Per struccare gli occhi, utilizzate uno…struccante per occhi! Sono lozioni fluide, studiate apposta per rimuovere il trucco delicatamente e senza alterare l’equilibrio della delicata epidermide perioculare. Sceglieteli il più possibile naturali
  • Non usate latte detergente, sapone, detergente a risciacquo oppure oli per struccare gli occhi
  • Risciacquate sempre anche gli occhi con acqua fresca ed usate un contorno occhi bio

I prodotti per struccarsi: pro e contro

Oggi gli strumenti per struccarsi sono tantissimi.

Non esiste il metodo migliore in assoluto, ognuno ha i suoi “pro” ed i suoi “contro”.

  • Latte detergente

Emulsione fluida (olio in acqua), ricca di grassi (burri e oli).

Pro: economico, consente uno strucco piuttosto delicato e dermoaffine (sicuramente più dei saponi).

Contro: non adattissimo a pelli miste/grasse, perchè può occludere i pori.

  • Struccante a risciacquo

Sostanzialmente si tratta di un normale detergente con tensioattivi che viene adoperato anche per togliere il trucco; anche il sapone può servire a questo scopo (di solito viene formulato con olio di cocco).

Pro: pratico e veloce ed economico, adatto a pelli miste/grasse.

Contro: poco dermoaffine, può seccare/sensibilizzare la pelle.

  • Struccante bifasico

Lozione di solito formulata con alte quantità di siliconi; quelle eco bio contengono glicerina ed oli per formare le due fasi. Vanno agitati prima dell’uso.

Pro: sono particolarmente adatti per rimuovere il trucco waterproof e long lasting.

Contro: sono inquinanti e costosi e trovarne uno eco bio che funzioni è un’impresa.

  • Acqua/lozione micellare

Prende il nome dalle “micelle” di cui è composta, che non sono altro che piccoli agglomerati di tensioattivi che si formano in acqua. Ad essa sono aggiunte altre sostanze, idratanti, lenitive, estratti vegetali eccetera che vanno a comporre il resto del prodotto.

Pro: efficaci, leggere, lenitive, adatte a tutti i tipi di pelle.

Contro: costose, a volte non idratano a sufficienza le pelli secche/mature.

  • Olio

Un metodo tradizionale ed oggi di nuovo in voga per struccarsi in maniera veramente naturale è quello di utilizzare l’olio, massaggiandolo sul viso e poi lavandolo via con il sapone (le famose “tre biofasi”).

Pro: metodo naturale, economico, dermoaffine, adatto a pelli secche/mature.

Contro: non adatto a pelli miste/grasse, a volte non del tutto efficace, non adatto allo strucco degli occhi e comunque occorre detergersi. Oli adatti per tutte le pelli: olio di Cocco e olio di Jojoba.

  • Guantino/spugnetta/pannetto

Un altro metodo molto “green” per struccarsi. E’ utilizzato sopratutto dalle giovanissime con pelle impura e da chi ha abbracciato l’eco bio cosmesi.

Pro: metodo pratico, economico, poco inquinante, con “effetto scrub” incluso.

Contro: può essere poco dermoaffine, non sempre tollerato da pelli secche/sensibili.

  • Salviette struccanti

Sono salviette in tessuto (se bio, è biodegradabile) imbevute di oli/detergenti struccanti.

Pro: pratiche e veloci, da utilizzare quando si è in viaggio o si ha poco tempo.

Contro: non struccano efficacemente.

Prodotti per struccarsi in modo naturale

  • Bifasico

Struccante bifasico, adatto per occhi e labbra e, volendo anche per il viso (da risciacquare sempre). A base di Acqua Unicellulare di Kiwi (idratante), tocoferolo (antiossidante), acido ialuronico, caffeina (stimolante) e fitoceramidi rassodanti. Strucca bene e non irrita gli occhi

  • Acqua micellare

Prodotto low cost ma molto efficace. A base di aloe, menta, sale marino, concentra 3 funzioni in un solo prodotto: strucca, deterge e purifica. Adatto a tutti i tipi di pelle, soprattutto quelle normali e  miste. Prodotto pratico ed economico

  • Acqua di Fiori

Delicatissima ed efficace al tempo stesso, come tutti i prodotti firmati Alkemilla. A base di acqua di Fiori di Arancio (Amaro e Dolce), Fiordaliso, olio di Mandorle Dolci ed estratti di Pompelmo e Limone, rinfrescanti e purificanti

  • Latte detergente

Di questo prodotto provai un campioncino e me ne innamorai letteralmente! Strucca benissimo, lasciando la pelle morbida ed idratata come la seta. Ha una consistenza morbida e corposa. Ultra lenitivo, adatto a pelli sensibili ed esigenti. In wish list!

  • Sapone struccante

Dedicato a chi ama il sapone e vuole usarlo anche per struccarsi. Formulato con olio di cocco e glicerina vegetale. E’ un modo molto pratico di struccarsi, adatto a tutti i tipi di pelle. Non è adatto per lo strucco degli occhi (brucia, è un sapone)

  • Lozione

Adatta a pelli sensibili e delicate e arrossate. E’ una lozione acquosa, a base di azulene (ricavato dalla camomilla), adatta allo strucco di viso e occhi. Lascia la pelle morbida, idratata e lenita. Ok per pelli secche/sensibili/mature

  • Antibatterica

Acqua micellare formulata con Aloe vera, Hamamelis e olio di Neem che detergono e tolgono le impurità. Presenti anche estratti di Mela e Melograno che illuminano e rinfrescano la cute. Adatta soprattutto a pelli miste/grasse/impure. Va bene anche per struccare gli occhi

Acqua Micellare Anti Batterica - Eau Micellaire

Voi come vi struccate?

Pensate di farlo correttamente?

Alla prossima, un bacione! :-*

Come avere una bella pelle