Biocosmesi…e non solo

Correttore con buon inci: scegli quello giusto!

Correttore con buon inci per coprire occhiaie e brufoli

Correttore con buon inci: non sono tutti uguali!

Leggi la guida per orientarti nel vasto panorama dei correttori biologici!

Trovare un correttore con buon inci adeguato per le proprie esigenze non è la cosa più facile del mondo.

Con questa guida cercherò di facilitare il lavoro 😉

Il correttore è un cosmetico concepito con un mix di lipidi (oli, burri, cere) e dotato di un potere coprente più o meno elevato, grazie alla presenza di ossidi di vario genere e di pigmenti coprenti.

La funzione del correttore è, appunto, quella di correggere le imperfezioni della pelle e renderle invisibili all’occhio: occhiaie, brufoli, macchie, capillari, cicatrici.

Il risultato coprente dipende da due importanti fattori: la quantità di pigmenti colorati conferisce al correttore il potere coprente (più o meno alto), il colore dei pigmenti lo rende efficace su alcuni tipi di imperfezioni piuttosto che su altri.

Il mercato offre diverse tipologie di correttori, destinati a diversi tipi di pelle.

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

correttore buon inci

Diverse sono le formule, le colorazioni e le modalità per dosare e stendere i correttori.

Ormai ne esistono per tutte le esigenze e per tutti i gusti!

Per quanto riguarda il mercato biologico, l’offerta è, ovviamente, più limitata, ma con un po’ di attenzione si trova ugualmente il correttore giusto per se’.

Il correttore con buon inci non contiene ingredienti di sintesi come siliconi, peg, cere di origine petrolifera ed altri additivi non permessi dai disciplinari, ma esclusivamente oli, burri e cere di origine vegetale, pigmenti e coloranti naturali (di solito silica, ossido di titanio e simili).

I vantaggi del correttore naturale: riduce il rischio di allergie in questa zona del contorno occhi così delicata e limita la comparsa di grani di miglio, di solito provocati da petrolati e siliconi (ma anche da oli vegetali pesanti).

Correttore con buon inci: le tipologie

1)Correttore in crema: è il correttore giusto per le pelli secche, mature, con rughe. E’ formulato con abbondanza di oli, burri e cere vegetali per minimizzare il rischio di secchezza e/o pelle “segnata”. Di solito esiste in crema compatta, quindi consiglio di scaldarlo un pochino tra le dita prima di applicarlo.

Scopri di più⇒ qui

2)Correttore in stick: anche questo correttore è sostanzialmente una crema compatta, ma in forma di stick, più igienico, ma anche un po’ meno agevole da stendere rispetto a quello in crema. Indicato per pelli normali/miste. Va picchiettato accuratamente sulla pelle ben idratata.

Scopri di più⇒ qui

3)Correttore liquido: è il più agevole da applicare, perchè scivola come un fondotinta. Dipende dalla texture, a volte più cremosa a volte più asciutta, ma di solito è indicato per tutti i tipi di pelle. Esiste in diverse versioni: con il pennellino, la spugnetta o il beccuccio dosatore. I più moderni sono quelli a penna.

Scopri di più⇒ qui

4)Correttore a matita: un’altra formula recente ed innovativa è il correttore a matita. Si tratta sempre di una crema compatta (meno densa rispetto all’originale), ma l’applicazione risulta davvero semplice e divertente. Ancora più pratico da usare di quello in stick, raggiunge anche le zone del viso più difficili, come le pieghe del naso. Da portare in borsetta! Adatto a tutti i tipi di pelle.

Scopri di più⇒ qui

5)Correttore in polvere minerale: è il correttore più naturale di tutti, fatto solo con polveri minerali e coloranti naturali. Richiede un pizzico di attenzione in più per essere applicato: pelle ben idratata, quantità non eccessiva di prodotto, accuratezza nella stesura. Può essere applicato sia bagnato che asciutto, con le dita o con un pennellino. Consigliato per pelle grassa.

Scopri di più⇒ qui

6)Correttore “cream to powder”: versione ibrida del correttore. Si tratta di una crema compatta in apparenza, ma una volta steso sulla pelle diventa una polvere molto fine e ben stendibile. Consigliato per pelli miste/grasse.

Scopri di più⇒ qui

7)Correttore purificante: è un correttore “2 in 1”, ovvero unisce la funzione coprente del correttore a quella curativa di un cosmetico anti-imperfezioni. Contiene Tea Tree Oil (antisettico), olio di Manuka ed attivi opacizzanti, come l’amido di tapioca. Carino. Consigliato per pelli grasse, impure e miste.

Scopri di più⇒ qui

correttore buon inciCorrettore con buon inci: come applicarlo

Esistono diversi modi per stendere il correttore.

Il più semplice e, a mio avviso, efficace è con le dita.

Si preleva con l’indice la giusta quantità di prodotto, poco per volta, e si scalda frizionandolo contro il pollice, fin quando sarà diventato ben malleabile.

Si può optare anche per la spugnetta o il pennellino apposito (⇒quima secondo me l’uso delle dita è davvero pratico!

Il correttore va poi fissato con una cipria.

Correttore con buon inci: quale colore scegliere?

La risposta è semplice: dipende da cosa volete correggere.

La scelta si basa sulla teoria dei colori complementari.

Ciò significa che va individuato il correttore del colore che neutralizza quello dell’imperfezione.

Le occhiaie di solito si presentano in due tonalità: blu/viola e marroni.

Per le prime si utilizza il correttore di colore giallo/arancio/albicocca (⇒qui) o pesca se le occhiaie virano più al verde; per le seconde, tipiche delle carnagioni olivastre, quello più vicino al proprio colore di pelle, meglio se altamente coprente (⇒qui).

Per i rossori (capillari, couperose, brufoli) si utilizza il correttore di colore verde (⇒qui), ma senza esagerare!

Utilizzatene il minimo indispensabile, altrimenti renderà la carnagione di un “bel” tono pallido/verdastro.

Per le macchie cutanee marroni, l’ideale è un correttore color lilla.correttore buon inci

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

E’ tutto sul correttore con buon inci!

Voi come lo scegliete?

Alla prossima, baci!

12 pensieri su “Correttore con buon inci: scegli quello giusto!

  1. Sunrice

    Buon pomeriggio e buon anno!
    Anche la scelta di questo tema mi sembra tutt’altro che casuale, data l’inevitabile perdita di sonno delle serate festive:-)))))
    Il correttore a momenti non sapevo cosa fosse fino ad un paio di anni fa, quando complice l’avanzare dell’età….e dei problemi, le graziose occhiaie hanno iniziato ad affacciarsi, ma per fortuna in modo occasionale e non troppo marcato.
    Fino a quel momento l’unica forma di correttore più utilizzata da me era il famosissimo correttore verde menta per le pelli couperosiche, che ho conosciuto a scuola di estetica durante le lezioni di make up, e ne ho usato a vagonate per camuffare le guanciotte da perenne avvinazzata:-))))
    Però, per quanto siano specifici ed otticamente risolutivi questi correttori, applicare prima bene e poi cercare di coprire col fondo non è mai cosa del tutto semplice.
    Poi, da qualche anno, grazie ad un’alimentazione più umana e la giusta cura della pelle con prodotti buoni, i rossori sono appena accennati ed in generale la pelle ha un aspetto più omogeneo.
    La mia ultima scoperta in tema di correttori, quindi, che riesce a conciliare tutte le esigenze è il Matitone Correttore n°19 Verde Olivastro di PuroBio, che ha al suo interno una componente verde ma neutralizzata dal color carne, praticamente il colore perfetto per piccoli rossori, brufoletti ed imperfezioni…A parte gli inizi un pò difficoltosi poichè non avevo mai provato la tipologia a matita,devo dire che è un prodotto pratico, efficace, perfetto anche come resa e tenuta, poichè non stratifica e si fonde alla perfezione. Un prodotto facile facile che, se ancora non lo conosci, sono convinta potrebbe piacerti;-)
    Il discorso occhiaie occasionali, invece, mi offre spunti per continuare a cercare il prodotto ideale anche se, come sai, da mesi utilizzo il Fondotinta Sublime che è bello pastoso, proprio come correttore per occhiaie, applicandolo con le dita o con la blender inumidita. Il suo sottotono giallastro e su di me quasi aranciato, mi copre sufficientemente, quindi per il momento va bene così.
    E tu che mi racconti? Iniziato bene l’anno nuovo?
    Proprio ieri dal Molise mi dicevano che siete in preparativi per il grande freddo con nevicata annessa…

    Alla prossima, bacetti befaneschi:-**

  2. pauline Autore dell'articolo

    Ahahahaha ciao bellissima strega! 😀

    Proprio così, ci stiamo preparando per il Grande Freddo, oggi abbiamo già avuto un assaggio: temperature in picchiata, cielo plumbeo e spolverata di neve!
    Credo che trascorreremo il prossimo week end tappati in casa :-/

    Io sto studiando per il primo esame che si terrà martedì, quindi l’anno è iniziato all’insegna dello studio!

    Ho avuto anch’io esperienza con il mitico correttore verde quand’ero adolescente, era in stick ma ne mettevo davvero tanto e probabilmente non lo stendevo bene, perchè restava visibile e regalava un bell’incarnato alieno…
    Adesso lo utilizzo praticamente solo per le occhiaie (mai troppo accentuate fortunatamente) e per qualche segno rosso di brufolo.
    Sto utilizzando quello liquido con il pennellino incorporato di Purobio (medio chiaro, color beige)…ma adesso mi hai fatto venir voglia di provare quello a matita!
    Sono stata lì lì per prenderlo una volta ma poi ho temuto che non fosse abbastanza morbido per il mio contorno occhi sahariano…lo proverò!
    A proposito, ho provato il fondo Sublime per le occhiaie come da te segnalato, ma per la mia pelle proprio non va, si raggruma 🙁

    Allora buon compleanno per domani, collega! 😀 😀 😀 :-*

  3. Sunrice

    Ahahahah, a breve vado a fare il pieno alla scopa:-)))))))
    Mi spiace che il fondo Sublime non funzioni con le tue occhiaie, io lo preferisco proprio perchè più morbido da stendere, purtroppo se hai il contorno occhi proprio secco secco ci vuole qualcosa di ancora più cremoso!
    Il Matitone invece io lo uso su rossori, brufoli ed imperfezioni, non sulle occhiaie perchè comunque a matita rimane un pò duretto pure per me….per cui se necessiti di correttore di precisione per punti localizzati o brufoli, prova con tranquillità il matitone, ma se lo cerchi solo per le occhiaie e già il fondo sublime ti si raggruma, temo che nemmeno il matitone possa risovere.
    Ad ogni modo se poi decidi di provare fammi sapere come ti troverai.
    Dai, se vuoi ti aspetto e andiamo a far carburante insieme, con la bufera di neve mica puoi rischiare di rimanere a secco!!:-)))))

    1. pauline Autore dell'articolo

      Ahahahahahaha certamente ti aspetto sul tetto numero 5! 😉
      Ancora con la scopa?? Io sono una strega moderna e cavalco l’aspirapolvere hehehehe

      Sìì infatti ho qualche problemino con i correttori nella zona del contorno occhi, anche quelli liquidi o cremosi si stendono male (eh la vecchiaia…).
      In inverno poi non ne parliamo…

      Facciamo una cosa: niente trucco per oggi, partiamo con le nostre bio-calze che tanto di notte non ci vede nessuno!
      Free from make up 😉

  4. Lumaca

    questo purtroppo è un aspetto che ancora non mi vede soddisfatta.. seguo i vari consigli sulle colorazioni, cerco la texture più adatta alla mia pelle, ma non riesco ancora a trovare un correttore decente.. o non va bene la texture o soprattutto la colorazione.. tendono tutti a farmi diventare le occhiaie grigie e a mettere più in evidenza il solco che ho.. bruttissimo effetto per cui preferisco uscire senza correttore… le mie occhiaie sono abbastanza scure e tendono al viola/blu, si vedono proprio i capillari.. quelli in stick sono troppo morbidi, quelli cream to powder tipo Avril, vanno bene ma sono o troppo chiari e non coprenti o troppo scuri.. ho provato con quello arancio sotto e quello chiaro sopra, un orrore.. poi considera che io ormai preferisco il bio quindi la scelta è più limitata.. una disfatta totale 😀

  5. pauline Autore dell'articolo

    Eeeeh come ti capisco, io ci ho messo una vita a trovare un correttore bio soddisfacente e…sono sempre alla ricerca di qualcosa di meglio! 😉
    Non è semplice, provo a darti qualche “dritta”: se ti piace il cream to powder, hai provato a cercare tra le tonalità di Nascondino di Neve Cosmetics?

    Per il tuo tipo di occhiaia ci vuole il colore giallo: Neve fa anche un correttore in polvere giallo, cerca qualche recensione.

    Hai provato ad utilizzare un fondotinta coprente, tipo il PuroBio? Alcune si trovano bene.

    Puoi provare anche con un beige illuminante tipo questo di PuroBio (giallo o arancio) https://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__matitone-correttore-correttivo-bio.php?pn=4706

    Devi rafforzare il microcircolo, segui i consigli che trovi in questi post
    http://www.mynonsolobio.com/capillari-fragili/
    http://www.mynonsolobio.com/eliminare-le-occhiaie/

    😉

  6. Lumaca

    Ciao Pauline, sai che poi ho trovato il mio correttore perfetto? Avril (di cui avevo già usato la colorazione “Porcelaine”) nella colorazione “nude”..

  7. Lumaca

    Invece come fondotinta trovo perfetta la bb cream Purobio.. per me ha una buona coprenza ed è più leggera di un fondo, anche se non sono perfettamente soddisfatta dalla colorazione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *