Costipazione: servono rimedi mirati e personalizzati

La costipazione è un disturbo molto diffuso nelle popolazioni occidentali.

Per individuare i rimedi bisogna comprendere le cause: tipo di alimentazione, troppo ricca e raffinata, scarsa idratazione, sedentarietà e difficoltà a vivere alcune emozioni.

I sintomi della stitichezza

Se cerchi i rimedi per la tua costipazione ostinata e ritieni che quelli naturali siano i più efficaci, allora sei nel posto giusto! 😉

Per costipazione, com’è noto, si intende una difficoltà ad evacuare le feci che tendono ad accumularsi nel colon.

Questo ristagno comporta la loro disidratazione e la conseguente difficoltà ad espellerle, essendo dure invece che morbide e lubrificate come dovrebbero.

Proprio a causa della disidratazione, le feci non risultano ben formate e compatte, ma fuoriescono a “pallini” (le cosiddette “feci caprine”), sono secche, dure, possono provocare dolore e le temutissime emorroidi (causate dallo sforzo eccessivo).

Altri sintomi della stitichezza: pancia gonfia e dura, nausea, irritabilità, sensazione di non riuscire a svuotarsi completamente.

Se non liberi l’intestino almeno 1 volta al giorno (è veramente il minimo), allora soffri di stitichezza e devi correre ai ripari.

Ma non basta andare di corpo ogni giorno: le feci devono essere “sane”, avere la giusta consistenza (morbida e compatta), il giusto aspetto (a forma di banana o salsiccia), il giusto colore (bruno) e non devono avere un odore troppo forte.costipazione rimedi

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

Se il disturbo si cronicizza possono nascere problemi più seri delle emorroidi: la stitichezza è una delle cause del cancro al colon.

D’altronde potete immaginare le tossine che si sprigionano dalle feci ristagnanti in tutto l’organismo….!

Le cause principali

La costipazione non va mai sottovalutata: bisogna pensare prima possibile ai rimedi più adatti al proprio caso.

Un corretto funzionamento dell’intestino è la base fondamentale della salute: non dimenticarlo mai!

Quali sono le cause di una stipsi ostinata?

Vediamo i principali “imputati”:

1)Alimentazione: quella moderna è troppo ricca di cibi raffinati, dolciumi, fritti, carni rosse, piatti elaborati e preconfezionati e povera di fibre;

2)Scarso apporto di acqua: c’è gente che consuma prevalentemente bibite gassate, succhi di frutta dolcificati, caffè ed alcolici! Queste bibite sono astringenti e dovrebbero essere consumate solo saltuariamente. Quotidianamente abbiamo bisogno di circa 2 litri di acqua (8 bicchieri al giorno) per mantenere l’organismo ben idratato ed in grado di lavorare correttamente (a tutti i livelli). A questo proposito consiglio la lettura del celebre testo “Il tuo corpo implora acqua” che mi ha aperto scenari insospettabili!;costipazione rimedi

3)Sedentarietà: ecco un’altra pecca dell’era moderna! Costringere il corpo all’immobilità è innaturale. Esso è progettato per muoversi, non per impigrirsi. Alla radice della stitichezza vi è anche la pigrizia fisica (e spesso anche mentale);

4)Stress del fegato: a volte la stitichezza è causata da un eccesso di tossine che sovraccaricano il fegato, non permettendogli di produrre bile a sufficienza (o di buona qualità). Cioè spesso è dovuto, oltre che all’alimentazione scorretta, ad un abuso di farmaci;

5) Problemi emotivi: lo “stitico” di solito aderisce ad un preciso tipo di personalità. Si tratta di una persona molto “cerebrale”, idealista e con un problematico rapporto con le sue emozioni, che tende a negare e reprimere (come fa, appunto, con le feci). Se la stitichezza non si risolve mettendo in pratica tutti i suggerimenti riguardanti lo stile di vita, è probabile che alla base vi sia un problema emotivo;

6)Posizione sbagliata: una delle cause di costipazione spesso sottovalutate è la posizione innaturale cui ci costringe la conformazione del water moderno. La posizione naturale per l’evacuazione è quella accovacciata (quella del bimbo sul vasetto, per intenderci) e non quella seduta. A tal proposito è stato ideato di recente un simpatico quanto funzionale dispositivo: si tratta di uno sgabello da posizionare davanti al wc e su cui appoggiare le gambe (ad un’altezza che ne permetta la giusta angolazione). In questo modo si permette ai muscoli addominali di lavorare correttamente per svuotare completamente l’intestino (immaginate quante feci stagnanti e dannose può contenere l’intestino di uno stitico…).

Costipazione: i rimedi naturali

1)Alimentazione e idratazione: non c’è scampo, la salute parte sempre da qui. La dieta dev’essere semplice, costituita il più possibile da cibi ricchi di fibre come cereali integrali, (sopratutto orzo, avena, riso) ricchi di vitamina B, molto importante per la salute dell’intestino, frutta e verdura (la maggior parte ha effetto diuretico e lassativo), legumi con la buccia, semi oleosi. Tenete presente che la buccia è sempre la più ricca di fibre, quindi cercate di consumare frutta e verdura non sbucciata (quando possibile). In particolare: uva, fichi (freschi e secchi), prugne (fresche e secche), albicocche, kiwi, cachi. La mela è preferibile consumarla cotta. Tra le verdure, i carciofi sono ottimi lassativi e depurativi ed in generale tutte le verdure a foglia verde (porri, cavoli eccetera). L’idratazione giornaliera, come detto, è imprescindibile: bevete al mattino a digiuno e scegliete un’acqua non troppo leggera;costipazione rimedi

2)I grassi giusti: i grassi saturi affaticano il fegato e causano stitichezza. Inoltre tutti i cibi animali e di origine animale (carni, pesci, uova, latticini) sono privi di fibre. Non dico che vadano eliminati, ma ridotti al minimo indispensabile, mentre è preferibile adottare una dieta prevalentemente vegetariana, soprattutto se soffrite di stitichezza. I grassi che, invece, favoriscono l’evacuazione sono i lubrificatori intestinali, olio d’oliva e olio di lino (a crudo!) ed i semi oleosi;

3) Attività fisica: è necessario ritagliarsi un pò di tempo ogni giorno per camminare ed almeno 3 giorni alla settimana per fare attività fisica completa, concentrandosi sugli addominali.

Regolatori intestinali e lassativi

I regolatori intestinali vanno preferiti ai lassativi.

Tra i secondi vanno evitati quelli irritanti, sia quelli chimici che quelli naturali come olio di ricino, rabarbaro, frangula, cascara, senna.

Da preferire i lassativi meccanici come i già citati olio di oliva e olio di lino, i semi di lino ed i semi di psillio.

Tra i lassativi osmotici (che attirano acqua nell’intestino) sono da preferire la Manna, il Tamarindo, le prugne secche e la Cassia.

Questi sono i più utili perchè hanno una funzione rieducativa sull’intestino e apportano, quindi, benefici nel lungo termine.

Integratori utili per la stitichezza

1)Nutriva – Laxilen (qui): contiene estratti vegetali (Mannite, Malva, Papaya, semi di Lino) ricchi di mucillagine che favoriscono il transito intestinale;

2)Erbavoglio – Mirus bevanda alla Manna (qui): si tratta di un fitopreparato senza alcool, a base di estratti concentrati di mela, prugna, tamarindo, manna, probiotici, aloe vera, mirtillo rosso, carciofo e quercia. Ottimo prodotto, molto potente;

3)Organic India – Tulsi Lax (qui): in India Tulsi (Ocimum sanctum) è un’erba sacra con il potere di guarire di molti disturbi. Lassativo delicato, composto per la maggior parte di Cassia;

4)Monelli Ezio – Manna composta Sciroppo (qui): questo l’ho usato anch’io e mi ha aiutato molto in un periodo di “blocco”. Non contiene lassativi irritanti, ma Malva, semi di Lino e Manna. L’unico ‘difetto’ è che contiene zucchero di canna per addolcirne il sapore.

N.B. Le informazioni contenute in questo articolo non intendono sostituire i consigli del medico, al quale spetta ogni diagnosi, prescrizione ed indicazione terapeutica.

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

E’ tutto!

Voi avete rimedi da suggerire per la costipazione?

Vi mando un bacio! 🙂