Ferro e carenze: scegli la dieta giusta!

Le carenze di ferro sono piuttosto frequenti, soprattutto tra le donne fertili, incinte e tra i bambini.

L’anemia è una delle malattie più diffuse al mondo, anche a causa di una dieta inadeguata.

Sicura di seguire una dieta ricca di ferro?

Sappi che per una donna, soprattutto se è in gravidanza, è molto importante!

Una dieta costantemente ricca di ferro è fondamentale per restare in salute a qualsiasi età.

Se è vero che le perdite di ferro da parte dell’organismo sono, infatti, abbastanza difficili, è altrettanto vero che l’assorbimento di questo minerale non è cosa facile.

Solo una piccola percentuale del ferro ingerito diventa disponibile per l’organismo.

In caso di emorragie, però, le perdite possono essere consistenti.

Qui trovi integratori di ferro naturali e biologici.

dieta ricca di ferro

Carenza di ferro: i sintomi negli individui più a rischio

Le persone più a rischio di anemia o comunque carenza di ferro sono le donne in età fertile, soprattutto quelle con un ciclo mestruale abbondante.

Anche le donne incinte sono più esposte a questo disturbo (il feto priva la madre di ferro) così come i bambini (ma più nei paesi poveri che nei nostri).

I sintomi della carenza di ferro sono immediatamente riconoscibili:

  • debolezza
  • vertigini
  • tachicardia
  • pallore
  • mal di testa
  • unghie rovinate.

Le persone con carenza di ferro, inoltre, si ammalano più spesso ed hanno una minore capacità di apprendimento rispetto alle altre.

Le donne incinte devono, dunque, assumere le giuste quantità di ferro, soprattutto negli ultimi mesi di gravidanza e durante l’allattamento.

Anche l’eccesso di ferro può essere dannoso: numerosi studi provano che può essere direttamente implicato nella manifestazione di malattie degenerative, infiammatorie e persino in alcuni tipi di cancro.

Funzioni del ferro nell’organismo

Il ferro è un elemento molto importante per la formazione dell’emoglobina e, quindi, per il trasporto d’ossigeno nel sangue.

E’ necessario per la sintesi del DNA durante la divisione cellulare ed una sua carenza può portare ad una alterazione neuronale del feto, da qui l’importanza della sua assunzione durante la gestazione.

Una carenza di ferro è stata, inoltre, collegata all’ipotiroidismo (scarsa funzionalità della tiroide).

ferro legumi

Dieta ricca di ferro: gli alimenti giusti

Sono numerosi gli alimenti ricchi di ferro sia nel mondo animale che in quello vegetale, ma il ferro più biodisponibile è quello proveniente da fonti animali.

Pertanto, chi segue una dieta vegetariana o vegana deve prestare particolare attenzione all’assunzione di questo minerale.

Tra i cibi più ricchi di ferro biodisponibile si annoverano certamente:

  • tutte le carni
  • verdure, in particolare spinaci, radicchio, rucola
  • legumi  hanno una discreta  biodisponibilità: lenticchie, fagioli, soia, ceci, piselli
  • frutta secca, soprattutto mandorle, pistacchi, noci, anacardi
  • cacao amaro
  • cioccolato fondente
  • semi, i più ricchi di ferro sono quelli di girasole.

Il ferro è assimilato meglio in presenza di vitamine del gruppo B (in particolare, B6, B9, B12,), vitamina C, rame, pillola anticoncezionale.

I nemici dell’assimilazione del ferro sono, invece, caffè, tè, vitamina E, zinco.

Qui trovi integratori di ferro naturali e biologici.

dieta ricca di ferroCarenza di ferro: integratori utili

Gli integratori a base di ferro, utili in alcune circostanze, possono essere dannosi in presenza di alcune malattie: consultare il proprio medico prima di assumerli.

  • Natur – Ferroplex (qui): privo di coloranti, lattosio, conservanti e aromi artificiali, contiene anche vitamina C, acido malico e vitamina B6 per un migliore assorbimento del minerale (presente anche la confezione da 30 capsule);
  • Nutriva – Ferro (qui): adatto a vegetariani e vegani, ha un buon rapporto qualità/quantità/prezzo. Oltre al ferro, contiene vitamina C, L-cisteina, vitamine del gruppo B, acido folico, rame;
  • Salus – Floradix – Linfa d’Erbe ricca di Ferro (qui): è un integratore liquido dal buon sapore per chi ha un’aumentata necessità di ferro. Contiene anche vitamina C e vitamine del gruppo B.

N.B. Le informazioni contenute in questo articolo non intendono sostituire i consigli del medico, al quale spetta ogni diagnosi, prescrizione ed indicazione terapeutica.

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

Voi credete di seguire una dieta ricca di ferro?

Alla prossima! 😉