Biocosmesi…e non solo

Inci shampoo a confronto: Green Natural e Bjobj (review)

Inci shampoo per lavaggi frequenti a confronto

Due inci shampoo a confronto: Green Natural Lino e Ortica e Bjobj Acqua di Mare: doppia recensione!

Cerchi uno shampoo dall’inci semplice e delicato, adatto per lavaggi frequenti?

I prodotti che sto per recensire potrebbero fare al caso tuo! 😉

Lavaggi frequenti: è una buona idea?

Ho utilizzato i due shampoo di cui sto per parlarvi, negli ultimi mesi, dapprima singolarmente per un certo periodo di tempo, poi alternando l’uno all’altro per circa un mese.

Adesso che mi sono fatta un’opinione su questi due prodotti, ve ne parlo volentieri in questa doppia recensione.

Come detto, si tratta di due shampoo non aggressivi, studiati per lo stesso obiettivo: detergere i capelli nel caso in cui si abbia l’abitudine, per volontà o necessità, di fare frequentemente lo shampoo.

Lavare i capelli tutti i giorni, sopratutto nel caso in cui siano secchi, sfibrati, crespi e delicati, non è una buona idea.

L’olio naturale del cuoio capelluto è una importante protezione per i capelli: lavandoli spesso, lo si riduce drasticamente, mettendo a repentaglio la salute delle nostre preziose chiome.

L’ideale è lavarli due volte alla settimana.

Tuttavia ciò non è sempre possibile per tutti: in estate, se si fa sport, si va in piscina o si hanno capelli grassi/molto grassi, l’esigenza di lavarli più spesso è, ovviamente, imprescindibile.

In questi casi è necessario utilizzare shampoo studiati appositamente per questo scopo.

Di solito, si tratta di formulazioni semplici, delicate, senza solfati, arricchite di sostanze emollienti, per minimizzare i danni ai capelli e cuoio capelluto.

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

Shampoo per lavaggi frequenti: inci a confronto

Inizio a parlare dello shampoo di Green Natural (qui).

Green Natural, certificata Icea, è tra i marchio di cosmesi eco bio più competitivi per quanto riguarda il rapporto quantità/prezzo.

Lo shampoo in questione ha un costo in linea con i prodotti della grande distribuzione ed è disponibile in due formati: quello da 250 ml (che ho preso io) e quello, ultra-conveniente, da 1 litro.

inci shampoo

Il packaging è molto carino: bottiglia a cilindro semi-trasparente, con etichetta verde e bianca.

Anche il profumo è delicato, sa di anice, ed evoca un’idea di naturalità e freschezza.

Fa una bella schiumetta morbida e non eccessiva.

L’inci è semplicissimo, ma vuoto: Acqua, Cocamidopropyl, Betaine, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Caprylyl/Capryl Glucoside, Sodium Chloride, Linum Usitatissimum Seed extract, Urtica Dioica Extract, Glycerin, Hydrolyzed Wheat Protein, Hydrolyzed Hibiscus Esculentus Extract, Illicium Verum Seed Oil, Parfum, Lactic Acid, Sodium Benzoate, Potassium Solfate.

Come vedete, lo shampoo è privo di solfati ed è realizzato con un mix di tensioattivi delicati ma lavanti (betaina, sarcosinato e tensioattivo non ionico), estratti biologici di Lino e Ortica (il primo ha funzione emolliente e rinforzante, la seconda remineralizzante), proteine idrolizzate, estratto di Ibisco idratante ed olio essenziale di Anice profumante.

C’è tutto quel che serve in uno shampoo, senza strafare e senza renderlo vuoto e triste.

A mio avviso, questo è il prototipo dello shampoo per lavaggi frequenti.

Green Natural per Lavaggi Frequenti: recensione d’uso

Inizialmente questo shampoo mi ha lasciato perplessa.

Avevo la sensazione che lavasse poco ed al tempo stesso mi lasciasse le lunghezze poco idratate.

Inoltre, mi provocava un pizzicore che mi ha spinto a metterlo da parte per un pò di tempo.

Quando lo ripresi, dopo qualche settimana, notai che l’effetto era diverso.

Capelli puliti ma non “sgrassati”, lunghezze morbide (ma io utilizzo una maschera abbastanza ‘strong’) e chiome a posto per tre giorni.

Probabilmente l’effetto iniziale era dovuto ad uno stato problematico dei miei capelli (all’epoca avevo ancora un pò di forfora che ora ho debellato) e non allo shampoo in sè.

Pian piano ‘ho rivalutato e, pur non potendo eleggerlo a mio shampoo preferito, gli do’ un bel 7, sia per la delicatezza che per il prezzo conveniente.

Lo consiglio a chi ha i capelli normali o “misti” e/o deve lavare i capelli molto spesso o addirittura tutti i giorni.

Lo sconsiglio a chi ha i capelli grassi/molto grassi.

Shampoo per lavaggi frequenti: Bjobj Acqua di Mare

Eccoci arrivati al secondo shampoo da me provato (qui).

Questo shampoo è ben formulato, come tutti i prodotti di Bjobj, ma a mio avviso, non doveva essere destinato ai lavaggi frequenti.

L’inci name, infatti, non è delicato come quello di Green Natural.

inci shampoo

Eccolo: aqua, maris aqua, coco-glucoside, ammonium lauryl sulfate, sodium coco-sulfate, glyceryl oleate, glycerin, betula alba leaf extract, calendula officinalis flower extract, benzyl alcohol, sodium benzoate, potassium sorbate, panthenol, tocopherol, citrus medica limonum oil, lavandula hybrida oil, eucalyptus globulus oil, sodium cocoyl hydrolyzed amaranth protein, citric acid, sodium chloride, limonene, citral, geraniol, linalool, coumarin.

Come vedete, i tensioattivi sono decisamente più lavanti rispetto a quelli dell’altro shampoo: l’ammonium lauryl sulfate è il più lavante dei tensioattivi eco bio. Anche il sodium coco sulfate non scherza.

E’ vero che ci sono ben due tensioattivi delicati a riequilibrarlo, glicerina ed estratti addolcenti come quello di calendula.

L’estratto di betulla è purificante.

C’è anche pantenolo che è un ottimo condizionante.

Inoltre, la presenza di acqua marina, secondo me, non aiuta a renderlo più delicato.

Bjobj Acqua di Mare: recensione d’uso

Ho acquistato questo shampoo in un periodo in cui sentivo che il mio cuoio capelluto aveva bisogno di una pulizia più efficace.

In effetti, in un primo periodo mi ha aiutato a tenere i capelli puliti più a lungo.

Successivamente, invece, ho notato un eccessivo ‘disseccamento‘ delle chiome ed una difficile districabilità (nonostante usassi la maschera!).

In sostanza, credo sia uno shampoo non adatto a lavaggi frequenti, ma ad una frequenza bisettimanale, prevalentemente su capelli “misti” o grassi.

Lo sconsiglio ai capelli secchi e delicati, per i quali trovo più adatto uno shampoo come questo.

Il packaging è bellissimo, sui toni del blu/celeste, con il disegno delle pietre zen livellate dal mare!

Il flacone è quello classico, in plastica, con tappino a scatto.

Il profumo è piuttosto balsamico (risente della presenza di olio essenziale di eucalipto), direi quasi maschile.

Lo shampoo è trasparente e fa parecchia schiuma.

Non vi ho mostrato un saggio del prodotto, come faccio di solito, perchè il loro aspetto è “contaminato” dall’estratto glicerico di Ortica che ormai aggiungo ad ogni mio shampoo 😛

inci shampoo

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

Aggiornati gratis: iscriviti al Blog!

E’ tutto sugli inci di questo due shampoo!

Li conoscete, li avete utilizzati?

Fatemi sapere, un bacione! :-*

2 pensieri su “Inci shampoo a confronto: Green Natural e Bjobj (review)

  1. Sunrice

    Buona sera bella chioma,
    molto interessante l’argomento shampoo frequenti ora che arriva il caldo e utili le spiegazioni dei vari Inci, così adesso so cosa devo cercare in uno shampoo di tale tipologia o quale tensioattivo rimane più “strong”!
    Io i capelli li lavo 2-3 volte la settimana di norma, in estate o in caso di mare/piscina, ovviamente più spesso…Nonostante li abbia grassi preferisco resistere e non eccedere perchè me li ritrovo sporchi più spesso e con più facilità, effetto rebound!
    Invece l’uso di prodotti adeguati mi aiuta a mantenerli puliti più a lungo e in ogni caso, con i prodotti ecobio non c’è paragone a livello di durata rispetto ai siliconici, che li facevano apparire sporchi e unti anche il giorno dopo!
    Dei due shampoo da te recensiti ho avuto modo di provare il Bjobj con un campioncino poco tempo fa, una sola volta ovviamente non mi lascia capire bene il prodotto, ma quel lavaggio mi è sembrato valido sui miei capelli grassi, in generale la prima impressione è più che positiva, tanto che conservai la bustina vuota per ricordarmi di prenderlo prima o poi…Buon profumo, buon potere lavante ma non troppo sgrassante, insomma, seguito da un buon balsamo, niente male davvero.
    Bello aver letto pure dell’altro, non ho mai provato shampoo di quel brand,e mi piace conoscere nuovi prodotti per farmi un’idea.
    Bacetti all’acqua di mare:-**

  2. pauline Autore dell'articolo

    Ciao cara 🙂
    Infatti credo che lo shampoo Bjobj sia adatto proprio ai capelli grassi o tendenti ad ingrassarsi, ma meno ai lavaggi frequenti perchè potrebbe impoverire quelli più secchi e delicati.
    Può essere una buona soluzione per te! 😉

    Idem, li lavo anch’io 2-3 volte alla settimana, cerco di non esagerare, anche se a volte capita di lavarli 4 volte (in estate di sicuro!)
    Per questo è sempre bene optare, in generale, per shampoo delicati,a meno che non ci siano problematiche specifiche.
    Che strano parlare adesso di shampoo siliconici, per me è la preistoria, mi sembrano tempi remoti e assurdi, quando i capelli erano sempre sporchi e non capivamo il motivo…
    Green Natural è un brand carino, crea prodotti semplici, nulla di performante o straordinario, adatti a tutta la famiglia, convenienti e molto “basic”.
    Spesso la semplicità è la risposta più adeguata a problemi apparentemente complicati.

    Summer kisses!! 😀 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *