Biocosmesi…e non solo

Lista di prodotti senza parabeni: prendi nota!

Lista di prodotti senza parabeni

Utilizzare una lista di prodotti senza parabeni aiuta a prevenire il rischio di allergie e perturbazioni endocrine.

Se sei alla ricerca di prodotti senza parabeni, oggi ho pensato di stilare una comoda lista, che possa fungere da punto di riferimento per chi non riesce a trovare cosmetici senza parabeni nei supermercati o per chi voglia informarsi meglio sui marchi che non utilizzano questo genere di conservanti.

Conservanti, sì: i parabeni sono un tipo di conservanti, di cui ho già scritto qui.lista prodotti senza parabeni

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

Parabeni: i conservanti più usati nei cosmetici

Nello scrivere questo post sulla lista di prodotti senza parabeni, mi preme prima ricordare che i conservanti, quindi anche i parabeni, sono sostanze che mantengono stabili i prodotti, proteggendoli da degradazioni, batteri e muffe.

Laddove c’è acqua, infatti, crescono anche questi “esseri viventi”.

Tra i conservanti chimici cosmetici, i parabeni sono quelli più temuti e “chiacchierati”, nonchè i più utilizzati nei cosmetici.

Non è più un mistero, ormai, grazie alle campagne informative sempre più presenti in rete (e non solo) che i parabeni non sono propriamente una “botta di salute” per chi li utilizza.

In seguito a ricerche scientifiche, la legge italiana ha vietato (esattamente nel 2014) l’utilizzo di alcuni parabeni: Isopropylparaben, Isobutylparaben, Phenylparaben, Benzylparaben, Pentylparaben.

Altri parabeni, invece, sono ancora permessi, come, ad esempio, i due più usati in assoluto Metilparabene (E218, E219) e Propilparabene (E216), ma anche Butilparabene, Etilparabene (E214), Calcium parabene, Sodium parabene, Potassium parabene.

Di questi parabeni, comunque, è permesso dalla legge un uso limitato.

Come mai alcuni parabeni sono vietati dalla legge?lista prodotti senza parabeni

In seguito a ricerche scientifiche, si è appreso che questo genere di conservanti, può essere nocivo alla salute: ecco perchè è bene procurarsi una lista ben fornita di prodotti senza parabeni!

In particolare, gli effetti dannosi più temuti sono quelli legati alla capacità dei parabeni di agire come “interferenti endocrini“, ovvero di “mimare” le ghiandole del nostro corpo.

Quest’azione potrebbe provocare l’alterazione della funzionalità tiroidea, del sistema riproduttivo, sviluppo prematuro del seno, nonchè deficit di attenzione ed iperattività nei bambini.

Ma non è tutto: i parabeni sono utilizzati anche nell’industria alimentare e farmaceutica.

Altri rischi collegati all’uso di questi conservanti sono: allergie, asma, orticaria, insonnia, effetti anestetizzanti e vasodilatatori, crampi.

⇒Non è stato provato che i parabeni provochino il cancro, ma sono stati trovati grandi quantità di parabeni in tessuti cancerosi.

⇒Una utile guida di riferimento sugli additivi alimentari (clicca⇒ qui).lista prodotti senza parabeni

Prodotti senza parabeni: la lista

I parabeni sono generalmente utilizzati in tutti i cosmetici, in modo particolare in deodoranti, creme idratanti, tinture per capelli e shampoo.

Di seguito una lista di questi prodotti senza parabeni:

1)BiosLine – Biokap  – Tinta per Capelli: tinge bene, ha una buona resistenza nel tempo ed è disponibile in diverse tonalità. Oltre ai parabeni è priva di ammoniaca, resorcina, profumo, parafenilendiammina. Ovviamente, è lungi dall’essere “naturale”, l’unica tinta naturale, come sappiamo, è l’hennè.

Scopri di più⇒qui

2)La Bottega Eco & Logica – Crema Viso e Corpo Aloe e Burro di Karitè: semplice, genuina, pratica ed economica! Mi piace tantissimo l’inci name di questa crema, che trovo abbia un buon rapporto qualità/prezzo. Aloe, burro di karitè, olio di oliva, vitamina E ed estratti lenitivi: bella!

Scopri di più⇒qui

3)Sante Naturkosmetik – Shampoo extra-delicato bio Aloe e Bisabololo: lavante ma addolcito da tanti tensioattivi delicati, aloe, betaina e bisabololo, questo shampoo è adatto a tutta la famiglia.

Scopri di più⇒qui

4)La Via della Natura – Deo Stick non Profumato: questo deodorante stick è composto unicamente da cristallo di allume di potassio, (che non è alluminio cloridrato) un deodorante naturale che impedisce la formazione dei cattivi odori. Per chi si trova bene con l’allume di potassio, è un’ottima soluzione.

Scopri di più⇒qui

5)Green Beauty – Deodorante Woman – Naturalcharme: destinato alle donne, per la sua profumazione delicata e floreale e per la sua composizione studiata per le pelli sensibili. La formula è semplice, ma promette di essere efficace: argento colloidale, triethyl citrate, estratto di semi di pompelmo e profumo.

Scopri di più⇒qui

LETTURA CONSIGLIATA: Senza Trucco (qui)

Alla prossima, bacioni! :-*

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

 

6 pensieri su “Lista di prodotti senza parabeni: prendi nota!

  1. Sunrice

    Buon primo dicembre!
    Utilissimo ripassino che non guasta mai, purtroppo questi conservanti sono ancora oggetto di dibattito, ma almeno che proprio salutari non sono si è capito!!
    Mi fa anche tanta impressione che si usano negli alimenti e nei prodotti destinati all’infanzia…fortuna che almeno le normative stringono sempre più vietando o limitandone l’utilizzo, speriamo si vada sempre a migliorare.
    Buona serata cara, alla prossima!

    Bacetti esenti da conservanti:-*

  2. pauline Autore dell'articolo

    Ciao cara,
    hai ragione, è scandaloso che si continuino ad utilizzare conservanti così “equivoci” anche in prodotti destinati all’uso alimentare e farmaceutico!
    Anche in campo cosmetico sono da evitare, specie nei deodoranti (per via del ruolo non ancora chiarito sul cancro al seno).
    Tra qualche anno scopriranno che anche quelli tuttora permessi creano danni: allora diranno “scusateci, adesso li vietiamo”!

    Quando è possibile, meglio usare il principio di precauzione! 😉

    Bacetti purissimi bio solo per te!! :-*** 😀

  3. Erica

    Impressionante quello che può causare nei bambini… Ogni tanto penso a quante schifezze abbiamo assorbito noi da piccoli sia in prodotti che in cibo per ignoranza!!

  4. pauline Autore dell'articolo

    Ciao Erica, hai ragione è davvero impressionante!!
    La legge impone un uso limitato dei parabeni ancora ammessi, ma se si sommano le quantità contenute in tutti i prodotti della cosmesi “convenzionale”, si rischia di superare di molto la percentuale permessa!
    E’ paradossale, i parabeni vanno vietati tutti, senza se e senza ma, d’altronde esiste un’infinità di conservanti alternativi!

    Bacioni a te, dolcezza :-***

  5. Donatella

    Ciao, scusa se mi intrometto. Ho conosciuto oggi il tuo blog e mi ha colpito tanto. È veramente scandaloso e vergognoso tutto quello che rifilano purtroppo anche negli alimenti. Ho una figlia di 16 anni con un deficit di attenzione e ho come il sospetto che tutte quelle pappette, latte in polvere con olio di palma e omogeneizzati che le avevano persino fatto crescere il seno possano in qualche modo aver contribuito. Purtroppo per ignoranza si fanno tanti sbagli ma per fortuna ora abbiamo tante informazioni, siamo più consapevoli e soprattutto ci sono delle alternative. Volevo poi chiederti un consiglio sulla pelle di mia figlia ma vorrei farlo nella “sezione” giusta.
    Un abbraccio
    Donatella

    1. pauline Autore dell'articolo

      Ciao Donatella 🙂

      Hai ragione, dobbiamo tutti porre molta attenzione a quello che mangiamo, beviamo, indossiamo e respiriamo, non possiamo mai abbassare la guardia.
      Capisco, poi, il maggior senso di responsabilità che sente di avere un genitore: i bambini e gli adolescenti sono soggetti a rischio, in quanto nella fase delicata della crescita e soprattutto bombardati da stimoli e tentazioni di ogni genere e spesso “malsane”!

      Per quanto riguarda il consiglio che desideri, scrivimi pure qui, ti rispondo in privato
      http://www.mynonsolobio.com/contatti/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *