Macchie della pelle: cosa sono e dove si manifestano?

Per trovare i rimedi è importante distinguere i diversi tipi di macchie cutanee e comprendere da cosa sono provocate.

Le macchie della pelle fanno penare tantissime persone, soprattutto le donne.

Non solo perché le donne si preoccupano di più del loro aspetto (sono indotte in ogni modo a farlo) ma anche perché, purtroppo, per svariati motivi le macchie cutanee colpiscono soprattutto loro.

Macchie della pelle: di cosa si tratta?

Le macchie della pelle, dette anche discromie cutanee, sono alterazioni del colore della pelle.

Si tratta di accumulo o deficit di melanina, il pigmento principalmente responsabile del colorito della pelle.

Nel primo caso si parla di “iper-melanosi” che da’ origine alle macchie scure, nel secondo di “ipo-melanosi” che causa le macchie bianche.

Possono essere di dimensioni più o meno grandi, dai contorni omogenei ma più spesso disomogenei e/o di forma circolare.

Compaiono, generalmente, in zone circoscritte del viso e del corpo.

Esistono, in realtà, diversi tipi di macchie della pelle:

  • le macchie scure: di colore marrone/ruggine si presentano di solito sul viso: guance, tempie, fronte, mani
  • le lentiggini: colpiscono soprattutto (ma non solo) le persone con carnagione chiara e capelli biondi/rossi: si manifestano, in persone predisposte, già con le prime esposizioni al sole, ma di solito non hanno una rilevanza clinica e nemmeno estetica
  • le macchie rosse: tipicamente post-brufolo, possono sparire da sole abbastanza velocemente oppure essere più resistenti ed avere bisogno, quindi, di un trattamento

Leggi come eliminare le macchie dei brufoli

ragazza macchie pelle

Cause delle macchie

Le cause sono molteplici:

  • Età (da qui il nome di macchie senili)
  • Esposizione al sole (macchie solari)
  • Lampade abbronzanti
  • Disfunzioni ormonali (eccesso di estrogeni)
  • Contraccettivi orali
  • Farmaci fotosensibilizzanti
  • Uso di profumi
  • Gravidanza
  • Predisposizione genetica
  • Stress

Da alcuni studi risulta che lo stress abbia un ruolo fondamentale nella comparsa di alcuni tipi di macchie cutanee.

Le macchie solari e quelle senili sono le più difficili da mandare via.

Di solito, infatti, sono anche le più profonde e quindi più resistenti ai trattamenti.

Come affrontare il problema?

Come avere una bella pelle

I passi da compiere subito

In caso di macchie della pelle la prima cosa da fare è una visita dal dermatologo che valuterà la natura della macchia, escludendo le eventuali cause patologiche.

Attraverso l’uso della lampada di Wood potrà verificarne la profondità.

Alcune macchie, soprattutto quelle di vecchia data, sono difficili da eliminare subito con dei semplici trattamento naturali o cosmetici.

Traggono più giovamento da interventi in profondità, come peeling chimici, sedute di microdermoabrasione e laser eseguiti da un medico estetico.

Tuttavia, c’è anche il rovescio della medaglia: questi trattamenti, soprattutto su pelli sottili e sensibili, possono provocare traumi ed irritazioni e peggiorare ancora più lo stato della pelle.

Per questo è bene agire subito, appena si nota la comparsa di una macchia della pelle: sarà più semplice e indolore eliminarla.

Nel caso di macchie ostinate, c’è dunque una scelta da fare: portare pazienza con trattamenti a lungo termine ma delicati, oppure rivolgersi al dermatologo.

macchie pelle abbronzatura

Prevenire le macchie è importante

  • La prima indiscutibile cosa da fare se si è predisposti alle macchie della pelle (in particolar modo quelle scure) è proteggersi dai raggi solari. Soprattutto con schermi fisici, come cappello, occhiali e maglietta bianca
  • Utilizzare un buon filtro solare durante tutto l’anno. I filtri solari non sono esattamente salutari, ma sono il male minore: una protezione solare con solari ecobio non solo quando si va al mare ma anche in città. La protezione deve essere medio/alta (spf 30). La causa delle macchie solari, infatti, sono i raggi UVA che sono presenti tutto l’anno
  • Se hai la predisposizione alle macchie solari, e la tua pelle  è sensibile e con couperose, devi usare una protezione molto alta (spf 50+)
  • L’utilizzo di contraccettivi orali e di Tos (trattamento ormonale sostitutivo per la menopausa) e la contemporanea esposizione al sole raddoppiano la probabilità di sviluppare macchie della pelle: in questo caso è bene evitare la luce del sole per tutta la durata del trattamento
  • Abbronzarsi con cautela e gradualità, mangiando cibi oppure assumendo integratori a base di betacarotene
  • Tenere sotto controllo la salute del fegato, eseguendo cicli regolari di drenaggio (ad esempio con il tarassaco)
  • Consumare cibi ricchi di Omega 3 e Omega 6, (il cui rapporto deve essere a favore dei primi), acidi grassi essenziali ad azione antinfiammatoria, molto importanti per la salute della pelle
  • Consumare alimenti ricchi di vitamina C e vitamina E
  • Un aiuto arriva anche dal te’ verde, ricco di polifenoli antiossidanti
  • Fare cicli di integrazione e/o assumere cibi a base di zinco, selenio e glutatione
  • Non abusare delle lampade abbronzanti se si è predisposti alle macchie cutanee
  • Evitare di usare i profumi direttamente sulla pelle soprattutto quando ci si espone al sole
  • Condurre una vita serena e rilassata, cercando di controllare lo stress

Prodotti consigliati

 

 

Leggi i rimedi per le macchie della pelle

Che ne pensi di questi consigli?

Cosa utilizzi per contrastare le macchie della pelle?

Alla prossima!