Mani secche: la crema giusta può aiutarti!

Per le mani secche sono sempre alla ricerca di una crema da utilizzare in inverno.

Ho usato per tanto tempo le creme di Fitocose: la crema alla liquirizia (particolarmente indicata contro gli arrossamenti) e quella al burro di karitè. Entrambe ottime e molto nutrienti.

Unica pecca, il profumo: per me che ho l’olfatto molto sensibile è certamente importante.

Alcune persone lo trovano “fresco e limonoso”, secondo me, invece, sa di citronella e lo sopportavo a malapena. Dato che idrato le mani esclusivamente alla sera prima di dormire, un sentore così forte iniziava a disturbarmi il sonno.

Così, ho deciso di provare prima la crema di Natura Equa  che mi ha piacevolmente stupito per il suo profumo delicato e talcato e per la piacevolezza della sua texture. Poi ho voluto tentare con questa di La Saponaria (clicca qui).

L’ho scelta per tre motivi: burro di karitè in alto nell’inci, che garantisce nutrimento ed elasticità alla pelle, presenza di olio di oliva, ottimo contro gli arrossamenti e assenza di profumo.

Se ci aggiungiamo il prezzo competitivo (tra le 4 e le 5 euro per 60 ml), direi che per il momento posso eleggerla “la crema mani perfetta”.

L’inci: Aqua, Butyrospermum Parkii Butter, Ethylhexyl Palmitate, Glycerin, Glyceryl Stearate Citrate, Cetearyl Alcohol, Sodium PCA, Glyceryl Stearate SE, Glyceryl Caprylate, Hydrolyzed Wheat Protein, Olea Europea Fruit Oil, Caprylic/Capric Triglyceride, Aloe vera Leaf Extract, Argania Spinosa Kernel Oil, Allantoin, Squalane, Xanthan Gum, Tetrasodium Glutamate Diacetate, Lecithin, Tocopherol, Ascorbyl Palmitate, Citric Acid, Sodium Dehydroacetate, Benzyl Alchol, Dehydroacetic Acid, Maltodextrin.

Tanti emollienti di pregio come il burro di karitè, l’olio di oliva, l’olio di argan, umettanti e lenitivi come la glicerina e l‘aloe, le proteine idrolizzate e la vitamina E.

C’è tutto quel che serve per nutrire, idratare e proteggere la pelle delle mani, particolarmente esposta agli agenti atmosferici, ai lavaggi continui, a saponi e detersivi.

Certo c’è più burro di karitè che olio di oliva 😀 ma è comunque una crema funzionale e dal prezzo onesto.

L’olio extravergine di oliva, oltre ad essere notoriamente un ottimo e salutare alimento, è un ingrediente splendido per la pelle: è seboaffine, nutre e protegge la cute, ha proprietà lenitive e riparative ed è quindi consigliato a chi ha le mani secche, screpolate ed arrossate.

La sua frazione insaponificabile è ricca di vitamina A ed E, alleate contro l’invecchiamento della pelle.

La crema de La Saponaria è racchiusa in una graziosa scatolina tonda di alluminio, altamente riciclabile, molto comoda da usare e riutilizzabile.

E’ di colore bianco, di media corposità, abbastanza compatta.

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

mani secche

(in foto la mia mano devastata dai graffi della gatta :-D)

La sua texture mi ricorda un po’ quella della Leocrema (contenuta in una scatolina simile) che immagino conoscete. Ben diversi gli ingredienti di questa, comunque!

E’ abbastanza scorrevole, bisogna massaggiarla un po’ per farla assorbire e questo gioverà sicuramente alle mani.

Io dopo l’applicazione, faccio seguire un breve massaggio, un po’ di ginnastica per le mani e poi concludo con una noce piccina di burro di karitè sulle unghie e sui polsi (che mi si seccano sempre tanto!)

Dura molto perché ne basta poca per trattare le mani, in quanto è piuttosto concentrata.

Dopo averla stesa, non viene assorbita subito, quindi se la applicate di sera, consiglio di usare dei guantini per evitare di lasciarla sulle lenzuola.

Consiglio anche di usarne poca per volta, perché se utilizzata in eccesso tende a fare qualche pallino (nulla di disturbante, comunque).

Il profumo, anzi il non profumo, mi ha soddisfatta. Non direi che non abbia odore: io avverto un fresco e gradevole profumo che mi ricorda la liquirizia (e un po’ il limone). Ma è davvero molto delicato.

Il suo odore è quello proveniente dagli ingredienti utilizzata per formularla, perché è priva di profumazione e quindi adatta a chi, come me, non ama i forti olezzi oppure soffre di allergie e ha bisogno di un prodotto ‘neutro’.

In definitiva, la ricomprerò sicuramente in autunno, quando la pelle delle mie mani inizia seriamente a soffrire.

E’ indicata, comunque, anche se avete bisogno di riparare mani secche, screpolate o arrossate al termine del lungo inverno.

Puoi acquistarla qui.

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

Avete provato questa crema? Che rimedi utilizzate per le mani secche?

Alla prossima.