Biocosmesi…e non solo

La maschera all’argilla bianca di Nature’s (review)

La maschera all’argilla bianca purificante e riequilibrante

La maschera all’argilla bianca di Nature’s è un prodotto speciale, adatto a tutti i tipi di pelle.

E’ formulata con ingredienti naturali purificanti, emollienti ed esfolianti.

La meravigliosa argilla bianca

La maschera all’argilla bianca di Nature’s è stata per me una piacevole scoperta! 🙂

Come sapete, amo moltissimo l’argilla in tutti i suoi colori (verde, bianca, rossa, ghassoul…) e la uso spesso per creare maschere per il viso ed il cuoio capelluto.

L’argilla bianca, poi, è la mia preferita, essendo adatta principalmente per pelli delicate.

Di solito preferisco creare da me la maschera per il viso, utilizzando gli ingredienti più adeguati alla mia pelle mista e delicata.

Ogni tanto, comunque, mi piace acquistare qualche prodotto particolare, con sostanze per me nuove e mai sperimentate e così mi sono messa alla ricerca…

Mi sono imbattuta in questa maschera all’argilla bianca di Nature’s (⇒compra qui) ed ho deciso di provarla.

Il marchio Nature’s non è tra i miei preferiti, a dire il vero.

Il nome e l’intero ‘claim’ dell’azienda evocano formulazioni naturali e prive di ingredienti dannosi, ma non è proprio così.

Spesso leggo ingredienti a rischio nell’inci dei loro prodotti ed ogni volta resto stupita e delusa.

Anche stavolta, curiosando nella scheda della maschera all’argilla bianca, avevo ben poche aspettative.

Maschera all’argilla bianca: una gradevole scoperta

Con mia sorpresa, invece, l’inci name rispecchiava alla perfezione la descrizione del prodotto: completamente naturale, ricco di principi attivi e privo di ingredienti anche solo appena controversi.

Ho pensato subito che, sulla carta, era bellissimo e formulato molto bene e che valeva la pena di provarlo.

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

maschera argilla bianca

E così è stato 🙂

Ecco l’inci: Aqua/Water, Kaolin, Olea Europaea Oil, Glycerin, Glyceryl Stearate SE, Citrus Aurantium Bergamia Fruit Extract, Cetearyl Alcohol, Dicaprylyl Ether, Mandelic Acid, Simmondsia Chinensis Oi, Olea Europaea Oil Unsaponifiables, Butyrospermum Parkii Butter, Tocopheryl Acetate, Retinyl Palmitate, Helianthus Annuus Seed Oil, Cera Alba, Xanthan Gum, Parfum, Benzyl Alcohol, Sodium Hydroxide, Dehydroacetic Acid.

E’ un inci semplice, ma bellissimo, secondo me.

E’ una maschera studiata per essere “purificante”, ma è adatta a tutte le pelli.

Infatti contiene argilla bianca (purificante ma anche delicata e lenitiva), diversi oli con proprietà emollienti, nutrienti ed antietà(olio di oliva ed insaponificabili da olio di oliva, olio di jojoba, olio di girasole), burro di karitè, acido mandelico (schiarente, antiossidante ed esfoliante, ma molto delicato) vitamina A (esfoliante), vitamina E (antiossidante), acqua di Bergamotto (ha proprietà simili a quelle del limone, purificante).

Insomma, qui dentro c’è quasi tutto quello che la pelle possa desiderare…;-)

Per questo motivo, non posso dare una definizione univoca di questa maschera all’argilla bianca, sarebbe limitante.

E’ realmente un prodotto adatto a tutte le pelli: a quelle miste per l’azione purificante ed esfoliante, a quelle sensibili per gli ingredienti lenitivi, a quelle secche e mature per gli attivi emollienti ed antiossidanti.

Lo sconsiglierei, forse, solo alle pelli grasse e molto impure che hanno bisogno di una pulizia più strong, ma non escluderei un tentativo nemmeno su questo genere di cute.

⇒LETTURA CONSIGLIATA: Bellezza 100% Bio (qui)

⇒LETTURA CONSIGLIATA: Sette riti di bellezza giapponese (qui)

Caratteristiche della maschera

Si presenta, come vedete, in un tubetto di plastica bianca con tappo grande.

Il prodotto fuoriesce agevolmente perchè non è particolarmente denso o compatto ma di consistenza media.

Ovviamente il colore è bianco, essendo composta principalmente di argilla bianca (kaolin in inci).

Il profumo è sostanzialmente di argilla, molto naturale e “terroso”, ma io ci sento l’odore del pane bianco appena sfornato (non chiedetemi come faccia a sentirlo…).

La maschera è bella cremosa, si stende benissimo sulla pelle.maschera argilla bianca

Nelle indicazioni è scritto di usarne una “generosa quantità”: dopo aver lavato il viso con acqua calda per aprire i pori, ne uso uno strato abbastanza spesso (ma non troppo…) perchè ho notato che la pelle se la ‘beve’ abbastanza in fretta.

⇒Leggi come fare la pulizia del viso in casa!

Lascio agire per 15/20 minuti e poi sciacquo via.

La maschera non si secca sulla pelle (come le maschere fatte con argilla pura), non tira, non lascia il viso arrossato, anzi.

Per sciacquarla, prima inumidisco il viso con acqua calda, poi la tiro via con un dischetto di cotone bagnato e strizzato: viene via molto prima e molto meglio che usando la semplice acqua e con meno spreco.

L’ultimo risciacquo è con acqua fresca.

Maschera all’argilla bianca: le mie impressioni

Come avete già intuito, le mie impressioni su questa maschera di Nature’s sono ottime.

Dopo averla usata, la pelle risulta pulita, leggermente schiarita, morbida e molto luminosa.

Mi sembra che sia anche più tonica, come ringiovanita.

E l’effetto dura per giorni!

Direi che Nature’s si è ampiamente riscattata nei miei confronti con questo prodotto 😉

L’unico difettuccio di questa maschera, almeno per quanto mi riguarda, è il prezzo.

16 euro per 50 ml.

Certo, vale ogni euro che costa, ma va usata con parsimonia per farla durare il più a lungo possibile 😀

A me è durata un paio di mesi, con la frequenza di circa 1 applicazione a settimana (9 applicazioni per me ed 1 per mia madre).

D’altronde si può benissimo replicare la versione “fai da te” con argilla bianca (o verde, se avete la pelle grassa), mix di oli vari tra cui quello di oliva, succo di limone o pompelmo ed un idrolato a scelta ;-).

Sicuramente non sarà la stessa cosa, ma il risultato sarà comunque discreto ed il risparmio assicurato 😉

⇒Comprala qui.

Scopri la maschera che disintossica la pelle dai metalli pesanti! (⇒qui)

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

Avete esperienza con questa o altre maschere all’argilla bianca?

Alla prossima recensione! 😉

2 pensieri su “La maschera all’argilla bianca di Nature’s (review)

  1. Sunrice

    Buona domenica Pau,
    e anche in questo caso la mia opinione coincide con la tua:-)
    Io non ho provato questa maschera,ma conosco bene o male tutta la linea che la comprende grazie a diversi campioncini delle creme viso e latte detergente che ebbi modo di provare quando uscì sul mercato…Infatti,anch’io mi stupii di questa svolta di Biosline/Nature’s, che fino ad allora distribuiva solo nelle erboristerie con prodotti da erboristeria e con prezzi ed ingredienti tipici dei prodotti di quel canale distributivo….Così si trovava un pò di tutto e dovevi star lì a leggere prodotto per prodotto,linea per linea (la linea Argà, ad esempio, nasceva già discreta come Inci).
    Poi,mi diedero la brochure e parecchi campioncini di questa nuova linea che comprende la maschera in questione, ed ebbi la tua stessa reazione: wow, finalmente prodotti quasi ineccepibili, carini e performanti e addirittura una linea bio certificata da Ecocert, sicuramente la conosci, si chiama B(io) e ne fui contenta, anche perchè le cremine viso, il latte detergente ed i prodotti corpo sia di questa che della linea B(io) mi sono piaciuti parecchio.
    Anch’io, sempre come te, ci vedo come unica pecca il prezzo: con ste cifre possiamo trovare diverse scelte anche certificate,ma concordo che il bel segnale di Nature’s vada premiato e magari,in offerta, questi prodotti meritino di essere acquistatgi…..cosa che farò prima o poi! Ora che so che anche la maschera merita ( e la guardavo da tempo), non mi limiterò più a farci solo un pensiero:-)))))
    Buon week end bella!!:-**

  2. pauline Autore dell'articolo

    Eccomi qui, ciao cara sunny 🙂

    Ecco, hai detto bene, Nature’s ha sempre fatto prodotti tipici da erboristeria, un pò naturali, un pò sintetici, nè carne, nè pesce..
    E questo modo di fare è quello che tollero meno, perchè tende a disorientare la clientela, offrendo un prodotto che appare in un modo ed invece è in un altro.
    Ad un prezzo, tra l’altro, non così accessibile a tutti…

    Conosco di nome (e di inci) sia la linea Argà che la Bios (confezione verde), ma non ho mai provato nulla, proprio per i motivi che ho detto e per partito preso.

    Poi questa maschera mi ha incuriosito assai ed ho voluto dare una chance a questo marchio.
    Spero continui a migliorare perchè così mica va tanto bene…:-)
    Nel frattempo consiglio di controllare inci per inci perchè, al di fuori della linea certificata, riserva brutte sorpresine..

    Concordo con te anche sulla questione prezzo: una maschera viso certificata può costare meno di questa, tipo la Fitocose alla carota costa 12,90 per 100 ml (anche se obiettivamente non se ne trovano molte).

    I formulatori sono bravi, i prodotti sono davvero buoni e performanti, manca solo un occhio di riguardo per l’inci, siamo in attesa 🙂

    Buona domenica a te, un bacio :-***

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *