Biocosmesi…e non solo

Oli essenziali: scopri le proprietà dei “top 7”!

Le proprietà cosmetiche degli oli essenziali

Gli oli essenziali, o essenze, sono la parte più pregiata ed attiva delle piante.

Scopri le proprietà degli oli essenziali irrinunciabili, quelli da tenere sempre in casa!

Gli oli essenziali, detti anche “oli eterei”, sono la parte più pregiata e, dal punto di vista cosmetico e terapeutico, più attiva delle piante.

Sono ottenuti per distillazione in corrente di vapore, per spremitura o con solventi da droghe vegetali (fiori, foglie, cortecce, semi, legni) e le loro proprietà sono diverse ed innumerevoli.oli essenziali proprietà

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

Oli essenziali: caratteristiche e proprietà

La loro proprietà principale, che li distingue dai normali oli vegetali, è quella di essere fortemente aromatici.

L’Aromaterapia (branca della Fitoterapia) utilizza gli oli essenziali a scopo terapeutico, per alleviare divesi disturbi.

Un’altra caratteristica degli oli essenziali, che li rende unici e particolarmente attivi dal punto di vista cosmetico, è la loro “lipofilia“, cioè la capacità di sciogliersi nelle sostanze grasse (e poco in quelle acquose): questa caratteristica li rende particolarmente adatti ad oltrepassare la barriera della pelle.

Da questo si deduce che gli oli essenziali sono altamente efficaci per risolvere i piccoli problemi cosmetici (e non solo) che interessano quasi tutti noi 😉

L’intero organismo è molto sensibile agli aromi degli oli eterei: il sistema circolatorio, respiratorio, renale, nervoso e quello della pelle sono molto influenzati dall’azione di questi composti organici che si diffondono velocemente ed agevolmente nei tessuti.

Le proprietà degli oli essenziali più sfruttate nell’ambito cosmetico sono quelle stimolanti, drenanti, dermo-purificanti e lenitive, oltre che profumanti ed aromatizzanti.

La maggior parte degli oli essenziali presenta proprietà antisettico/disinfettanti.oli essenziali proprietà

Oli essenziali: la TOP SEVEN dei più utilizzati!

1)Olio essenziale di Lavanda (qui): è il “jolly” tra gli oli essenziali, il più irrinunciabile di tutti. E’ l’olio essenziale “riequilibratore”, stimolante e sedativo al tempo stesso. E’ uno dei rimedi più noti per il mal di testa, sedativo per eccellenza del sistema nervoso centrale, calma l’ansia, l’insonnia, l’agitazione, calma le palpitazioni. E’ un antinfiammatorio per le vie respiratorie (seda la tosse), disinfettante e profumante per l’alito e la bocca, antidolorifico per i dolori mestruali. E’ particolarmente efficace sulle affezioni della pelle (prurito, eczemi). Utile anche per disinfiammare le emorroidi.

2)Olio essenziale di Limone (qui): ecco un altro olio essenziale dalle eccellenti proprietà! E’ uno dei rimedi d’elezione per chi soffre di attacchi di panico e paura, è un sostegno al sistema immunitario, stimola la concentrazione e la lucidità mentale, manda via stress e stanchezza. Ottimo da utilizzare come rimedio locale per la cellulite. Stimola l’apparato gastroenterico ed il fegato, ha funzione alcalinizzante. Buono per fare gargarismi in quanto dotato di forte potere antisettico.

3)Olio essenziale di Tea Tree (qui): un altro “must” di cui ho già parlato qui. E’ un olio dalle mille proprietà: antivirale ed antinfiammatoria, antimicotica, dermo-purificante per pelli grasse ed impure, antisettico per le affezioni genitali e la cistite. Ottimo per disinfiammare e lenire brufoli e punture d’insetti!

4)Olio essenziale di Arancio Amaro (qui): tra i rimedi d’elezione per chi soffre di stitichezza, in quanto stimola la peristalsi ed al tempo stesso calma gli spasmi. Ottimo anche per la gastrite, perchè ha un forte potere calmante, stimola la digestione e dona equilibrio. Molto utilizzando anche per risolvere l’insonnia (da agitazione e stress) grazie alla sua azione ansiolitica e sedativa. Ha un potere leggermente “ipnotico”. Agisce bene anche sul mal di testa di origine epatica/digestiva.

5)Olio essenziale di Rosmarino (qui): cito le due varietà più diffuse e funzionali. Rosmarino Cineolo è un tonico, nervino, adatto a chi soffre di pressione bassa. Ha proprietà espettoranti, quindi è funzionale per tutte le affezioni respiratorie, è balsamico. Stimola la memoria e seda la cefalea. Rosmarino Verbenone (qui) è, invece, il lipolitico per eccellenza: scioglie i grassi, è depurativo, drenante e detossinante, aiuta a combattere ritenzione idrica e cellulite. Ottimo per i capelli, ne stimola la ricrescita.

6)Olio essenziale di Basilico (qui): è ritenuto un olio sacro ed utilizzato in numerosi rimedi ayurvedici. Infatti le sue proprietà sono tantissime: sostiene il sistema immunitario, è mucolitico ed espettorante, ha una potente azione antiossidante, regola colesterolo e glicemia, è un tonico per il sistema nervoso. Purifica l’aria ed è sgradito agli insetti. Utile anche per purificare il cuoio capelluto e rinforzare i capelli.

7)Olio essenziale di Rosa (Mosqueta) (qui): l’olio essenziale di Rosa (non solo del tipo Mosqueta) è tra i più efficaci rimedi antirughe, ha azione elasticizzante e stimola il rinnovamento cellulare. Rende la pelle compatta e luminosa e rinvigorisce anche i capelli. E’, inoltre, insieme a Gelsomino e Cannella, il rimedio d’elezione per la depressione ed i cali d’umore.

⇒LETTURA CONSIGLIATA: Manuale di Aromaterapia magica (qui)

⇒LETTURA CONSIGLIATA: Bellezza 100% Bio (qui)

oli essenziali proprietà

Oli essenziali: modalità di utilizzo

Esistono diverse modalità di sfruttare i benefici degli oli essenziali.

Innanzitutto è sconsigliato utilizzarli puri sulla pelle: vanno sempre miscelati ad altri oli/burri vegetali.

Uno dei metodi più diffusi per il loro utilizzo è l’olfattazione attraverso appositi diffusori di aromi (qui).

Possono essere applicati localmente, diluendoli in altri oli (come l’olio di mandorle dolci), oppure aggiunti all’acqua del bagno.

Infine possono essere assunti per via orale, solo sotto consiglio di un medico.

Alcuni oli essenziali sono fototossici, per cui per almeno 12 ore non vanno esposte al sole le parti del corpo su cui sono stati applicati.

N.B. Le informazioni contenute in questo articolo non intendono sostituire i consigli del medico, al quale spetta ogni diagnosi, prescrizione ed indicazione terapeutica.

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

E’ tutto sulle proprietà degli oli essenziali!

Voi ne avete esperienza?

A presto! :-*

6 pensieri su “Oli essenziali: scopri le proprietà dei “top 7”!

  1. Sunrice

    Buonasera Pau,
    di olii essenziali si sente spesso parlare, ma solo in tempi più recenti se ne sta diffondendo la cultura (seriamente) ed io me ne sto interessando. A dire il vero, non mi ci sono ancora approcciata molto, a parte il fatto di ritrovarli nei cosmetici e di fare varie letture sul loro utilizzo.
    Molta confusione deriva anche dal fatto che con il termine olii essenziali si generalizzano prodotti di dubbia provenienza o cmpletamente sintetici, invece con l’avvento delle certificazioni possiamo affidarci a marchi affidabili già noti per i loro cosmetici.
    Interessante l’uso alimentare, mi sono capitate riviste a tema dove veniva trattato l’argomento in modo molto vasto e lì ho capito che oltre ad utilizzarli come profumi per ambiente, per curare qualche disturbo potevano essere utilizzati anche in cucina (solo quelli dove è specificato l’uso alimentare).
    E’ un bel mondo, ma, a parte gli olii più comuni tipo tea tree, rosa mosqueta, etc..gli altri sono un pianeta ancora da esplorare per me….Fortuna che curiosità e voglia di conoscenza non mi mancano!
    Ho scoperto che sono carini anche per le pulizia domestiche, ad esempio da aggiungere all’aceto per lavare i pavimenti.
    A proposito, mi ritrovo in casa quello alla salvia che mi hanno regalato, ha un odore forte ma gradevole, consigli sulle sue applicazioni?

    Consulterò questo post al bisogno, non appena mi ritroverò con un assortimento maggiore…..Grazie come sempre per le utili info!
    Bacetti essenziali!:-**

    1. pauline Autore dell'articolo

      Ciao carissima,
      devo dirti che io mi sono accostata da poco a questo mondo, da quando, appunto ho iniziato a studiare Aromaterapia (nei miei studi di Naturopatia).
      Quindi per il momento ho appreso le nozioni fondamentali, ma è un tema che mi appassiona enormemente e che sicuramente approfondirò.
      Gli oli essenziali sono rimedi potenti, dalle potenzialità enormi (nel bene e nel male) e vanno maneggiati con molta attenzione.

      Meglio evitarne l’uso per via orale se non si ha una conoscenza approfondita delle loro caratteristiche.
      Per il momento mi diletto ad aspirarne l’aroma con il diffusore, anch’io ne ho provati pochi, quello di Lavanda, Limone, l’immancabile Tea Tree ed un mix stimolante da usare al mattino 😀

      E’ importante affidarsi a marchi seri, con certificazione biologica e che estraggano le sostanze con metodi meccanici e non con solventi, hai fatto bene a precisarlo.

      Per le pulizie l’olio essenziale di Salvia è utilissimo, è un buon disinfettante e battericida ed anche antivirale.
      Se lo fai diffondere nell’ambiente, lo purificherai.
      Ha tantissimi altri usi, dipende dal tipo di Salvia (ne esistono almeno due..).
      Io uso il Tea Tree Oil per lavare gli ambienti domestici (e felini), poche gocce nel detersivo, me lo ritrovo sempre in casa, perchè mi aiuta a risolvere tanti accidenti.

      Bacini aromatici 🙂

  2. Sunrice

    Vero, che sbadata che sono, In Inci ho letto più volte la Salvia sclarea, ma quella che c’è riportata sul mio olio è quella Officinalis, a parte l’essere indicate per le pelli grasse/impure hanno impieghi diversi le due varietà, immagino!

    1. pauline Autore dell'articolo

      Sì, la Sclarea è più indicata per problemi ormonali (pms, dolori mestruali, menopausa), la Officinalis per infezioni ed infiammazioni varie, sudorazione abbondante, problemi digestivi. Esiste anche la varietà Lavandulifolia (spagnola): espettorante/depurativa e leggero antidepressivo 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *