Prendersi cura della pelle del viso può sembrare semplice, in realtà molti di noi commettono errori, a volte anche gravi, che possono compromettere la bellezza e persino la salute della cute.

Non basta prendersi cura della pelle del viso seguendo la giusta beauty routine o utilizzando prodotti naturali e di qualità.

E’ necessario rispettare alcuni accorgimenti ed evitare alcune pratiche che possono rovinare la nostra pelle.

Come avere una bella pelle

Ecco alcuni consigli:

  • Tecniche traumatiche

Per tecniche traumatiche intendo tutte quelle pratiche (soprattutto ‘fai da te’) che potrebbero traumatizzare inutilmente la cute, senza che ne tragga alcun beneficio. Ad esempio: strizzare manualmente brufoli e punti neri, insistendo fino a farsi uscire il sangue, utilizzare peeling aggressivi, utilizzare dispositivi elettrici (e/o elettronici) per la pulizia del viso “profonda”. Personalmente non sono molto favorevole a questo genere di pulizia perché, come ho detto, è aggressiva per la pelle. Se si sente la necessità di utilizzare un dispositivo per la pulizia, è molto meglio un guanto delicato in fibra naturale

  • Strizzare le impurità

Come è noto, soprattutto se fatto a freddo, cioè senza aprire i pori, questa pratica può lasciare segni indelebili sulla cute. E’ un procedimento molto delicato che va fatto seguendo alcune regole. Bisogna aprire delicatamente i pori usando il vapore, oppure un prodotto apposito e spremere con mano leggera i brufoli e i punti neri, disinfettando poi accuratamente la ferita. In generale, comunque, è meglio evitare questa pratica se non si sa bene come fare

Scopri i rimedi per i punti neri

  • Stressare la pelle

Immagina di avere tra le mani un preziosissimo tessuto di seta: come lo puliresti? Lo immergeresti in una bacinella e lo laveresti con un sapone qualsiasi, lo strofineresti vigorosamente magari sulla tavoletta di legno? Credo che del tuo bel tessuto in seta ti prenderesti molta cura e lo tratteresti con i ‘guanti bianchi’, come si suol dire. Così con la pelle. Devi trattarla come se fosse seta. Devi proteggerla, toccarla il meno possibile, lavarla delicatamente e nutrirla solo quando lo richiede. Evita di maltrattarla!

  • Uso degli acidi

Evita di usare gli acidi per la pelle del viso, se non li conosci e non sai come fare. Sono degli ottimi coadiuvanti per la cura della pelle, ma diventano dannosi se esageri e ne usi in quantità e percentuali spropositate. Se sai dosarli, riusciranno a fare egregiamente il loro dovere, cioè esfoliare, schiarire le macchie e ritardare l’invecchiamento, rispettando la sensibilità cutanea. Tutto sta nel riuscire a capire in che quantità usarne in relazione alla sensibilità della tua pelle. E questo lo si capisce sperimentando diversi prodotti e acquisendo un minimo di esperienza. Scopri l’acido glicolico

  • Sole selvaggio

Questa l’hai sentita già e non ne puoi più. Ti capisco: l’ho sentita anch’io centinaia di volte e ne ho la nausea. Ma purtroppo è la verità: il sole nuoce alla pelle più di quanto si pensi. I danni sono molteplici: dai più seri, come il cancro, a quelli puramente estetici come l’invecchiamento cutaneo precoce. Anche in questo caso, però, è tutta una questione di equilibrio: non devi trasformarti in un vampiro terrorizzato dal sole, non serve coprirsi fino al collo pure in agosto, non è necessario girare con l’ombrellino come una geisha giapponese e puoi fare pure a meno di spalmarti in faccia tre dita di crema solare. E’ sufficiente evitare le ore più assolate, usare un paio di occhiali scuri e grandi, un cappello a falde larghe se si è al mare. Utilizza solari ecobio

  • Ingredienti sintetici

Evita di utilizzare sulla pelle del viso (ma anche del corpo) cosmetici formulati con ingredienti sintetici, come siliconi e petrolati. Sono comedogeni, soffocano la pelle e la rendono, a lungo andare, asfittica, non apportano nutrienti, sono pesantemente inquinanti. Assolutamente controindicati soprattutto per la pelle mista e grassa. Preferisci cosmetici naturali ed ecobio, che contengono veri attivi preventivi e curativi e rispettosi dell’ambiente. Il mercato oggi offre anche prodotti a prezzi abbordabili

  • Dormire a pancia sotto

Mai sentito parlare delle rughe del sonno? Sono quegli antiestetici segni che ti ritrovi al mattino dopo una notte di ‘battaglie’ con il cuscino, soprattutto se dormi a pancia in giù (sarebbe da evitare, infatti, questa posizione). Ma i ‘solchi’ che ritrovi in viso al mattino sono solo i segni più evidenti del cuscino: infatti l’attrito con il cotone ruvido provoca spesso impercettibili e più profonde rughe. Con una federa in seta (o in raso) si mitiga questo effetto collaterale. La seta è liscia e fine e si può usare sia in inverno che in estate. Non segna la pelle e non provoca rughe

Evita di fare questi errori soprattutto sulla pelle del viso!

Hai consigli e suggerimenti da proporre?

Per favore, condividi l’articolo sui social network, grazie!

Alla prossima.

Come avere una bella pelle