Pelle grassa: cos’è e quali sono le caratteristiche di questo tipo di pelle.

Scopri le cause e le varie tipologie di pelle grassa ed esegui il test per riconoscerla!

Cos’è la pelle grassa

Per pelle “grassa” si intende un tipo di pelle che produce troppo sebo.

Una ipersecrezione del sebo da parte delle ghiandole sebacee, presenti nel derma, rende la pelle seborroica.

Il sebo è una materia grassa ed ha la funzione sia di lubrificare i peli che di impermeabilizzare la pelle, mantenendo il giusto grado di acidità.

Il sebo, quindi, riveste un importante compito di protezione per l’epidermide, ma se viene secreto in eccesso causa diversi problemi, tra i quali, appunto, la pelle grassa.

Quest’ultima è un disturbo diffuso soprattutto nell’età adolescenziale, quando l’attività ormonale è particolarmente intensa, ma a volte colpisce anche in età matura.

La pelle grassa interessa indifferentemente maschi e femmine, con una prevalenza tra le persone con capelli ed occhi scuri ed incarnato olivastro.

pelle olivastra grassa

Pelle grassa viso: come riconoscerla

La pelle grassa è una pelle particolarmente spessa.

E’ contraddistinta dalla presenza di:

  • untuosità e oleosità
  • lucidità
  • brufoli (rossi e bianchi)
  • punti neri
  • pori dilatati
  • colorito spento
  • acne, nei casi più gravi.

Quando il sebo che ostruisce i pori è troppo consistente, ostruirà i follicoli e diventerà un brufolo.

I brufoli possono ossidarsi e diventare punti neri, oppure ospitare qualche microbo, come lo staffilococco, scatenando l’acne.

Contrariamente a quanto si possa pensare, la pelle grassa può essere molto sensibile e soggetta ad arrossamenti.

A differenza della pelle mista, la pelle grassa presenta un eccesso di sebo in tutta la sua superficie, tranne nel contorno occhi che, tuttavia, non è così disidratato come negli altri tipi di pelle.

Questo per certi versi è un vantaggio: la pelle grassa invecchia più lentamente rispetto alla pelle secca, ma di contro porta con sè, nel tempo, tutti i segni della sua condizione (pori dilatati, cicatrici e macchie di brufoli).

Per questo è importante intervenire subito con gli appropriati rimedi per la pelle grassa.

Come avere una bella pelle

Tipi di pelle grassa

Esistono vari tipi di pelle grassa, a seconda della quantità e della consistenza del sebo.

  • Pelle lucidail sebo, in questo caso, è molto fluido e conferisce al viso il caratteristico aspetto oleoso, soprattutto nella cosiddetta “zona a T”, ovvero fronte, naso e mento;
  • Pelle con punti neri: siamo ad uno stadio successivo a quello della pelle lucida. Il sebo, in questo caso, è più denso ed è ristagnato a lungo nei pori della pelle, non riuscendo a fluire in superficie. I batteri, sempre presenti sulla pelle, agiscono su questo grumo sebaceo, facendolo diventare come un tappo ceroso. Questo tappo si spinge fino alla superficie della pelle e si ossida a contatto con l’aria, diventando così un punto nero. Questa pelle è anche definita asfittica;
  • Pelle con brufoli: è l’aggravamento dello stadio precedente. Se il poro interessato dal punto nero si infetta o si infiamma, ecco che spunta il brufolo. Di solito, i brufoli guariscono nell’arco di una settimana, ma se molto infiammati o mal curati, possono anche diventare delle cisti e lasciare una piccola cicatrice. Questo stadio è l’anticamera dell’acne;
  • Pelle con acne: qui siamo ad uno stadio “patologico” della pelle grassa. La pelle acneica è caratterizzata dalla presenza di pustole e papule, causate dai batteri che causano infiammazioni e lesioni della pelle. L’acne di manifesta proprio dove le ghiandole sebacee sono più concentrate: sul viso (nella zona a T), sul petto e sulla schiena.

Se hai questo tipo di pelle, ricorda di fare una periodica pulizia del viso!

Scopri le creme viso per pelle grassa

ragazza pelle grassa e unta

Cause della pelle grassa

La pelle grassa è, di solito, il segnale di un organismo stressato e sovraccaricato.

Spesso gli ormoni, come detto, la fanno da padroni, così come la componente genetica che non va sottovalutata.

E’ diffusa prevalentemente nella fase della vita adolescenziale, anche perchè è spesso in questo periodo, più che in altri, che ci si  sregolatezze e stravizi (alimentari, ma non solo), anche per tamponare l’ansia e la depressione, dovute molto spesso ai cali di umore in periodo premestruale (e non solo).

E questo di certo peggiora le cose.

In linea generale, la pelle grassa è causata da una secrezione sebacea superiore alla norma.

Pur non esistendo ancora dati completamente certi sui meccanismi che scatenano la comparsa della pelle grassa, possiamo dire che, solitamente, l’iper-secrezione sebacea può essere dovuta a:

  • squilibri ormonali, con eccesso di androgeni (testosterone)
  • anomalie del metabolismo dei grassi
  • disfunzioni epatiche e/o intestinali
  • uso di farmaci (cortisonici, steroidi)
  • sindrome dell’ovaio policistico
  • alimentazione squilibrata, con prevalenza di cibi grassi e dolci
  • utilizzo di cosmetici errati per il proprio tipo di pelle
  • eccesso di detersione o uso di detergenti aggressivi
  • stress prolungato.

Per approfondire l’argomento della pelle grassa consiglio la lettura di questo volume, scritto in modo professionale ed esauriente:

“La mia pelle”

la mia pelle testo

Test per la pelle grassa

Un mattino, al risveglio, sul viso perfettamente pulito e privo di trucco, applica due cartine di seta: la prima sulla fronte, sul naso e sul mento, la seconda sulle guance e sulle tempie.

Togli le cartine (senza sfregare) dopo uno o due minuti di attesa.

Se le tracce di grasso sulle due cartine sono larghe e molto evidenti, la tua pelle è grassa.

I pori sono dilatati e la grana è spessa.

Se non hai a disposizione delle cartine di seta, puoi utilizzare un fazzolettino.

Cause psicosomatiche della pelle grassa

Secondo la visione olistica e psicosomatica, la pelle grassa è l’espressione di un “eccesso”.

Può darsi che la persona con pelle grassa si senta invasa ed abbia bisogno di più spazio per potersi occupare di se stessa.

Similmente, chi soffre di pelle brufolosa potrebbe esprimere, indirettamente, il desiderio di non essere toccato, di essere lasciato in pace.

Ecco perchè la pelle grassa, i brufoli e l’acne si presentano, nella maggior parte dei casi, durante l’età adolescenziale: è, infatti, in questo periodo che viene rivendicata l’autonomia e si ricerca il distacco dalle figure parentali.

E’ una fase fondamentale per la formazione dell’identità individuale e, per compiere questo passaggio, c’è bisogno di ritagliarsi il proprio spazio per potersi sperimentare e crescere.

Una volta che sono state escluse le cause fisiche e comportamentali sopra elencate, andrebbe certamente indagata più a fondo la causa psicosomatica.

La pelle grassa è una condizione complessa e multifattoriale, che va affrontata con tempestività ed accuratezza prima che si aggravi e diventi più complicata da gestire.

donna pelle grassa

Hai la pelle grassa?

Come la curi?

Scrivi pure nei commenti, alla prossima!