Pelle mista: consigli e rimedi naturali per gestirla al meglio

La pelle mista rappresenta un vero e proprio dilemma per molte persone, specialmente ragazze e donne giovani.

La pelle mista è molto diffusa, credo che sia in assoluto la tipologia più comune, soprattutto nelle donne. E’ veramente difficile trovare una persona con la pelle del viso completamente grassa o completamente secca.

La principale caratteristica della pelle mista è la compresenza di zone secche e zone grasse: solitamente le prime sono concentrate sulle guance, contorno occhi e bocca e sulle ali del naso, mentre le seconde sulla cosiddetta ‘zona a T’, ovvero fronte, naso e mento.

Le zone secche di solito sono parecchio secche e tendono a sviluppare prima le rughe rispetto alle zone grasse; queste ultime, d’altronde, si presentano solitamente lucide, con impurità varie (punti neri, punti bianchi, brufoli).

La pelle mista tende ad essere, inoltre, anche sensibile e qualche volta con capillari fragili.

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

Le cause della pelle mista

Le cause della pelle mista/grassa, così come dei capelli grassi, sono molteplici:

  • Ormonali
  • Alimentari
  • Stile di vita

E’ molto importante, quindi, seguire una dieta sana, povera di grassi animali, zuccheri raffinati, fritti e ricca di frutta e verdura e cibi naturali e biologici.

Rimedi casalinghi e comportamentali

  • Yogurt: scegline uno bianco e naturale e spalmalo sulla pelle, tenendolo in posa per mezz’ora.
  • Decotti di bardana: ottimi per regolarizzare la secrezione sebacea. Lascia raffreddare il decotto e poi passalo sulla pelle con un dischetto di ovatta.
  • La bardana  è utile anche per via interna per depurare fegato, reni e pelle (⇒vedi qui).
  • Bevi molto, per disintossicare l’organismo e mantenere idratate le zone aride.
  • Consuma abitualmente frutta secca, specie mandorle, ricche di grassi buoni.
  • Regolarizza l’intestino e depuralo, soprattutto se soffri di stitichezza!

⇒Scopri i consigli dell’Ayurveda per trattare ogni tipo di pelle!

⇒Trova l’olio essenziale più adatto alla pelle mista!pelle mista viso

Il trattamento della pelle mista

  • Utilizza due prodotti diversi per idratare la tua pelle (di giorno e di sera): su tutto il viso puoi stendere un semplice umettante, (vediquiprivo di quota grassa: sulle zone secche, invece, è necessario spalmare un prodotto più corposo, che contenga anche olii e burri (non comedogenici).
  • Lava il viso con un detergente molto delicato, non schiumogeno e possibilmente biologico (questo vale per tutti i tipi di pelle). Fai così: al mattino usa un detergente delicato e lenitivo (soprattutto d’inverno), mentre di sera, quando la pelle ha più bisogno di pulizia e purificazione, scegli un prodotto che sia almeno un pò astringente, specifico per pelle mista/grassa (sempre con tensioattivi delicati!) Provane tanti, fin quando avrai trovato quello più adatto.
  • Usa sempre acqua tiepida per il risciacquo finale. Per pulire la pelle più in profondità, usala leggermente più calda all’inizio, per aprire i pori. Dopo passa il detergente (o lo scrub o la maschera) e poi fai l’ultimo risciacquo con acqua leggermente più fredda, per richiudere i pori.
  • Evita creme (sia da giorno che da notte) troppo ricche. In generale l’utilizzo di prodotti semplici e con pochi ingredienti giova alla pelle, in quanto le risparmia un eccessivo lavoro di elaborazione. Naturalmente questo consiglio è da interpretare con elasticità: ci sono situazioni in cui la pelle richiede un prodotto più corposo, come ad esempio quando è molto secca o screpolata, oppure quando fa molto freddo. Usa una crema antirughe adeguata al tuo tipo di pelle.
  • Le creme devono contenere olii e burri non occlusivi. Evita come la peste siliconi, paraffina e vaselina. I migliori per la pelle mista sono: l’olio di argan, l’olio di jojoba, l’olio di ribes, l’olio di enotera e l’olio di vinaccioli. Altri grassi adatti a questo tipo di pelle sono il burro di cocco, il caprylic capric triglyceride (vedi qui) il coco caprylate (vedi⇒ qui) e il dicaprylyl carbonate.
  • Evita olii e grassi comedogenici: isopropyl myristate e isopropyl palmitate in primis. Evita anche petrolati e olii minerali. L’olio vegetale potenzialmente più comedogenico è l’olio di mandorle. Tra i più leggeri, invece, l’olio di girasole, di riso e di jojoba. Anche il burro di karitè non è considerato comedogenico (ma va usato con parsimonia).
  • Togli il trucco con un’acqua struccante. Evita latte detergente o creme ricche per lo strucco. Anche questi prodotti tendono ad occludere i pori. Se li preferisci, dopo lava sempre il viso con un buon detergente. La scelta migliore, nella mia esperienza, è l’acqua struccante. Ricorda, però, che per struccare i solari, è necessario un prodotto oleoso.
  • Lo scrub va usato con parsimonia, così come tutte le tecniche meccaniche di pulizia.  Queste ultime (scrub, spazzole, spugnette ecc.) non puliscono a fondo ed invece asportano anche la naturale barriera difensiva della pelle, quindi meglio non abusarne. Usa uno scrub delicato una volta ogni 7/10 giorni.
  • Molto meglio la maschera come metodo di pulizia. Le maschere sono metodi più delicati e rispettosi della pelle. L’epidermide mista trae particolare beneficio da quelle a base di argilla verde ventilata. Se hai la cute sensibile preferisci quella a base di argilla bianca. Puoi amalgamarla con acqua di camomilla o di rose, altrimenti va bene anche l’acqua del rubinetto. Per renderla più spalmabile puoi aggiungere dello yogurt bianco naturale. Un paio di volte al mese è la frequenza ideale.

⇒LETTURA CONSIGLIATA: Sette riti di bellezza giapponese (qui)

pelle mista

  • Usa creme o sieri esfolianti. Creme e sieri a base di acido salicilico e glicolico funzionano molto bene sulla pelle mista. Puoi usarli su tutto il viso, insistendo maggiormente sulla zona a T. Alternali tra di loro (un giorno l’uno, un giorno l’altro), preferibilmente di sera. Puoi usare la crema o il siero umettante, che non ha quota grassa (in estate soprattutto).
  • Usa una crema da giorno specifica per pelle mista. Deve avere non più del 10% di grassi. Sono creme dalla texture leggera, formulate con olii non occlusivi e si assorbono in fretta. Assicurati che contengano ingredienti seboequilibranti, assorbenti ed opacizzanti. Esistono anche formulazioni in gel, che non seccano e non fanno i pallini. Puoi utilizzare il gel d’aloe sulle zone grasse, fa miracoli!
  • Preferisci trucchi in polvere. Questo consiglio l’ho già dato e vale per tutte le pelli, ma in modo particolare per le miste/grasse. E’ difficile trovare un fondotinta liquido adatto alla pelle mista. Se trovi un buon fondotinta in polvere libera o compatta puoi rinunciare alla cipria (risparmi soldi ed un passaggio di make up). Altrimenti puoi provare l’ottimo amido di riso: è economico, opacizzante e lenitivo.
  • Al posto del tonico, prova gli idrolati. Sono acque concentratissime e molto efficaci. Il più adatto per la pelle mista è quello a base di Salvia, ma anche quello di Hamamelis.
  • Ricorda che hai un contorno occhi ed un collo! Queste zone sono povere di ghiandole sebacee, quindi inevitabilmente secche, soprattutto se hai la pelle mista. Per questo devi usare creme specifiche, leggermente più grasse di quelle destinate al resto del viso. Prima di truccarti usa sempre una crema specifica per il contorno occhi, altrimenti il correttore non si stenderà mai uniformemente.
  • Proteggila adeguatamente dal sole ed abbronzati con prudenza!

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

Che esperienza hai con la pelle mista? Come la curi?

Alla prossima!