Biocosmesi…e non solo

Pelle mista, le regole essenziali per migliorarla subito!

Pelle mista: consigli e rimedi naturali per gestirla al meglio

La pelle mista rappresenta un vero e proprio dilemma per molte persone, specialmente ragazze e donne giovani.

La pelle mista è molto diffusa, credo che sia in assoluto la tipologia più comune, soprattutto nelle donne. E’ veramente difficile trovare una persona con la pelle del viso completamente grassa o completamente secca.pelle mista

La principale caratteristica della pelle mista è la compresenza di zone secche e zone grasse: solitamente le prime sono concentrate sulle guance, contorno occhi e bocca e sulle ali del naso, mentre le seconde sulla cosiddetta ‘zona a T’, ovvero fronte, naso e mento.

Le zone secche di solito sono parecchio secche e tendono a sviluppare prima le rughe rispetto alle zone grasse; queste ultime, d’altronde, si presentano solitamente lucide, con impurità varie (punti neri, punti bianchi, brufoli).

La pelle mista tende ad essere, inoltre, anche sensibile e qualche volta con capillari fragili.

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida! 

Perchè mista?

Le cause della pelle mista/grassa, così come dei capelli grassi, sono molteplici: da quelle ormonali a quelle inerenti lo stile di vita, in particolare l’alimentazione.

E’ molto importante, quindi, seguire una dieta sana, povera di grassi animali, zuccheri raffinati, fritti e ricca di frutta e verdura cibi naturali e biologici.

Le regole per trattarla

Un buon rimedio per questo tipo di pelle è davvero semplice e naturale: lo yogurt.

Scegline uno bianco e naturale e spalmalo sulla pelle, tenendolo in posa per mezz’ora.

Anche i decotti di bardana sono ottimi per regolarizzare la secrezione sebacea. Lascia raffreddare il decotto e poi passalo sulla pelle con un dischetto di ovatta.

Fondamentale è regolarizzare l’intestino e depurarlo, soprattutto se soffri di stitichezza!

La Bardana  è utile anche per via interna per depurare fegato, reni e pelle (qui).

Bevi molto, per disintossicare l’organismo e mantenere idratate le zone aride.

Un altro ottimo rimedio alimentare per mantenere la pelle liscia e idratata è il consumo abituale di frutta secca, specie di mandorle, ricche di grassi buoni.

⇒Scopri i consigli dell’Ayurveda per trattare ogni tipo di pelle!

⇒Trova l’olio essenziale più adatto alla pelle mista!

Consigli comportamentali

1) Utilizza due prodotti diversi per idratare la tua pelle (di giorno e di sera): su tutto il viso puoi stendere un semplice ⇒umettante, privo di quota grassa: sulle zone secche, invece, è necessario spalmare un prodotto più corposo, che contenga anche olii e burri (non comedogenici).

2) Lava il viso con un detergente molto delicato, non schiumogeno e possibilmente biologico (questo vale per tutti i tipi di pelle). Fai così: al mattino usa un detergente delicato e lenitivo (soprattutto d’inverno), mentre di sera, quando la pelle ha più bisogno di pulizia e purificazione, scegli un prodotto che sia almeno un pò astringente, specifico per pelle mista/grassa (sempre con tensioattivi delicati!) Provane tanti, fin quando avrai trovato quello più adatto.

3) Usa sempre acqua tiepida per il risciacquo finale. Per pulire la pelle più in profondità, usala leggermente più calda all’inizio, per aprire i pori. Dopo passa il detergente (o lo scrub o la maschera) e poi fai l’ultimo risciacquo con acqua leggermente più fredda, per richiudere i pori.

4) Evita creme (sia da giorno che da notte) troppo ricche. In generale l’utilizzo di prodotti semplici e con pochi ingredienti giova alla pelle, in quanto le risparmia un eccessivo lavoro di elaborazione. Naturalmente questo consiglio è da interpretare con elasticità: ci sono situazioni in cui la pelle richiede un prodotto più corposo, come ad esempio quando è molto secca o screpolata, oppure quando fa molto freddo. Usa una crema antirughe adeguata al tuo tipo di pelle.

5)Le creme devono contenere olii e burri non occlusivi. Evita come la peste siliconi, paraffina e vaselina. I migliori per la pelle mista sono: l’olio di argan, l’olio di jojoba, l’olio di ribes, l’olio di enotera e l’olio di vinaccioli. Altri grassi adatti a questo tipo di pelle sono il burro di cocco, il ⇒caprylic capric triglyceride, il coco caprylate e il dicaprylyl carbonate.

6)Evita olii e grassi comedogenici: isopropyl myristate e isopropyl palmitate in primis. Evita anche petrolati e olii minerali. L’olio vegetale potenzialmente più comedogenico è l’olio di mandorle. Tra i più leggeri, invecel’olio di girasole, di riso e di jojoba. Anche il burro di karitè non è considerato comedogenico (ma va usato con parsimonia).

7) Togli il trucco con un’acqua struccante. Evita latte detergente o creme ricche per lo strucco. Anche questi prodotti tendono ad occludere i pori. Se li preferisci, dopo lava sempre il viso con un buon detergente. La scelta migliore, nella mia esperienza, è l’acqua struccante. Ricorda, però, che per struccare i solari, è necessario un prodotto oleoso.

8) Lo scrub va usato con parsimonia, così come tutte le tecniche meccaniche di pulizia.  Queste ultime (scrub, spazzole, spugnette ecc.) non puliscono a fondo ed invece asportano anche la naturale barriera difensiva della pelle, quindi meglio non abusarne. Usa uno ⇒scrub delicato una volta ogni 7/10 giorni.

9) Molto meglio la maschera come metodo di pulizia. Le maschere sono metodi più delicati e rispettosi della pelle. L’epidermide mista trae particolare beneficio da quelle a base di argilla verde ventilata. Se hai la cute sensibile preferisci quella a base di argilla bianca. Puoi amalgamarla con acqua di camomilla o di rose, altrimenti va bene anche l’acqua del rubinetto. Per renderla più spalmabile puoi aggiungere dello yogurt bianco naturale. Un paio di volte al mese è la frequenza ideale.

⇒LETTURA CONSIGLIATA: Sette riti di bellezza giapponese (qui)

pelle mista

10) Usa creme o sieri esfolianti. Creme e sieri a base di acido salicilico e glicolico funzionano molto bene sulla pelle mista. Puoi usarli su tutto il viso, insistendo maggiormente sulla zona a T. Alternali tra di loro (un giorno l’uno, un giorno l’altro), preferibilmente di sera. Puoi usare la crema o il siero umettante, che non ha quota grassa (in estate soprattutto).

11)Usa una crema da giorno specifica per pelle mista. Deve avere non più del 10% di grassi. Sonocreme dalla texture leggera, formulate con olii non occlusivi e si assorbono in fretta. Assicurati che contengano ingredienti seboequilibranti, assorbenti ed opacizzanti. Esistono anche formulazioni in gel, che non seccano e non fanno i pallini. Puoi utilizzare il gel d’aloe sulle zone grasse, fa miracoli!

12) Preferisci trucchi in polvere. Questo consiglio l’ho già dato e vale per tutte le pelli, ma in modo particolare per le miste/grasse. E’ difficile trovare un fondotinta liquido adatto alla pelle mista. Se trovi un buon fondotinta in polvere libera o compatta puoi rinunciare alla cipria (risparmi soldi ed un passaggio di make up). Altrimenti puoi provare l’ottimo amido di riso: è economico, opacizzante e lenitivo.

13) Al posto del tonico, prova gli idrolati. Sono acque concentratissime e molto efficaci. Il più adatto per la pelle mista è quello a base di Salvia, ma anche quello di Hamamelis.

14) Ricorda che hai un contorno occhi ed un collo! Queste zone sono povere di ghiandole sebacee, quindi inevitabilmente secche, soprattutto se hai la pelle mista. Per questo devi usare creme specifiche, leggermente più grasse di quelle destinate al resto del viso. Prima di truccarti usa sempre una crema specifica per il ⇒contorno occhi, altrimenti il correttore non si stenderà mai uniformemente.

15)Proteggila adeguatamente dal sole ed abbronzati con prudenza!

⇒Aggiornati gratis: Iscriviti al Blog!

Vuoi avere una bella pelle?

Scopri la guida!

Leggi la recensione della crema per pelle mista di Tea Natura

Leggi la recensione di Sebobase qui

Leggi la recensione di Brufocrema qui

Per prevenire l’invecchiamento cutaneo clicca qui

Per i fondotinta con buon inci clicca qui

Che esperienza hai con la pelle mista? Come la curi?

Alla prossima!

22 pensieri su “Pelle mista, le regole essenziali per migliorarla subito!

  1. Véronique Biologique

    Post utilissimo e completo, davvero complimenti! E’ bello leggere blog competenti come il tuo.
    Per quanto riguarda la mia pelle (mista) credo che sono due i prodotti che non lascerò mai: sapone di Aleppo e gel di Aloe. Il primo pulisce le impurità in maniera delicata, il secondo idrata senza appesantire. Purtroppo mi sono trovata male con quasi tutte le creme utilizzate finora, anche quelle che promettono di essere soft, o non si assorbono oppure lucidano. Ho usato per anni il fondo minerale, non lucida e copre (a dispetto di quanto si dica comunemente) ma purtroppo sono una gran pasticciona e puntualmente finivo per sporcarmici anche i vestiti. Per ora l’ho accantonato e sto sperimentando qualche bb cream o fondo liquido, ma credo che prima o poi mi armerò di pazienza e tornerò ad imbracciarlo di nuovo 😀

    1. pauline Autore dell'articolo

      Grazie cara, mi fa molto piacere quello che scrivi…l’utilità per chi legge è il primo obiettivo di questo blog! 🙂

      Ho sentito parlare del sapone di Aleppo, ma non l’ho mai provato. E’ più delicato degli altri, ma è comunque un sapone..non ti secca per nulla la pelle?
      Il gel di aloe è un ottimo prodotto, soprattutto se è aloe pura e bio..Ne ho provate diverse marche ma probabilmente non è la soluzione per la mia pelle. Mi tira un pò e non funziona come base trucco, essendo il risultato troppo asciutto, almeno su di me. Forse tu hai la pelle più oleosa, perciò ti ci trovi bene.
      Capisco il discorso sulle creme…prima di trovare quelle adatta a me ho dovuto sperimentarne parecchie. Ma fidati, esiste qualcosa al mondo adatto anche alla tua pelle 🙂 Però se ti trovi bene con il gel d’aloe direi che hai risolto. Non farti mancare però anche la quota grassa..il gel d’aloe è solo umettante, quindi potrebbe non bastarti, specie d’inverno.
      Per quanto riguarda il fondo minerale ehheeh…capisco molto bene! Io l’ho usato per un periodo (quello di truccominerale.it) ma non fa proprio per me! Intanto l’applicazione dei prodotti in polvere in generale è scomoda..poi mi ha seccato la pelle. La coprenza non è male in effetti. Io uso il fondotinta compatto in polvere, è la soluzione migliore per me ma devo ancora trovare un buon compromesso tra qualità/performance. Rinuncio pure alla cipria!
      Hai letto la recensione della bb cream di so’ bio etic? L’inci è ottimo e molte persone si trovano bene!
      🙂

      1. Véronique Biologique

        Guarda, devo dirti che no, non riscontro secchezza dopo averlo usato. Di saponi ne ho utilizzati diversi, e per lo più molti sono aggressivi e sgrassano troppo, ma con l’Aleppo mi trovo bene.
        Sono alla ricerca di qualche crema appunto perchè il gel di Aloe, per quanto perfetto, mi sembra che d’inverno non basti e che la pelle abbia bisogno di qualcosa un po’ più corposo. Finora l’unica che ho avuto modo di provare e che mi sembrava buona era la crema Aloe e Argan della Saponaria, purtroppo avevo solo un campioncino, ma prima o poi la compro! Non so se tu hai mai avuto modo di provarla.
        Attualmente uso proprio la bb so’bio (leggera) e purtroppo con me non va. La nude è troppo giallina e su di me stona troppo, la sto odiando 😀
        Se trovi un buon fondo compatto fammelo sapere, vorrei provarlo anch’io!! 🙂

        1. pauline Autore dell'articolo

          Coincidenza pazzesca…nell’articolo che sto scrivendo adesso, ho recensito anche la crema che hai appena citato,…quella de La Saponaria! 😀
          Non l’ho provata personalmente ma ne ho sentito parlar molto bene ed oltretutto ha un inci bellissimo!
          Stesso problema con la So bio etic…non sono riuscita a trovare il colore adatto a me. Peccato!
          Per il momento uso il fondotinta compatto mineral di Sephora, ma appena si abbassano le temperature inizia a seccarmi troppo..quindi dovrò ricominciare a cercare. Ti terrò certamente aggiornata!
          Non perderti il prossimo post con la tua crema! 😀

  2. Maia Eagle

    Ciao, molto interessante questo post 🙂 Non conoscevo il consiglio dell’uso della maschera come miglior metodo per pulire la pelle, 🙂 adesso che lo so mio adeguerò 😉
    Complimenti per il blog 🙂

    1. pauline Autore dell'articolo

      Grazie mille, anche il tuo è molto carino 🙂
      Dopo aver provato millemila modi per pulire la mia pelle mista/sensibile, credo di aver trovato uno dei più efficaci, tra quelli di tipo meccanico. La maschera all’argilla è uno dei miei must! Poi è anche molto versatile, perché ci puoi aggiungere praticamente qualsiasi ingrediente per ottenere l’effetto voluto. Gli impacchi all’argilla sono ottimi anche per sgrassare il cuoio capelluto seborroico.
      Io comunque uso anche gli acidi (salicilico e glicolico) per la pulizia.
      Mi fa piacere che trovi utile il post, grazie ancora.

  3. Giada

    Più leggo il tuo blog più mi appassiona 🙂
    Avre una domanda da farti:
    ●come si fa a capire quando la pelle mista/acneica ha bisogno di idratazione?
    ●E quando di nutrizione(quindi magari prodotti più oleosi)?
    Ci sono proprio dei segni specifici che ci da la nostra pelle?
    Perché io agisco più per abitudine che altro …
    un periodo facevo siero (umettante alla bava di lumaca ) + crema oleosa specifica per acne della antos ..adesso metto solo il siero e non ho notato diciamo richieste da parte della mia pelle…solo i maledetti brufoli continuano a andare e venire in qualsiasi caso
    Grazie mille!!!

    1. pauline Autore dell'articolo

      Eccomi! 🙂

      Bè, difficilmente la pelle acneica ha bisogno di una crema nutriente, nel senso di un prodotto grasso e corposo.
      Di solito le basta una crema idratante leggera (che contiene sempre una quota oleosa) che aiuti anche a regolare la produzione di sebo.

      Come capire se ne ha bisogno: di solito tira un pò, si screpola, ha un aspetto poco luminoso e non è liscia.
      Comunque, anche in assenza di segni particolari, è bene che anche una pelle di questo tipo venga idratata, soprattutto se si fa uso di acidi e trattamenti anti/impurità che sicuramente vanno a seccare le zone meno unte.

      Magari una routine potrebbe essere, in questo periodo dell’anno: un siero leggero durante il giorno (anche la bava di lumaca, ad esempio, che idrata e purifica al tempo stesso) e di sera un crema idratante seboregolatrice, come quella di Antos.
      Poi dipende da come reagisce la pelle: se noti che tira aumenti l’idratazione, se si lucida la diminuisci.

      Per le impurità hai provato la Brufocrema di Fitocose a base di acido salicilico?
      E’ ottimo anche l’olio essenziale di Bergamotto.
      Vitamina A, B3, rame e zinco sono consigliati in casi di pelle acneica.
      Mi raccomando: acidi ed oli essenziali (questi ultimi mai puri) si usano solo di sera ed in estate ci vuole una protezione solare durante il giorno.

      😉

      1. Giada

        Ho provato tantissimo tempo fa un prodotto a base di acido salicilico e mi creava molto pizzicore..
        Pensavo di acquistare il siero purificante di biofficina toscana per il giorno(che ne pensi?io non ho trovato di meglio) e magari la sera alternare la crema antos e il siero alla bava di lumaca (che contiene solo bava,xanathum gum , phenethyl alcohol, caprylil glycol,parfum,citric acid)

        In questo periodo sto usando solo il siero alla bava di lumaca mattina e sera però se la crema antos è considerata leggera la routine che mi hai proposto può andare benissimo!!

        D’estate praticamente quindi la mattina niente siero ma solo solare…immagino non ne esista uno anche purificante!! Però magari la sera posso alternare poi siero alla bava di lumaca e un siero purificante..o c’è bisogno di una crema come la antos?

        Ps: conosci anche un tipo di crema lenitiva per la pelle acneica?

        Pps:grazie sei veramente tanto gentile!!

        1. pauline Autore dell'articolo

          Ti rispondo con calma stasera, intanto dai un’occhiata alla mia pagina Facebook, c’è qualcosa che fa proprio al caso tuo 😉

        2. pauline Autore dell'articolo

          Eccomi, finalmente posso risponderti con calma! 🙂

          Allora, il salicilico tende a pizzicare un pochino, d’altronde è un acido, ma fa il suo buon lavoro per l’acne.

          Il siero purificante di Biofficina Toscana è un buon prodotto, puoi usarlo.
          Puoi anche utilizzare il siero alla bava al mattino e la crema Antos alla sera, senza alternare troppi prodotti (ricorda: meno è meglio).

          Sopra al siero (o anche senza siero) devi mettere una protezione solare tipo questa di Bioearth, almeno protezione media
          https://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__crema-solare-sun-spray-bioearth.php?pn=4706

          Comunque, il tuo siero alla bava è veramente poverino..questo è molto più carino https://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__loom-serum-siero-viso-96.php?pn=4706

          Vedi come ti trovi, non usare troppi prodotti, siero alla bava e crema Antos sono sufficienti, potresti aggiungere solo un prodotto da usare sulle singole impurità, se non ti piace il salicilico puoi provare questo
          https://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__gel-di-aloe-vera-con-tea-tree-oil-100ml.php?pn=4706

          Il miglior lenitivo per pelle acneica è il gel d’aloe puro 🙂

          1. Giada

            Grazie mile delle dritte!! Comunque per il siero alla bava pensavo che più fosse concentrato (il mio 98%) di bava meglio era…ne avevo anche trovato un altro da acquistare dopo aver finito il mio..solo bava, phenethil alchol, caprylil glycol…
            In questo caso avevo adottato la strategia del meno è meglio 😀

          2. Giada

            Allora ora posso fare cosi: siero bava alla mattina e la antos alla sera..se poi vedo che la mattina mi sveglio con la pelle lucida…il siero bava lo metto alla sera e la mattina uno purificante!

  4. pauline Autore dell'articolo

    Sì, usa il siero al mattino ma ricorda la crema solare, ormai andiamo verso la bella stagione 😉
    Ok, regolati in base a come reagisce la pelle, la crema se ti lucida mettila alla sera.
    Il siero alla bava di solito non lucida, comunque ogni pelle è un pianeta a sè.

    Fammi sapere come procede 😀

  5. Giada

    Ciao Pauline, eccomi di nuovo qui con delle novità!
    la situazione non migliora.dopo una visita in un centro medico mi è stata riconosciuta la pell asfittica con acne..non so che prodotti utilizzare visto che ho la pelle così e a quanto pare me la sto occludendo da sola.
    uso il detergente della bioeart, siero bava di lumaca e cremadermopurifcante della antos..prive dei cosiddetti oli minerali e conservanti pesanti…
    come curare pelle asfittica con acne? 🙁 nel centro medico mi hanno proposto solo prodotti(della renlive) di cui non trovo l’inci e trattamenti locali…

  6. pauline Autore dell'articolo

    Ciao Giada! 🙂
    La pelle asfittica è “tosta” da trattare, è una pelle problematica che va curata con pazienza e perseveranza.
    La parola d’ordine per questo tipo di pelle è: semplicità.
    Usa pochi prodotti e molto leggeri, soprattutto adesso che andiamo verso il caldo.

    I prodotti che usi, a mio avviso, vanno bene. Potresti addirittura eliminare la crema dermopurificante per un periodo di tempo.
    Il siero alla bava è ottimo.
    Aiutati con lo scrub regolare e maschere all’argilla verde.

    Metti in conto almeno 6 mesi di questa routine per vedere i primi risultati (minimo!).

    Non conosco il marchio che hai citato e se non abbiamo gli inci è un bel problema..cerca di procurarteli.
    Puoi affidarti ai medici del centro se lo ritieni necessario…prova anche questa strada. 🙂

    1. Giada

      Già…magari potrei la mattina usare solo acqua per lavarmi la faccia senza detergente e mettere il siero
      Mentre la sera S truccante detergente idrolato e siero..alternare la bava con il siero equilibrante di fitocose può andare secondo te?
      Grazie mille come sempre!!!!

      1. pauline Autore dell'articolo

        Lavarti solo con acqua non è sufficiente, serve anche un detergente. 😀

        Il siero equilibrante di Fitocose va benissimo alternato alla bava!
        Vai prova ed aggiornami! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *