Rimedi contro i punti neri: segui passo per passo questi consigli e i punti neri saranno solo un ricordo.

E’ venuta l’ora di sbarazzarti degli antiestetici punti neri che campeggiano sul tuo viso da troppo tempo!

Se vedo un punto nero, sparo a vista“, recita una celebre canzone antifascista di qualche tempo fa!

Ebbene sì, per motivi politici ed estetici, i punti neri non sono certo un bel vedere e….se riusciamo a farli fuori è meglio per tutti!

Come avere una bella pelle

Cosa sono i punti neri

I punti neri cosa sono di preciso?

Per combattere il nemico, dobbiamo conoscerlo, quindi prima di concentrarci sui rimedi, cerchiamo di capire cosa sono i punti neri (detti anche comedoni).

I comedoni, in parole semplici e non tecniche, sono accumuli di sebo, causati da un eccesso di cellule morte, che rappresentano gli strati più esterni della pelle.

Questi strati, non più vitali, se non regolarmente e correttamente asportati con un esfoliante, limitano la fuoriuscita del sebo all’esterno, causandone l’accumulo nel follicolo.

Il sebo, a sua volta, si mescola alle cellule morte, dando vita a veri e propri “tappi”.

Questi tappi sono appunto i comedoni, che a contatto con l’ossigeno esterno, si scuriscono, diventando di colore nero.

I punti neri si concentrano, ovviamente, nelle zone più ricche di ghiandole sebacee, come fronte, naso e mento ed in genere colpiscono maggiormente le pelle impura, grassa e mista.

Tuttavia non è raro rintracciarli anche sulle pelli secche.

Eliminare i punti neri è importante

I punti neri non vanno mai trascurati o sottovalutati perchè sono responsabili della maggior parte degli inestetismi della pelle, come brufoli, acne, pelle spenta ed asfittica, pelle impura.

Spesso possono dare luogo, infatti, a fenomeni infiammatori, come nel caso dell’acne.

Una pelle con i follicoli tappati dai punti neri che aspetto potrà avere?

E’ una pelle sicuramente asfittica, che non può effettuare correttamente gli scambi con l’esterno e sarà quindi molto probabilmente pallida, spenta ed atonica.

I punti neri le toglieranno uniformità, luminosità e bellezza.

Le conferiranno un aspetto antiestetico e certamente non attraente per chi guarda da vicino.

Un aspetto trascurato e poco pulito.

Un altro effetto collaterale dei punti neri riguarda direttamente i follicoli.

A furia di essere sempre ripieni di sebo e cellule morte, i follicoli si dilatano, perdendo la loro elasticità (ma questa non è, comunque, l’unica causa).

Ciò significa che, anche se ripuliti, conferiranno alla pelle l’aspetto a buccia d’arancia, tanto temuto.

Brutta storia, eh?

Adesso vediamo cosa si può fare!

Da leggere: rimedi naturali per i brufoli

rimedi contro i punti neri

Rimedi naturali per i punti neri

  • Igiene quotidiana

La regola d’oro numero 1 non può che essere: pulizia, pulizia e pulizia! Se vuoi rimediare efficacemente ai punti neri o, meglio ancora, prevenirne la comparsa, devi tenere i pori della pelle puliti, anzi pulitissimi. Non c’è storia. Concretamente, significa: lavare il viso tutti i giorni (comunque non più di 2 volte al giorno), mattino e sera, con un prodotto specifico per pelle mista/grassa. L’ideale è un detergente a risciacquo, con attivi purificanti. Se la tua pelle, però, è secca e sensibile, scegli un latte detergente purificante per pelle grassa o mista.  Nella beauty routine di pulizia rientra a pieno titolo, ovviamente, il demaquillage: struccati sempre accuratamente e regolarmente! Se al sebo in eccesso ed alle cellule morte si aggiungono i residui di trucco e le particelle inquinanti, immagina gli effetti per la tua pelle. Per uno strucco più incisivo puoi aiutarti con il guantino. Esegui regolarmente la pulizia del viso ( – leggi come fare la pulizia del viso -)

  • Crema per i punti neri

Devi adeguare la scelta della crema idratante al tuo tipo di pelle ( – leggi come individuare il tuo tipo di pelle – ). Se è secca scegli una crema leggera a base di attivi purificanti e sebo-normalizzanti, se è mista o grassa, preferisci un semplice umettante. Evita gli oli pesanti sulle zone a rischio (come rosa mosqueta, tocoferolo, ricino, lino) e quello di mandorle dolci che, a causa del contenuto di acido oleico può contribuire alla cheratinizzazione della pelle. Puoi utilizzare, invece, l’olio di Jojoba, l’olio di Nocciola e l’olio di Neem

  • Esfoliante per i punti neri

Un’altra regola importantissima si traduce in una sola parola: esfoliare. Questa tecnica ti permette di togliere i punti neri senza schiacciarli, rischiando di provocare cicatrici. Se i punti neri sono causati dall’accumulo di sebo e cellule morte, la soluzione, oltre alla detergenza quotidiana, è l’asportazione chimica o meccanica di questi eccessi. Per esfoliare puoi utilizzare periodicamente lo scrub con granelli abbastanza grandi, oppure la maschera esfoliante che aiuta a liberare grossolanamente i pori della pelle. Ottime le creme e/o le lozioni esfolianti con acido salicilico e/o glicolico, o mandelico, ancora più delicato. Se la pelle è tendenzialmente secca puoi optare per una crema o una maschera non aggressivase è grassa e lucida, meglio la lozione

  • Tonico per i punti neri

Dopo la pulizia, richiudi i pori. I pori della pelle, dilatati dalla sporcizia e dalla pulizia con acqua calda e prodotti emollienti, vanno aiutati a richiudersi. Questo è, naturalmente, un processo graduale, non puoi aspettarti quindi risultati immediati. A volte non si richiudono definitivamente, ma in ogni caso puoi renderli più piccoli ed evidenti, utilizzando tonici, idrolati (soprattutto a base di Salvia o Hamamelis) o lozioni astringenti. Puoi anche fare degli infusi con Salvia, Rosmarino, Bardana, Timo o Lavanda ed usarli come tonici. Se la pelle non è sensibile va bene anche un’emulsione a base alcolica

  • Maschera per i punti neri

Le maschere per i punti neri funzionano molto bene. Puoi sceglierne una già pronta a base di argilla verde, oppure farne facilmente una in casa. Mescola una parte di argilla verde ventilata con un infuso o un idrolato di Camomilla (questa pianta è molto efficace contro le impurità ed i punti neri) e poi aggiungi 2-3 gocce di olio essenziale di Tea Tree, Timo, oppure Lavanda. Gli oli essenziali sono rimedi potentissimi per la pelle (e non solo)

  • Bicarbonato per i punti neri

Il bicarbonato è un ingrediente casalingo molto utile e versatile. Puoi utilizzarlo sulle zone dove si concentrano più punti neri (come ad esempio il naso) esattamente come faresti con uno scrub. Forma una pastella con bicarbonato e acqua minerale naturale: deve essere morbida come una crema. Poi sfregala delicatamente sulla pelle per una ventina di secondi. Lascia che si secchi e poi sciacquala via

  • Pinzetta per i punti neri

Attenzione alle pinzette o tira comedoni manuale: se non sei esperto rischi di lasciarti dei segni indelebili sulla pelle. Se tutti i rimedi finora elencati non sono stati sufficienti ad eliminare i punti neri, meglio rivolgersi all’estetista che, dopo una vaporizzazione calda, utilizzerà un apparecchio oppure le mani per far fuoriuscire i punti neri

  • Make up per i punti neri

Ultima regola importante da seguire se soffri di punti neri: utilizza esclusivamente cosmetici e make up naturale e biologico, privo di siliconi, petrolati e sostanze comedogene. Scopri i fondotinta senza siliconi. Se non hai la pelle molto secca, preferisci il make up in polvere

Da leggere: recensione di Brufocrema di Fitocose

Questi sono i principali rimedi contro i punti neri.

Ne hai altri da suggerire?

Alla prossima!

Come avere una bella pelle