Shampoo con buon inci ed ingredienti semplici e naturali.

Questi shampoo sono senza siliconi, petrolati e parabeni, tossici per l’ambiente e la fauna acquatica ed aggressivi ed irritanti per la cute.

E’ importante evitare questo genere di prodotti per scongiurare il pericolo di irritazioni, forfora e altre problematiche.

La cosa più antipatica ed ipocrita è che molti di questi marchi decantano i loro prodotti come fossero spremuti direttamente da piante, fiori e frutti, come se fossero quanto di più semplice e naturale si possa desiderare..quando invece è esattamente il contrario.

E allora, cari cultori dell’inci name, ho creato per voi (e pure per me!) una bella lista di shampoo con ingredienti verdi e prezzi accessibili!

Marche di shampoo con buon inci

  • Capelli secchi

Equilibrio di tensioattivi, delicato ma lavante, questo shampoo ha glicerina idratante, estratto di Yucca emolliente e ristrutturante, olio essenziale di Lavanda ed estratto di Arnica. Semplice e funzionale

Da leggere: shampoo ecobio
  •  Per tutti i tipi di capelli

Shampoo a base di argilla. Un ingrediente indovinato per i capelli grassi, date le numerose proprietà che l’argilla può vantare come purificante, sebo-regolatrice e volumizzante. L’argilla ha anche proprietà re-mineralizzanti. Prodotto pratico, adatto a tutti i tipi di capelli. Inoltre è anche un doccia-schiuma. Leggi la recensione dello shampoo Ghassoul

  •  Lavaggi frequenti

Shampoo privo di tensioattivi aggressivi, con estratto di Lino e Ortica, fitocheratina, Ibisco e olio essenziale di Anice. Adatto a tutti i tipi di capelli e per lavaggi frequenti. Ottimo rapporto qualità/prezzo. Leggi la recensione dello shampoo di Green Natural

Da leggere: shampoo senza sls
  •  Capelli danneggiati

Shampoo delicato, con tensioattivi dolci, adatto a chi ha un cuoio capelluto delicato danneggiati e sciupati. Contiene sostanze idratanti ed addolcenti come l’inulina, aloe, arginina ed estratti di ginkgo biloba ed olio d’oliva. Uno shampoo idratante e sostantivante

  •  Capelli grassi

Shampoo buonissimo, che ho avuto modo di provare. Adatto ai capelli grassi (o con tendenza ad ingrassarsi) per la presenza di estratti astringenti, sebo-normalizzanti e deodoranti. Prodotto non aggressivo, ma lavante, come dovrebbero essere tutti gli shampoo per capelli grassi (anzi tutti gli shampoo in generale!)

  •  Con problemi di caduta

Questo meraviglioso marchio (che, tra l’altro, fa il mio hennè preferito) propone uno shampoo concentratissimo a base di Amla, fitocheratina, Neem, Hennè ed altre piante tipiche della tradizione ayurvedica per rinforzare i capelli, purificarli e contrastarne la caduta. Un elisir!

  •  Per capelli fragili

A base di Aloe, è delicato ma lavante. Ricco di proteine sostantivanti ed oli essenziali, è specifico per capelli secchi che tendono a spezzarsi e che hanno bisogno di essere rinforzati e sostenuti. Inci semplice e funzionale

Shampoo con buon inci al supermercato

  • Garnier – Ultra Dolce. Questa linea attualmente offre due shampoo decenti, non ecobio, e con qualche pallino rosso verso la fine dell’inci. Il primo è quello alle 5 Piante, che ho usato tempo fa. E’ adatto a capelli normali o con lieve tendenza ad ingrassarsi. Il secondo è quello alla Lavanda e Rosa. C’è scritto ‘capelli delicati’, ma il suo inci è molto simile a tutti gli altri della Garnier. E’ adatto a capelli normali. Sempre della Garnier, ma della linea Fructis, segnalo lo shampoo Puliti e Brillanti (con attivo anticalcare). Anche questo l’ho usato. Non è adatto a chi ha la cute secca e molto delicata e sensibile o i capelli secchi, lo vedo meglio per chi ha i capelli normali o un po’ grassi
  • Cien. Della linea Med Sensitive 30% aloe. Non è uno shampoo ecobio e non è rivoluzionario, è abbastanza delicato per via dell’aloe e della glicerina abbastanza in alto. Adatto a capelli normali. Sempre della linea Med, esiste una versione nutriente per capelli secchi, con una formulazione più ricca. Infine c’è versione alla provitamina antiforfora, con il piroctone per la forfora. Al Lidl
  • La Tradizione Erboristica. Ho provato anni fa lo shampo agli oli essenziali di agrumi, formula un po’ particolare con cui pochi si sono trovati bene in realtà. Di questo marchio segnalo anche la linea Bio, un po’ più cara
  • Omia Laboratoires. Gli shampoo di questo marchio bio sono di diversi tipi: all’olio di semi di lino, all’aloe, all’olio di macadamia, all’olio di argan. Quello all’aloe l’ho provato, è il più semplice e leggero, meno performante per chi ha i capelli secchi e/o stressati, quindi lo consiglio a chi ha capelli normali o leggermente grassi
  • Biopha Nature. Anche questa marca bio è reperibile è della grande distribuzione. Segnalo tre versioni: quello per capelli normali all’aloe, per capelli secchi e rovinati al burro di karitè e all’olio di oliva e per capelli colorati e con meches al burro di karitè e inulina marittima
  • I Provenzali. Ultimamente hanno migliorato gli inci degli shampoo (non bio) prima erano tra i prodotti bruttini di questa marca. Segnalo: shampoo erboristico ai Semi di Lino, quello al Karitè, Marsiglia Shampoo Dolce, shampoo Antiforfora all’Erba Cappuccina
  • Lavera. Gli shampoo di questo marchio sono formulati molto bene, come tutti i prodotti di Lavera, marchio biologico storico. Mix di tensioattivi lavanti e delicati, tanti estratti di piante adeguati al tipo di capello per cui sono studiati, condizionanti in buona quantità. E’ un marchio che si ama o si odia

E’ tutto sugli shampoo con buon inci, ne avete altri da segnalare?

Scrivetelo nei commenti.

Alla prossima!