Biocosmesi…e non solo

Il termoprotettore per capelli di Biofficina Toscana

Termoprotettore: un aiuto per tutti i tipi di capelli!

Il termoprotettore è quello che ti serve per proteggere i capelli se utilizzi molto phon, casco e piastra!

Ovviamente naturale e senza siliconi!

 Il termoprotettore non rientra ancora nel parco cosmetici dedicato ai tuoi capelli?

Forse è il momento di procurartene uno 🙂

Il termoprotettore è un prodotto “salva-capelli”, di grande aiuto in tantissime occasioni.

Al mare li protegge dal sole e dalla salsedine, in inverno dal freddo, dal vento, dall’umidità, durante lo styling minimizza i danni di phon, piastra, casco, arricciacapelli eccetera (che, comunque, dovrebbero essere utilizzati solo occasionalmente).termoprotettore

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

Inoltre, se ben formulato e ricco di oli naturali, cura e nutre la chioma, specialmente se è secca, arida e crespa, con predisposizione alle doppie punte.

Infine, regala un tocco di lucentezza e setosità a tutti i capelli, rendendo davvero perfetto lo styling casalingo.

Il termoprotettore non coincide necessariamente con l’anticrespo: può, infatti, servire semplicemente a svolgere la funzione di protezione dal calore ed in generale dagli agenti atmosferici nocivi per i capelli.

Tuttavia, dato che è formulato solitamente con oli ed altri emollienti, la sua azione protettiva si abbina quasi sempre a quella ammorbidente e setificante.

Attenzione: la maggior parte dei termoprotettori in commercio sono formulati con siliconi pesanti, i quali creano una sorta di patina esterna sul capello, appesantendolo ed impedendo l’assorbimento delle sostanze nutritive!

Inoltre, i siliconi sono sostanze sintetiche pesantemente inquinanti per l’ambiente.

Quindi, se volete utilizzare un termoprotettore per i capelli, sceglietene uno ecobio formulato con ingredienti naturali e senza siliconi!

Termoprotettore: olio protettivo lucidante di Biofficina Toscana

Inci name: Dodecane, Lauryl lactate, Linseed glycerides, Simmondsia chinensis (Jojoba) seed oil, Cocos nucifera (Coconut) oil, Prunus armeniaca (Apricot) kernel oil, Olive glycerides, Sunflower glycerides, Grapeseed glycerides, Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) oil, Squalane, Tocopherol, Parfum.

Scopri di più qui

Questi sono gli ingredienti del termoprotettore ecobio di Biofficina Toscana che ho acquistato alla fine della scorsa estate.termoprotettore

Al primo posto dell’inci troviamo il dodecane, un ingrediente controverso, perchè può non essere di origine vegetale.

Si tratta, infatti, di un emolliente derivato del petrolio (un petrolato, sostanzialmente).

Nel caso specifico, ovviamente, il dodecane deriva da oli vegetali, come specifica Biofficina Toscana nella descrizione del prodotto.

C’è da fidarsi, in quanto si tratta di un’azienda seria che vanta ben due certificazioni biologiche: Icea e Natrue.

Oltre questo emolliente principale, il termoprotettore contiene diversi oli vegetali particolarmente adatti all’uso sui capelli: olio di Jojoba, olio di Cocco, olio di Mandorle Dolci, olio di Albicocca.

Troviamo anche la vitamina E.

Nel termoprotettore Biofficina Toscana ha inserito anche un fitocomplesso brevettato, derivato da oli biologici toscani (Lino, Oliva, Vinaccioli e Girasole), il Setol.

Scopri di più qui

Termoprotettore: recensione dell’olio protettivo lucidante di Biofficina Toscana

Dopo aver utilizzato per anni l’olio di mandorle dolci per proteggere i capelli dal calore del phon (al quale in inverno proprio non riesco a rinunciare), ho deciso di provare il termoprotettore di Biofficina Toscana, attratta dagli ingredienti inusuali e dalle recensioni positive.

L’olio è contenuto in un flacone di vetro trasparente da 50 ml, con comodo dispenser spray.

L’olio è di colore giallo trasparente ed al tocco si presenta leggero, liquido, setoso.

Si può utilizzare sui capelli sia bagnati che asciutti.

Essendo un termoprotettore, ovviamente, la sua principale funzione è quella di proteggere i capelli dal calore, pertanto va utilizzato subito dopo lo shampoo, sui capelli bagnati e tamponati.

Io lo utilizzo dopo aver pettinato i capelli con un pettine a denti larghi.

Ne spruzzo una piccola quantità (2-3 spruzzetti) sul palmo della mano, la strofino sull’altra e poi entrambe le passo sui capelli, soltanto sulle lunghezze e le punte, diciamo dall’altezza delle orecchie in giù.

Pettino di nuovo i capelli e passo all’asciugatura.

Dopo l’asciugatura (a proposito: consiglio di usare sempre il diffusore per asciugare i capelli e di tenere l’apparecchio il più possibile distante dalla testa), metto ancora uno spruzzetto di olio protettivo lucidante sulle mani e lo strofino delicatamente sui capelli.

Quest’ultima operazione serve ad eliminare l’elettricità causata dal phon e a dare un tocco di lucentezza ai capelli.

Scopri di più qui

Termoprotettore di Biofficina Toscana: le mie impressioni

Mi trovo bene con questo prodotto: lo utilizzo regolarmente ogni volta che faccio lo shampoo.

Da quando lo faccio, i miei capelli lunghi e lisci sono diventati più facilmente districabili, si increspano meno durante l’asciugatura e risultano complessivamente anche meno elettrizzati.

Inoltre l’olio mi aiuta anche a dare definizione ai capelli dopo l’asciugatura, senza appesantirli o sporcarli.termoprotettore

Si tratta, infatti, di un olio secco, dal tocco asciutto e setoso.

Non unge e, una volta assorbito, non lascia tracce (nemmeno sulle mani!).

Pur non essendo un prodotto particolarmente economico, lo ritengo valido, soprattutto se fate spesso lo shampoo e sottoponete continuamente i capelli a stress di vario tipo…

Tra l’altro, il profumo di quest’olio è divino: è fresco/fruttato, sa di melone! 😀

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

Aggiornati gratis: iscriviti al Blog!

Voi usate il termoprotettore per i vostri capelli?

Spero di sì, alla prossima! :-*

2 pensieri su “Il termoprotettore per capelli di Biofficina Toscana

  1. Sunrice

    Buongiorno cara, vedo che abbiamo cambiato veste grafica!!:-)
    Occhieggio dalla sua uscita questo prodotto di Biofficina!
    Nella routine non necessito di termoprotettori, i miei capelli corti, sottili e grassi non apprezzano poi i prodotti che possano appesantirli ed il phon lo utilizzo lo stretto necessario, ovvero 5-10 minuti non troppo caldo, preferisco invece gli impacchi pre-shampoo.
    Ma quest’olio mi intriga proprio come pre- shampoo (so che in molte si trovano bene ad utilizzarlo pure così) ma sopratutto per proteggere i capelli d’estate da sole, mare, piscina, etc…
    Sono lieta che anche tu l’hai trovato ottimo, in effetti è uno dei più interessanti che vedo in giro ultimamente, escludendo i classici olii puri, tipo monoi, cocco, argan…insomma tutti quelli comunemente usati per la protezione delle chiome.
    Mi fido molto dei tuoi pareri, per cui al bisogno a maggior ragione lo terrò in debita considerazione!!:-))
    Bacetti protettivi:-**

  2. pauline Autore dell'articolo

    Ciao bella, il blog ha cambiato “vestito”, si è rinnovato ed un pò alleggerito 😉

    Io avevo adocchiato, oltre a questo, la lozione anticrespo, (avevo puntato anche quella di Mater Natura) ma alla fine ho preferito un prodotto che avesse anche la funzione di olio protettivo dal calore (visto che in inverno uso il phon praticamente sempre…).

    Per il momento svolge egregiamente il suo compito ed è, a mio parere, particolarmente adatto proprio alle chiome sottili e tendenzialmente grasse, in quanto a differenza dell’olio puro, non appesantisce per nulla.
    Anzi, sui miei capelli crespi e grossi a volte devo usarne un pò di più per farli “smontare”.
    La formulazione è veramente interessante ed originale e non è fatta al risparmio.

    Come pre-shampoo non l’ho provato, sui tuoi potresti avere risultati equilibrati, sui miei ci vuole un olio più strong 😉

    Spero che ti troverai bene se decidi di provarlo, poi fammi sapere ovviamente :-))

    Bacetti protettivi mi piace un sacco, li ricambio ahhaahah :-***

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *