Biocosmesi…e non solo

Vitamina D: tutte le proprietà del “super-ormone”

Vitamina D e calcio per proteggere le ossa

La vitamina D non è una vera e propria vitamina, ma funziona come un ormone.

Ne esistono due tipi principali: la vitamina D2 e la vitamina D3.

Vitamina D: vitamina o ormone?

La vitamina D è un tipo particolare di vitamina.

E’ classificata come vitamina, ma le sue funzioni (almeno secondo alcuni studiosi) sono simili a quelle di un ormone.

Essa è definita anche “Superormone“.

Infatti, essa non è un fattore alimentare indispensabile come le altre vitamine.

L’organismo riesce a produrre vitamina D grazie all’azione della luce solare sulla pelle.

E’ molto importante che l’organismo riesca a sintetizzare la vitamina D, in quanto essa ha la proprietà di stimolare l’assorbimento del calcio.

Come la vitamina A, la vitamina D appartiene alla categoria delle vitamine liposolubili, quelle che si accumulano nei tessuti grassi e nel fegato e non vengono espulse con l’urina.

E’ stabile al calore.
vitamina D

Vitamina D: bagni di sole quotidiani

Data l’importanza della luce solare per la produzione di vitamina D, non bisogna mai farsi mancare dei sani bagni di sole ogni giorno, anche in inverno.

La luce solare è la più importante fonte di approvvigionamento di questa vitamina: trasforma il precursore della vitamina D in vitamina D vera e propria (colecalciferolo).

Basta esporsi sul balcone o nel giardino anche solo per un quarto d’ora (senza filtro solare e senza occhiali da sole) ogni giorno per garantirsi la quota di vitamina D necessaria all’organismo.

Qui trovi integratori naturali e biologici di vitamina D

In estate, è più semplice fare bagni di sole, ma anche più rischioso: la necessità di vitamina D non deve diventare una scusa per esporsi selvaggiamente senza creme solari, con il rischio, oltre che di scottarsi, di danneggiare irreversibilmente la pelle!

Vitamina D2 e vitamina D3

La vitamina D2 e la vitamina D3 sono i due principali tipi di vitamina D, quelli più importanti per l’organismo.

La vitamina D3 è il colecalciferolo che viene attivato a partire dal precursore presente nella pelle degli animali (quindi anche nella nostra) a contatto con la luce solare.

E’ la forma naturale della vitamina D.

E’ presente anche in alcuni pesci e nell’olio di fegato di merluzzo.

vitamina D

La vitamina D2 (ergocalciferolo) è di provenienza vegetale ed è quella di sintesi: è ottenuta irradiando con raggi ultravioletti gli alimenti che contengono il precursore vegetale.

LETTURA CONSIGLIATA: I poteri curativi della vitamina D (⇒qui)

Funzioni della vitamina D

Le funzioni di questa vitamina/ormone sono tantissime e negli ultimi tempi ne sono state scoperte altre molto importanti.

1)Mineralizzazione delle ossa e la prevenzione dell’osteoporosi;

2)Fissazione del calcio e del fosforo nelle ossa;

3)Azione antinfettiva: insieme alla vitamina C potenzia l’azione dei macrofagi;

4)Protezione del sistema immunitario: è una delle funzioni meno conosciute della vitamina D. Essa è capace di prevenire o ridurre significativamente diverse malattie autoimmuni, tra cui il diabete di tipo 1, la sclerosi multipla, la psoriasi, le malattie infiammatorie intestinali;

5)Promettenti applicazioni su alcuni tipi di tumori: secondo alcuni studi la vitamina D3 aumenta l’attività anti-cancerogena di alcune proteine, portando ad una regressione del cancro;

6)Protegge il sistema nervoso e cardiaco;

7)Protegge i denti dalla carie.

Un testo illuminante per approfondire le funzioni della vitamina D è questo (qui).

Qui trovi integratori naturali e biologici di vitamina D

Vitamina D: organi e sostanze correlati

Il fegato ed i reni sono gli organi coinvolti nella trasformazione della vitamina D nella sua forma più attiva e potente.

I disturbi di questi due organi, quindi, limitano la conversione nella forma di vitamina D utilizzabile dall’organismo.

Anche gli estrogeni sono coinvolti nella regolazione di questa sostanza: ecco perchè in menopausa quando la produzione di estrogeni diminuisce, le donne sono più esposte alla frattura delle ossa (osteopenia/osteoporosi).

Un minerale fondamentale come il calcio è direttamente correlato alla vitamina D.

Il calcio è importante per irrobustire le ossa e le articolazioni, regola il battito cardiaco, fa funzionare i muscoli e permette la coagulazione del sangue.

Senza la vitamina D non può essere assimilato.

La vitamina D è la più potenzialmente tossica delle vitamine, può provocare danni alle funzioni renali e cardiovascolari.

Essendo una vitamina liposolubile, il suo dosaggio deve essere monitorato e controllato, assolutamente non prolungato, in quando arrivare al sovradosaggio è semplice.

Qui trovi integratori naturali e biologici di vitamina D

Sintomi da carenza

I principali sintomi da carenza sono il rachitismo nei bambini (oggi raro) e l’osteopenia (o in casi gravi, l’osteoporosi) negli adulti.

Queste malattie provocano il rammollimento delle ossa, dolori diffusi alle ossa ed eventuale impossibilità all’uso normale degli arti, insufficiente fissazione di calcio e fosforo sulle ossa.

Le persone che si espongono poco alla luce solare sono a rischio di osteopenia/osteoporosi.

I più a rischio, comunque, sono gli anziani perchè la loro capacità di produrre vitamina D è minore rispetto ai giovani.

Secondo alcuni studiosi, la vitamina D andrebbe integrata già a partire dai 30 anni, quando le ossa sono ancora sufficientemente mineralizzate, per prevenire l’osteopenia e l’osteoporosi.

Alimenti ricchi di vitamina D

Ribadendo che la fonte principale di vitamina D è la luce solare, esistono diversi alimenti da cui trarre questo prezioso ormone.vitamina D

I più ricchi sono: olio di pesce (olio di fegato di merluzzo principalmente), pesci dei mari freddi (salmone, sgombro, aringa), burro, uova, verdure a foglia verde.

Integrazione

In alcuni casi, come la scarsa esposizione alla luce solare, menopausa, anzianità ed in caso di terapie, si può fare ricorso all’integrazione di vitamina D, sempre sotto controllo medico.

La vitamina D è sensibile agli antiacidi, anticonvulsivanti, oli minerali, alcol, cortisone, pillola.

E’ più efficace se assunta insieme alla vitamina A, acidi grassi essenziali, calcio e fosforo.

Ecco alcuni integratori:

1)Natural Point – Vitamine A&D (scopriqui): integratore di vitamina A e D3 (forma naturale) per sopperire agli stati di carenza di queste due vitamine. Assunte insieme, sono più efficaci. Utili per prevenire la fragilità ossea.

2)Natural Point – D300 con Vitamina D3 (scopriqui): integratore di sola vitamina D3 (forma naturale) per favorire il corretto assorbimento del calcio e per proteggere ossa ed articolazioni. Buono il rapporto qualità/quantità/prezzo.

3)Natur – Vitasorb D (scopriqui): un integratore in forma “micellizzata” per rendere la vitamina D più biodisponibile. Contiene vitamina D3, olio extravergine di oliva e grassi (buoni). Privo di additivi.

4)Nutriva – +D Osteo (scopriqui): integratore di vitamina D3, vitamina K2 (agisce sulla stabilità dell’osso), calcio, magnesio (favorisce la fissazione del calcio nelle ossa), boro (aiuta a riequilibrare gli estrogeni in menopausa ed è coinvolto nella conversione finale in vitamina D) e Lithothamnium calcareum, microalga rossa, fonte di calcio e magnesio organici molto biodisponibili. Indicato per le donne in menopausa.

LETTURA CONSIGLIATA: I poteri curativi della vitamina D (⇒qui)

N.B. Le informazioni riportate in questo articolo non intendono sostituire i consigli del medico, al quale spetta ogni diagnosi, prescrizione  ed indicazione terapeutica.

Vuoi avere una bella pelle?

⇒Scopri la guida!

Conoscete tutte le funzioni della vitamina D? Pensate di assumerne la dose corretta con i cibi ed il sole?

Alla prossima! 😉

4 pensieri su “Vitamina D: tutte le proprietà del “super-ormone”

  1. Sunrice

    Buondì Pau,
    di questa vitamina non sapevo proprio nulla, ma ho letto cose che saranno certamente utili ad alcuni miei familiari che stanno combattendo proprio con queste problematiche per la carenza di calcio….Per quanto mi riguarda,il sole cerco di evitarlo il più possibile e quando lo prendo sempre e solo con protezione spf50+, ma ora cercherò di aumentare un pò le esposizioni, e comunque sempre con molta attenzione!
    Riesci sempre a incuriosire e stimolare la conoscenza…..che figata!!:-)))

    Buona giornata :-**

  2. pauline Autore dell'articolo

    Ciao Sunny! 🙂 (a proposito, oggi c’è proprio un bel sole..)
    prima di studiarla, anch’io sapevo ben poco di questa vitamina, rimasta sempre un pò in ombra e poco conosciuta.
    Pure qualche mio familiare ha problemi di carenza di vitamina D ma sta risolvendo con quella di sintesi (devo ancora lavorarci un pò) 😉
    E’ una sostanza interessante perchè è collegata a numerose funzioni e reazioni chimiche dell’organismo e si stanno scoprendo novità proprio sulle sue applicazioni terapeutiche.
    Pare possa risolvere anche alcuni tipi di allergie.

    Il sole, fin quando è tollerabile, andrebbe preso per qualche minuto senza filtri e senza occhiali, mi raccomando 😀
    Io mi concedo il quarto d’ora di sole mattutino tutti i giorni, tranne quando c’è nebbia o forte umidità..è tanto piacevole!!

    Buona giornata :-**

  3. Rossana Rosi

    La cura del sole è quella che preferisco.
    Io ne prendo tanto durante l’estate (con le dovute precauzioni) perchè sento che mi fa proprio stare bene; mentre d’inverno invece trovo poco l’occasione :-/

  4. pauline Autore dell'articolo

    E’ il modo più naturale di assumere vitamina D ed quello che preferisco anch’io 🙂
    Ti fa stare bene perchè la luce solare è un antidepressivo.
    Ciao bella 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *