Scopri gli alimenti in assoluto più ricchi di selenio, il minerale anti-invecchiamento, di cui si va sempre più delineando l’importanza per la salute!

Il selenio, oltre ad essere un minerale di cui si va sempre più delineando l’importanza per la salute ed il benessere dell’organismo, ha insospettabili proprietà antiage!

Selenio, proprietà e funzioni per l’organismo

Il selenio è un minerale di insospettabile importanza per l’organismo.

Se ne sa ancora poco, ma quel che viene delineandosi è che il selenio, oltre a svolgere un ruolo importante nell’ambito di numerose reazioni metaboliche (come altri minerali ed oligoelementi), vanta una potente azione antiossidante ed anti-radicali liberi.

Il problema è che è piuttosto facile soffrire di carenze di selenio, sia a causa dell’alimentazione moderna troppo raffinata, sia a causa del fatto che questo minerale viene assorbito con fatica dal nostro organismo.

Ecco in sintesi le funzioni di questo prezioso minerale:

  • Selenio e cancro: in base ad alcuni studi, sia sugli animali che sull’uomo, pare che si possa affermare che una carenza di selenio giochi un ruolo importante nella cancerogenesi.
  • Selenio e cuore: grazie alla sua funzione antiossidante, il selenio sembra agire anche come protettore del sistema cardiovascolare.
  • Selenio e invecchiamento: la funzione antiossidante del selenio lo rende capace di proteggere le cellule dall’aggressione dei radicali liberi, rallentando il processo di invecchiamento cellulare.

In generale, date le sue proprietà, il selenio svolge un ruolo importante nel sostenere e rendere forte il sistema immunitario nel suo complesso, in quanto la sua presenza nell’organismo garantisce la disponibilità di un importantissimo enzima anti radicali liberi, il glutatione perossidasi.

Quindi, se il selenio scarseggia, si può avere una carenza di questo enzima, con la conseguente riduzione dell’azione inibitoria dei radicali liberi.

Melatonina Zinco Selenio

Gli alimenti più ricchi di selenio

Quali sono gli alimenti più ricchi di selenio?

Credo che in pochi sappiano rispondere a questa domanda e, prima, di studiare l’argomento, ignoravo anch’io la risposta.

Eppure è un argomento di una certa rilevanza in ambito di alimentazione e benessere.

Le maggiori fonti alimentari di selenio sono:

  • lievito di birra
  • cereali integrali
  • germe di grano
  • broccoli
  • cipolla
  • cavoli
  • aglio
  • pomodori
  • prodotti caseari
  • pesce
  • tonno
  • frutti di mare
  • rognone
  • fegato.

Un’alimentazione adeguata che comprenda abbondanti dosi giornaliere degli alimenti citati è sicuramente il punto di partenza imprescindibile per garantirsi il minimo approvvigionamento di selenio.

Ma, come sottolinea Roger Moatti, l’alimentazione può fornirci solo una parte del fabbisogno.

Infatti, tenuto conto del ridotto assorbimento organico, sarebbe necessario ricorrere ad un’integrazione giornaliera di di circa 100 mcg al giorno.

Selenio: integratori utili

  • Dr. Giorgini Martino  – Oligotracce Selenio

Si tratta di oligoelementi in fiale contenenti selenio in soluzione acquosa ultrapura e glicerolo vegetale. Si bevono con l’apposita cannuccia in dotazione senza diluire in acqua, preferibilmente al mattino a digiuno.

 

  • Dr. Giorgini Martino – Selenio Olimentovis

Interessante concentrato antiossidante a base di selenio, gemmoderivati di Ribes Nero, Ippocastano,  Pioppo nero, Quercia e glutatione, un potente anti-radicalico. Protegge le cellule dallo stress ossidativo. Integratore formulato in versione liquida, da assumere con un misurino.

  • Terranova – Selenio Complex

Integratore in capsule a base di un mix di potenti sostanze antiossidanti, in primis il selenio. Contiene anche spirulina, olivello spinoso e acai. Inoltre tutte le formulazioni di quest’azienda contengono acido lipoico, un antiossidante molto importante che ha dimostrato di riciclare la vitamina E.

N.B. Le informazioni riportate in questo articolo non intendono sostituire i consigli del medico, al quale spetta ogni diagnosi, prescrizione  ed indicazione terapeutica.

Conoscete gli alimenti ricchi di selenio? Li integrate nella vostra dieta?

A presto!