Costipazione: rimedi naturali per combattere la stipsi

Costipazione: rimedi naturali per combattere la stipsi

La costipazione è un disturbo che provoca addome gonfio, feci dure e nervosismo.

Dieta e rimedi naturali possono risolvere velocemente la stitichezza.

Cos’è la costipazione e quali sono i sintomi

Per costipazione, com’è noto, si intende una difficoltà ad evacuare le feci che tendono ad accumularsi nel colon.

Questo ristagno comporta la loro disidratazione e la conseguente difficoltà ad espellerle, essendo dure invece che morbide e lubrificate come dovrebbero.

Proprio a causa della disidratazione, le feci non risultano ben formate e compatte, ma fuoriescono a “pallini” (le cosiddette “feci caprine”), sono secche, dure, possono provocare dolore e le temute emorroidi, causate dallo sforzo eccessivo durante l’evacuazione.

Altri sintomi della stitichezza:

  • pancia gonfia e dura;
  • nausea;
  • irritabilità;
  • sensazione di non essersi svuotati.

Se non liberi l’intestino almeno 1 volta al giorno (è veramente il minimo), allora soffri di stitichezza e devi correre ai ripari.

Stitichezza e feci dure

Uno dei sintomi principali della stitichezza sono le feci dure e secche, come abbiamo visto.

Ma che aspetto devono avere le feci per essere considerate sane?

Devono:

  • avere la giusta consistenza: morbida e compatta;
  • il giusto aspetto: a forma di banana o salsiccia;
  • il giusto colore: bruno;
  • non devono avere un odore troppo forte.

Se il disturbo si cronicizza possono nascere problemi più seri delle emorroidi: la stitichezza è una delle cause del cancro al colon.

D’altronde potete immaginare le tossine che si diffondono dalle feci ristagnanti a tutto l’organismo….!

Da leggere: bere acqua fa bene?

costipazione rimedi bere

Le cause principali della stitichezza

Bisogna comprendere le cause della costipazione, soprattutto se è cronica: tipo di alimentazione, troppo ricca e raffinata, scarsa idratazione, sedentarietà e difficoltà a vivere alcune emozioni.

Vediamo i principali “imputati”:

  • Alimentazione

Quella moderna è troppo ricca di cibi raffinati, zucchero, cibi spazzatura, fritti, carni rosse, piatti elaborati e preconfezionati e povera di fibre. E’ necessario aumentare la quantità di queste ultime, presenti soprattutto in frutta e verdura.

  • Scarso apporto di acqua

Bibite gassate, succhi di frutta dolcificati, caffè ed alcolici hanno effetto astringente e dovrebbero essere consumate solo saltuariamente. Abbiamo bisogno di circa 2 litri di acqua al giorno (8 bicchieri) per mantenere l’organismo ben idratato ed in grado di lavorare correttamente. Consiglio la lettura del testo “Il tuo corpo implora acqua”.

  • Sedentarietà

Un’altra pecca dell’era moderna. Costringere il corpo all’immobilità è innaturale. Esso è progettato per muoversi, non per impigrirsi. All’origine della stitichezza vi è anche la pigrizia e lo scarso movimento fisico.

  • Stress del fegato

A volte la stitichezza può essere causata da un eccesso di tossine che sovraccaricano il fegato, non permettendogli di produrre bile a sufficienza (o di buona qualità). Cioè spesso è dovuto, oltre che all’alimentazione scorretta, ad un abuso di farmaci.

  • Problemi emotivi

Spesso la persona che soffre di costipazione è molto “cerebrale”, idealista e tende a reprimere le emozioni (come fa, appunto, con le feci). Se la stitichezza non si risolve mettendo in pratica tutti i suggerimenti riguardanti lo stile di vita, è probabile che alla base vi sia un problema emotivo;

  • Posizione sbagliata

Una possibile causa di costipazione è la posizione innaturale del corpo quando evacuiamo. La posizione naturale è quella accovacciata (quella del bimbo sul vasetto, per intenderci) e non quella seduta. Per ovviare a questo problema si può utilizzare uno sgabello su cui appoggiare le gambe da posizionare davanti al wc. In questo modo si permette ai muscoli addominali di lavorare correttamente per svuotare completamente l’intestino.

Squatty Potty ®
Squatty Potty ®
GUARDA L’OFFERTA

Costipazione: i rimedi naturali più efficaci

  • Dieta ricca di fibre

Bisogna innanzitutto seguire una dieta equilibrata, aumentando le fibre nell’alimentazione. Spazio quindi a cibi come verdure crude e cotte (carciofi, porri, cavoli), cereali integrali, uva, fichi, prugne, albicocche, kiwi, legumi con la buccia, semi oleosi. Le fibre aumentano il volume intestinale e favoriscono la motilità del colon, inducendo l’evacuazione.

  • Acqua tiepida

L’idratazione giornaliera, come detto, è imprescindibile. Un rimedio molto utile in caso di stipsi ostinata è quello di bere un bicchiere d’acqua tiepida al mattino a digiuno e aspettare almeno 15 minuti prima di fare colazione. Durante la giornata bisogna bere almeno un litro e mezzo di acqua (circa 8 bicchieri).

  • Infuso di Senna e Menta

In casi di stitichezza prolungata si può ricorrere (una tantum) ad un rimedio eccezionale e spesso risolutivo. Fai bollire per un minuto un cucchiaio di foglie di tè di Senna e mezzo cucchiaio di foglie di Menta. Bevi l’infuso durante la giornata senza aggiungere dolcificanti.

  • Prugne e semi di Lino

Di sera metti a bagno in un bicchiere d’acqua alcune prugne secche ed un cucchiaio di semi di Lino (meglio quelli dorati) e poi consumali al mattino a digiuno. Le prugne sono ricche di fibre, i semi di Lino contengono mucillagini, dalle proprietà stimolanti ed antinfiammatorie.

  • Olio di oliva

Un cucchiaino di olio extravergine di Oliva tutte le mattine a digiuno è un ottimo rimedio naturale contro la costipazione cronica. L’olio di Oliva è emolliente ed antinfiammatorio, lubrifica le pareti intestinali e favorisce l’evacuazione.

  • Crusca

La crusca (di frumento, di avena…) è una efficace soluzione per la stipsi, ma non bisogna abusarne, altrimenti si irrita e si dissecca l’intestino ottenendo l’effetto contrario. Trenta grammi al dì sono sufficienti, ma ogni 15 giorni è consigliabile fare una pausa di altrettanti giorni e poi ricominciare.

  • Attività fisica

E’ molto importante ritagliarsi un po’ di tempo ogni giorno per camminare ed almeno 3 giorni alla settimana per fare attività fisica a medio-alta intensità, concentrandosi sul rafforzamento della muscolatura addominale, le cui contrazioni sono necessarie per l’evacuazione.

Integratori e lassativi per l’intestino pigro

Va limitato il consumo di lassativi irritanti, sia quelli chimici che quelli naturali come olio di Ricino, Rabarbaro, Frangula, Cascara, Senna.

Da preferire i lassativi meccanici come olio di Oliva e olio di Lino, i semi di Lino ed i semi di Psillio.

Tra i lassativi osmotici (cioè che attirano acqua nell’intestino) sono da preferire la Manna, il Tamarindo, la frutta essiccata (prugne) e la Cassia, che hanno una funzione rieducativa dell’intestino.

  • Nutriva – Laxilen

Questo integratore anti-stipsi in compresse contiene esclusivamente estratti vegetali ad alta biodisponibilità (Mannite, Malva, Papaya, semi di Lino) ricchi di mucillagine che favoriscono il transito intestinale.

Laxilen - 60 Compresse
Laxilen – 60 Compresse
Nutriva
GUARDA L’OFFERTA
  • Monelli Ezio – Manna composta Sciroppo

Questo l’ho usato anch’io e mi ha aiutato molto in un periodo di “blocco”. Non contiene lassativi irritanti, ma Malva, semi di Lino e Manna. L’unico ‘difetto’ è che contiene zucchero di canna per addolcirne il sapore.

Manna Composta Sciroppo
Manna Composta Sciroppo
Monelli Ezio
GUARDA L’OFFERTA
  • Dr. Giorgini Martino – Colon Cleanse

Un ottimo integratore, completo di fibre solubili come l’Agar Agar che non viene digerita nè assorbita dall’intestino promuovendone il transito e di fermenti probiotici che riequilibrano la flora batterica. In comode pastiglie.

Colon Cleanse - 180 Pastiglie
Colon Cleanse – 180 Pastiglie
Dr. Giorgini Martino
GUARDA L’OFFERTA
  • Rocca dei Fiori – Semi di psillio

Ottimi per le stipsi croniche, i semi di psillio sono ricchi di una mucillagine che a contatto con l’acqua si gonfia ed aumenta di volume. Questo favorisce il transito intestinale. Si tratta di un lassativo naturale ed innocuo che ha anche una funzione protettiva della mucosa intestinale.

Psillio - Semi
Psillio – Semi
Rocca dei Fiori

Da leggere: rinforzare il sistema immunitario

N.B. Le informazioni contenute in questo articolo non intendono sostituire i consigli del medico, al quale spetta ogni diagnosi, prescrizione ed indicazione terapeutica.

Voi avete rimedi da suggerire per la costipazione?

Alla prossima.

Please follow and like me:

4 risposte a “Costipazione: rimedi naturali per combattere la stipsi”

  1. Wow Pau!! esposizione che più diretta di così si muore, questo è un argomento utilissimo perchè per brevi o lunghi periodi ci passano tutti! Io, rispetto ad una volta, sto di molto migliorando la situazione generale, è chiaro che ci vuole tempo perchè certi meccanismi si radichino in maniera diversa, ed il corpo abituato ad una vita di abitudini, giuste o sbagliate che siano, deve identificare i cambiamenti…..sono speranzosa, perchè già vedo miglioramenti anche in questo campo.
    In un attacco di spontaneità (dote che mi contraddistingue…) stavo per esordire goliardicamente con “che compito ingrato che ti è toccato affrontando questo tema, proprio un argomento di m…a” :-))))) ma poi mi sono detta che poteva non risultare opportuno, per cui spero accetti la battuta per farti una risata!……Non volermene, sono anche molto sincera, così come viene!:-)))))
    Bacetti da signorina perbene:-**

  2. ahhahahahaha ma figurati non ti vorrei così bene se fossi troppo perbene! 😀

    Hai ragione, l’argomento non è dei più poetici hahahaah nè dei più semplici da affrontare (anche dal punto di vista lessicale), ma è meglio essere diretti ed espliciti che dare luogo a fraintendimenti….
    Per la Naturopatia “la malattia inizia nel colon”, quindi immagina quanto possa essere importante questo argomento per la medicina naturale.
    I disturbi del colon (non solo la costipazione) hanno un effetto diretto e visibile sulla persona, condizionandone anche l’estetica: non a caso una persona stitica spesso ha la pelle impura, soprattutto nella zona bocca/mento.

    Approfitto del commento per aggiungere un dettaglio importante: non sempre la stitichezza ha i sintomi comuni e più conosciuti. A volte anche il colon irritabile ed una diarrea persistente (non sapevo che altro termine usare per rendere l’idea :-D) possono essere sintomi di un intestino intasato che tenta di liberarsi dalle tossine.
    Quindi è bene approfondire la situazione personale e trovare rimedi personalizzati.

    Considerazione finale personale: ho sofferto di stitichezza moderata in alcuni periodi della mia vita e, purtroppo, essendoci predisposta, devo stare sempre all’erta per non ricaderci, quindi capisco bene ogni tua parola 🙂

    Bacini profumatissimi!! 😀 😀

  3. Ciaoo,a me la dietologa ha suggerito di prendere la mattina a digiuno un bicchiere di acqua calda con limone zenzero anche in polvere e mezzo cucchiaino di olio di cocco…oltre ad avere altri benefici per l’organismo l’olio di cocco aiuta anche x questo problema!

    • Ciao bella! 🙂
      L’acqua calda aiuta a sciogliere le tossine, il limone è un potente disinfettante e depurativo del sangue, lo zenzero è uno stimolante e l’olio di cocco un lubrificante 😉
      Direi che mi sembra un buon mix, anche se la sua efficacia dipende sempre dalla persona che lo assume.
      A me, ad esempio, il limone fa effetto astringente, in qualsiasi modo lo prenda.
      Anche un cucchiaino di olio di oliva al mattino a digiuno è un’ottima abitudine se si tende ad essere bloccati.

      Un bacione! :-*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.