La pelle mista presenta brufoli, punti neri insieme a zone secche.

Scopri come curarla scegliendo la crema viso giusta, i prodotti per pulirla e truccarla!

Pelle mista: caratteristiche e cause

La principale caratteristica della pelle mista è la compresenza di zone secche e zone grasse: le prime sono concentrate sulle guance, contorno occhi e bocca, mentre le seconde sulla cosiddetta ‘zona a T’, ovvero fronte, naso e mento.

Queste ultime si presentano solitamente lucide, con impurità varie (punti neri, punti bianchi, brufoli).

La pelle mista tende ad essere, inoltre, anche sensibile e qualche volta con capillari fragili.

La pelle mista si manifesta quando le zone del volto dove sono concentrate la maggior parte delle ghiandole sebacee si ricoprono di materia oleosa per un eccesso di secrezioni, dovute a fattori:

  • Costituzionali;
  • Ormonali;
  • Alimentari;
  • Uso di cosmetici non adeguati.

Da leggere: creme viso per pelle mista

Come trattare la pelle mista: skin care

  • Detergente purificante e delicato

Lava il viso con un detergente purificante e lenitivo, poco schiumogeno e possibilmente eco bio. Fai così: al mattino usa un detergente delicato, mentre di sera, quando la pelle ha più bisogno di pulizia e purificazione, scegli un prodotto che sia leggermente astringente, specifico per pelle mista.

  • Crema viso per pelle mista

Usa una crema o un siero specifico per questo tipo di pelle, dalla texture leggera ma idratante, a base di estratti vegetali purificanti (Bardana, Hamamelis, Lavanda), ma anche idratanti (Malva, Avena, Aloe). Usa due prodotti diversi: un umettante su tutto il viso ed una crema sulle zone più secche. Privilegia prodotti con oli vegetali leggeri (Jojoba, Nocciola, Argan, Cocco, Borragine). Evita le creme pesanti, con più del 10% di grassi.

Crema Viso Melissa
Crema Viso Melissa
La Saponaria
  • Maschere e scrub ad hoc

Usa uno scrub delicato una volta ogni 7/10 giorni per rimuovere le cellule morte che rendono la pelle opaca e spenta. Scegli anche una maschera purificante ed astringente da ripetere un paio di volte al mese, anche solo sulla zona a T.  Non usare prodotti aggressivi e sgrassanti per non irritare le zone secche. Dai un’occhiata alle maschere all’argilla bianca.

  • No a siliconi e petrolati

Evita ingredienti cosmetici occludenti, come siliconi e petrolati. Sono da bandire anche oli e grassi naturali comedogenici: isopropyl myristate e isopropyl palmitate in primis. L’olio vegetale potenzialmente più comedogenico è l’olio di mandorle dolci, ma dipende da caso a caso e da prodotto a prodotto.

  • Cicli di acidi esfolianti

L’ acido salicilico e glicolico funzionano molto bene sulla pelle mista, sono una manna dal cielo. Fai cicli regolari con prodotti a base di questi due acidi: il primo esfolia superficialmente e dis-infiamma i brufoli, il secondo leviga la pelle ed aiuta a schiarire eventuali macchie post-brufolo. Puoi usarli su tutto il viso oppure sulla zona a T. Alternali tra di loro ed usali preferibilmente di sera.

 

Fior di Linfa Viso - Pelli Grasse
Fior di Linfa Viso
Mary Rose
  • Make up per pelle mista

Preferisci trucchi in polvere minerale per la pelle mista (dopo aver steso una buona crema idratante) oppure un fondotinta liquido specifico per pelle mista. Ricorda di utilizzare sempre una cipria opacizzante sulla zona a T per fissare il trucco ed impedire che il fondotinta coli. Molto consigliati i primer viso per pelle mista/grassa, che aiutano la tenuta del make up.

Da leggere: prodotti per la pelle mista

Rimedi naturali per la pelle mista

  • Dieta sana contro le impurità

E’ molto importante riequilibrare lo stato della pelle seguendo una dieta sana, povera di grassi animali, zuccheri raffinati, fritti e ricca di frutta e verdura e cibi naturali e biologici, utilizzando prodotti specifici per questo tipo di pelle, possibilmente eco bio. Tieni sotto controllo l’intestino e risolvi eventuali problemi di stipsi. Ricordati di bere a sufficienza!

  • Decotti di Bardana

I decotti di bardana sono ottimi per regolarizzare la secrezione sebacea. Fai bollire per mezz’ora le radici di bardana, poi fai raffreddare il decotto ed usalo come tonico con un dischetto di ovatta solo sulle zone impure. La bardana  è utile anche per via interna per depurare fegato, reni e pelle.

Bardana Bio - Estratto Idroalcolico
Bardana Bio – Estratto Idroalcolico
Vegetal Progress
  • Olio essenziale di Lavanda

Per la pelle mista gli oli essenziali  sono molto indicati. Quello di Lavanda è particolarmente adatto per questo tipo di pelle grazie alle sue proprietà riequilibranti e non troppo astringenti. Non usarlo puro, ma aggiungi qualche goccia ad un olio vettore (ad esempio l’olio di Jojoba) o ad un dischetto di ovatta bagnato e strizzato. Poi passalo sulle zone impure.

  • Gel d’aloe per la pelle mista

Il gel d’aloe è un altro rimedio naturale prezioso per la pelle mista. Riequilibrante, cicatrizzante e lenitivo, idrata senza ungere. Puoi usarlo su tutto il viso e poi, eventualmente, aggiungere una crema sulle zone più secche. Usalo anche sulle impurità, ti aiuterà a sfiammare i brufoli e ne accelererà la guarigione.

  •  Idrolati astringenti

Al posto del tonico, prova ad utilizzare gli idrolati. Sono acque concentratissime e molto efficaci, ricche dei principi attivi della pianta. I più adatti per la pelle mista sono gli idrolati di Hamamelis, Lavanda e Rosmarino. Usali proprio come un normale tonico: distribuiscilo sul viso con le mani o con un dischetto di ovatta.

Idrolato di Hamamelis Bio
Idrolato di Hamamelis Bio
La Saponaria
Che esperienza hai con la pelle mista?

Alla prossima!

La pelle mista secondo My Personal Trainer

Come avere una bella pelle