Sui siliconi cosmetici, sostanze chimiche usate nell’industria cosmetica, regna la confusione: ecco una guida per chiarirsi le idee ed imparare a conoscerli.

Quando faccio ricerche sugli ingredienti cosmetici, mi imbatto in discussioni estenuanti tra gli eco-bio intransigenti ed integralisti che di siliconi non vogliono nemmeno sentir parlare, sostenendo che facciano male e coloro che ritengono invece che questi ingredienti cosmetici siano indispensabili in creme per il viso (soprattutto per pelli secche e con rughe) shampoo e maschere per capelli e che siano innocui in quanto sostanzialmente materia inerte.

Queste diatribe tra eco-bio ed anti-eco bio sono noiosissime, in realtà, perché spinte più che altro dall’onda emotiva.

Gli eco-bio integralisti difendono romanticamente gli ingredienti naturali come se fossero gli unici innocui ed efficaci, gli altri, per reazione, sostengono, quasi più per fare un dispetto ai primi che per vera cognizione di causa, che si tratti di vere e proprie ‘bufale’, atti terroristici belli e buoni diretti contro questa o quell’altra azienda cosmetica.

Una fetta di esperti del settore, sostiene invece, seguendo una posizione più moderata, che i siliconi (alcuni più che altri) possano essere tranquillamente utilizzati, purchè sporadicamente ed in percentuali, diciamo così, ‘tecniche’.

Ma insomma, qual è la verità? I siliconi fanno bene o male? O non fanno assolutamente nulla?
La verità, come spesso accade, sta nel mezzo.

Cosa sono i siliconi?

I siliconi sono derivati organici del silicio e sono chimicamente inerti.

Sono sostanze fotostabili (cioè non si modificano alla luce del sole) e sono inodori ed incolori.

I siliconi non sono tutti uguali e non tutti svolgono le stesse funzioni.

A volte, per questioni tecniche, un silicone è necessario in una formulazione.

E’ anche vero, però che le formule eco-bio ne fanno benissimo a meno. Come mai?

I siliconi sono classificati generalmente in due grandi classi:

  • Siliconi volatili (o leggeri);
  • Siliconi densi (o pesanti).

Shampoo senza siliconi

Natù - Shampoo
Natù – Shampoo
Officina Naturae

Siliconi nei cosmetici: come riconoscerli

I siliconi sono facili da riconoscere nell’inci name: la maggior parte ha desinenza finale in “one” o “ane“.

Per quanto riguarda, poi, la differenza tra siliconi volatili e siliconi densi:

  • I siliconi VOLATILI sono quelli che evaporano a contatto con il calore della pelle, non lasciando tracce di sé e possono addirittura seccare. Sono utilizzati per ridurre l’untuosità degli oli vegetali. Sono usati nella cosmesi convenzionale per elaborare formulazioni leggere.

Sono, ad esempio:

  • Cyclomethicone;
  • Cyclopentasiloxane;
  • Cycloesasiloxane.

Questi sono i “meno peggio” dal punto di vista dell’untuosità.

  • I siliconi DENSI sono quelli con la temuta funzione filmogena su pelle e capelli che tutti conosciamo che da alcuni è molto ricercata e da altri è invece rifuggita. Alcuni di essi sono molto unti e pesanti, altri meno.

Nel dettaglio:

  • Dimethicone: silicone più pesante, denso ed untuoso, non evapora;

Esistono però diverse famiglie di Dimethicone, alcune più leggere e volatili (basso e alto peso molecolare) altre più dense e pesanti. Pare non sia possibile desumere dall’inci di quale famiglia si tratti, in quanto compare solo la scritta generica ‘Dimethicone’. E’ sicuro per la pelle, ma è molto poco biodegradabile.

  • Dimethiconol: è una gomma che, usata in sinergia con altri siliconi, dà vita a preparati piuttosto densi. Ha un alto potere filmogeno e viene usato soprattutto nei cosmetici per i capelli, come le maschere;
  • Cetyl Dimethicone: è una cera e come tale piuttosto occlusivo. Ha un alto potere filmante. Viene impiegato nei cosmetici come emolliente e nei preparati resistenti all’acqua;
  • Amodimethicone: è un’associazione di diversi derivati siliconici, molto simile al già citato Dimethicone.

Questi sono i siliconi più frequentemente avvistati negli inci dei cosmetici convenzionali, ma non sono certamente gli unici.
Esistono anche gli emulsionanti siliconici (emulsione acqua+silicone), preparate allo scopo di ottenere formulazioni dal tocco asciutto, setoso e resistenti all’acqua.

Maschera capelli senza siliconi

Maschera per Capelli Lucidante al Mirtillo
Maschera Capelli Lucidante Mirtillo
Alkemilla

I siliconi rovinano pelle e capelli?

Non amo i siliconi e non li uso più da tempo, però credo sia sempre bene conoscere ciò di cui si sta parlando per capire come funziona.

Innanzitutto, una pillola di buonsenso: né i siliconi, né gli altri ingredienti cosmetici possono fare realmente del male, perché sono stati tutti studiati e testati, prima di essere inseriti nei cosmetici e poi immessi nel mercato.

Questo è stabilito dalla leggi italiane ed europee.

Soltanto gli ingredienti cosmetici autorizzati possono essere utilizzati.

Questo, però, non esclude che essi siano ingredienti pesantemente inquinanti (e che, quindi, indirettamente, ci danneggino) e che possano, nel lungo termine, apportare qualche imprevisto e serio danno alla pelle.

Per quanto riguarda i danni, diciamo così, “estetici”, secondo gli oppositori essi ne fanno, eccome.

Siliconi: chi li ama….

Dunque, schematizzando, le principali funzioni dei siliconi sono:

  • Fanno effetto barriera sulla pelle e sui capelli (in questo senso sono usati molto nei solari e waterproof e nei leave in per capelli in quanto idrorepellenti);
  • Donano effetto lucidante ai capelli e li districano (ecco il motivo della loro presenza in shampoo per capelli secchi e crespi balsami e maschere per capelli);
  • Evitano l’effetto bianco nelle creme (la ‘mano bianca’ dei cosmetici eco-bio);
  • Danno un tocco setoso ed asciutto alle creme corpo e viso. In questo senso vengono utilizzati anche molto nei fondotinta e nelle bb cream, perché aiutano nell’azione uniformante.

Queste sono anche le caratteristiche più amate dai fans dei siliconi, quelli che non ne farebbero mai a meno.

Tra l’altro, tecnicamente parlando, pare che ancora non esista un ingrediente equivalente, nel mondo eco-bio, capace di creare l’effetto barriera.

Da leggere: fondotinta senza siliconi

…e chi li odia!

Quali sono, invece, le ragioni per cui i siliconi non sono amati da coloro che si affidano alla cosmesi eco-bio?

  • Non idratano la pelle, ma la ungono e basta. E, alla lunga, ottengono l’effetto opposto, cioè disidratano;
  • Non idratano né ‘nutrono’ i capelli, ma li fasciano soltanto ed al massimo li ungono superficialmente (perché, appunto, non penetrano);
  • Sono antitraspiranti ed occlusivi e questo, alla lunga, non giova né alla pelle, né ai capelli. Possono essere, infatti, la causa di pelle asfittica;
  • Non sono biodegradabili e sono inquinanti per la fauna acquatica;
  • Secondo alcuni esperti (e non) creme e shampoo zeppi di siliconi servono solo, nel primo caso, per camuffare una formulazione vuota e scadente, nel secondo per compensare un prodotto aggressivo;
  • Nella cosmesi i siliconi non sono ‘curativi’, ma forniscono soltanto soluzioni temporanee ed apparenti;
  • Sono sintetici e non dermoaffini (e questo può essere, per alcuni, un pregio, per il fatto che la loro funzione è, appunto, quella di ‘barriera’).

Crema viso senza siliconi

Viso - Crema Viso Giorno Goji
Crema Viso Giorno Goji
Bjobj

In sostanza, i siliconi sono utili?

In definitiva, la risposta alla domanda iniziale è: i siliconi possono essere utili, se si cerca un determinato risultato, più che altro ‘tecnico’.

Possono servire in alcune circostanze, soprattutto se si hanno capelli molto crespi e ribelli.

Se se ne abusa, però, si possono manifestare fastidiosi problemi a pelle e capelli.

Come ho detto, non fanno male in modo diretto alla salute umana, ma a quella dell’ambiente sì e quindi, indirettamente anche alla nostra.

Quindi concediamoci pure un cosmetico i siliconi una volta ogni tanto, se proprio non possiamo farne a meno!

La mia scelta: no ai siliconi

Ho scelto di non utilizzare i siliconi nella mia routine cosmetica, per alcuni dei motivi sopracitati.

Da quando ne faccio a meno la mia pelle ed i miei capelli sono molto migliorati.

La mia pelle è meno unta e più pulita.

Ho la sensazione che sia più libera e ‘respiri’ meglio.

Non la trovo meno setosa al tatto e, quando combino bene i diversi cosmetici tra di loro, riesco a tenerla anche asciutta.

E’ fondamentale conoscere gli ingredienti cosmetici per capire come non occludere la pelle.

Anche i miei capelli si sporcano più lentamente ed hanno riacquistato volume e leggerezza.

E voi che scelta avete fatto?

E’ tutto sui siliconi, alla prossima!

I siliconi secondo Wikipedia.